Portafoglio del Martedì: rendimento sopra il 60%, puntiamo su Generali

Ufficio Studi Money.it

31 Agosto 2021 - 15:07

condividi

Stabile nell’ultima settimana, il rendimento del nostro portafoglio di investimento si conferma sopra quota 60%. In questo numero inseriamo una nuova operazione su Assicurazioni Generali.

Portafoglio del Martedì: rendimento sopra il 60%, puntiamo su Generali

Nel corso dell’ultima settimana il rendimento del nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit non ha fatto registrare variazioni.

Dopo le recenti perdite con gli investimenti sulle azioni Eni e Nexi, oggi vogliamo tornare a puntare su uno dei titoli simbolo di Piazza Affari: Assicurazioni Generali.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

Niente di fatto a Jackson Hole. La prudenza ha avuto la meglio, spingendo il n.1 della Federal Reserve, Jerome Powell, a non scontentare nessuno: la riduzione degli stimoli dovrebbe iniziare entro fine anno ma potrebbe essere rinviata nel caso in cui la variante Delta dovesse fare più danni del previsto.

Si tratta di una formula particolarmente vaga che lascia le mani libere alla Banca centrale USA. Inoltre, ha rilevato Powell, il tapering non rappresenta un segnale “che il rialzo dei tassi è vicino” (il chairman ha imparato la lezione del 2018, quando la stretta causò una massiccia correzione azionaria).

Con il meeting di settembre troppo ravvicinato per un’inversione di rotta e quello di dicembre troppo avanti per poter dare agli operatori il tempo di metabolizzare, l’appuntamento con il taper dovrebbe essere fissato per il 2-3 novembre.

Come negli USA, anche in Europa è l’andamento dei contagi da variante Delta a rappresentare lo spartiacque per capire quando sarà tentato un rientro delle misure di emergenza. Nel caso del Vecchio continente però, sembrerebbe che, con i falchi in seno alla BCE che guadagnano consensi, la riduzione degli acquisti all’interno del PEPP, il piano di acquisti straordinari, potrebbe essere invece annunciata nel corso del meeting di settembre.

A sostegno di questa decisione sono recentemente arrivati i dati preliminari sull’inflazione tedesca, ai massimi dal 1993, quelli relativi Eurolandia, dove l’indice dei prezzi al consumo è passato dal 2,2 al 3% (dato maggiore dal 2011).

In linea generale, non crediamo che con la variante Delta rivivremo gli scenari da incubo degli scorsi mesi (in termini di contagi, ospedalizzazioni, morti e quindi di lockdown) e, di conseguenza, lo scenario economico per quegli operatori che non lavorano sull’intraday si conferma ricco di opportunità, basterà solo valutare con più attenzione del solito le scelte di investimento.

Portafoglio di investimento: rendimento al 60%, puntiamo su Generali

Dopo i rendimenti negativi con gli investimenti su Eni e Nexi, nel nostro portafoglio è rimasto solo il deal sul titolo Banco BPM (DE000HV8B1D8).

Azioni Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Nelle ultime sedute, la media mobile a 100 giorni ha arrestato la discesa e fatto ripartire i corsi, attualmente sopra il punto di ingresso a 2,75 euro e ben impostati in direzione del target di 2,95 euro.

In questo numero, intendiamo inserire un nuovo investimento sulle azioni Generali tramite il Turbo Open End con codice ISIN DE000HV4K8T2 e leva 4,89.

Dopo aver superato, metà novembre, la media mobile a 200 periodi e la resistenza statica rappresentata dai 14 euro, le azioni del Leone di Trieste si sono prese una pausa per poi ripartire a inizio febbraio in direzione 17 euro.

Azioni Assicurazioni Generali, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Il recente breakout delle medie mobili a 50 e 100 giorni potrebbe rappresentare l’anticamera di nuovi guadagni e spingere le azioni del Leone di Trieste a chiudere il gap apertosi il 21-22 maggio.

In quest’ottica, intendiamo aprire una posizione rialzista a partire da 17,1 euro con target 17,65 euro e stop loss fissato a 16,8 euro. A questo investimento intendiamo dedicare il 20% del nostro portafoglio.

I prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 13:30 del 31 agosto 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it