Portafoglio del Martedì: Moncler spinge il rendimento al 150%, investiamo sull’oro

Luca Fiore

19 Ottobre 2021 - 15:19

condividi

Grazie all’operazione sulle azioni Moncler, nell’ultima settimana il rendimento del nostro portafoglio di investimento è salito al 150%. Oggi inseriamo un nuovo trade sull’oro.

Portafoglio del Martedì: Moncler spinge il rendimento al 150%, investiamo sull'oro

Il raggiungimento del target da parte dell’investimento sul titolo Moncler ha permesso al rendimento del nostro portafoglio di investimento, realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit, di salire in quota 150 punti percentuali.

Agli investimenti sul titolo Enel, su Banco BPM e sulle azioni Leonardo, oggi ne vogliamo aggiungere uno sul metallo prezioso per eccellenza: l’oro.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

A monopolizzare l’avvio di ottava sono state le indicazioni relative l’economia cinese, cresciuta del 4,9% tra luglio e settembre. Il dato segna una contrazione del 3% rispetto al precedente ed è minore rispetto ai 5 punti percentuali stimati dagli analisti. Rispetto ai tre mesi precedenti, l’economia del Dragone è cresciuta di un misero 0,2%.

Tante le cause a cui può essere ricondotta la frenata: i fattori meteorologici, la politica di “tolleranza zero” nei confronti del Covid, l’impatto dei prezzi energetici in un Paese particolarmente inefficiente in quanto a consumi e l’atteggiamento delle autorità nei confronti del comparto immobiliare (che in molti casi ha fatto il passo più lungo della gamba) e dei big dell’hi-tech (che tendono a dimenticare che il partito viene prima di tutto).

Un mix di fattori che non dovrebbe impedire alla seconda economia mondiale di raggiungere il target del 6% di crescita ma che allo stesso tempo avrà ripercussioni sul dato globale (e quindi sul motore che muove i mercati, le politiche monetarie).

I tassi a 10 anni statunitensi si confermano in quota 1,6%, sui massimi da inizio giugno, in attesa che nel meeting di novembre la Federal Reserve inizi, o quantomeno annunci l’inizio, del processo di progressiva riduzione degli stimoli monetari.

Se per quanto riguarda gli USA il primo rialzo dei tassi dovrebbe arrivare tra circa un anno, in Europa la sensazione è che il costo del denaro resisterà ai minimi storici per altri sei mesi (quindi, indicativamente, fino alla primavera 2023).

Decisamente più difficile fare una stima sul Regno Unito, dove la Brexit tende ad amplificare l’attuale contesto in termini di disruption all’offerta, pressioni salariali e boom dei prezzi energetici. In un contesto caratterizzato da prezzi stimati in deciso aumento, contagi da Covid in netta controtendenza rispetto al calo osservato in Europa e economia in netta difficoltà, il compito della Bank of England appare decisamente arduo.

Portafoglio del Martedì: investimento su Enel è operativo

Nell’ultima settimana, venerdì 15 per la precisione, l’investimento su Moncler (DE000HV4M442), ha raggiunto il target fissato a 59,5 euro.

Azioni Moncler, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Questa operazione, che era stata avviata a 55,65 euro, si è chiusa in positivo del 6,91% che, grazie all’effetto leva a 5,99, ha permesso al rendimento del nostro portafoglio di investimento di passare dal 107,19 al 148,58%.

Tra le operazioni attive troviamo quelle sul titolo Banco BPM (DE000HV8B1D8), decisamente ben impostata, e sulle sulle azioni Leonardo (DE000HV4KHQ7), che invece nelle ultime sedute ha rischiato di toccare lo stop loss.

Azioni Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Azioni Leonardo, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

L’ultimo investimento divenuto operativo, quello sulle azioni Enel (DE000HV4FBW8), avviato a 6,8 euro con target 7,15, è ben impostato e nelle prossime sedute potrebbe raggiungere il target.

Azioni Enel, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Oggi vogliamo inserire un operazione al rialzo sull’oro tramite il Turbo Open End con codice ISIN DE000HV4L2U2. Dopo diversi test, il prezzo dell’oro sembrerebbe in grado di superare la trendline ribassista ottenuta dai massimi del 6 gennaio e del 18 maggio 2021.

Prezzo Oro, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Nel caso di superamento di questo importante livello, i prezzi potrebbero oltrepassare anche la resistenza rappresentata dalla media mobile a 200 giorni. Con un ingresso a 1.780, puntiamo ad un approdo 1.820 dollari (stop loss a 1.720 $). Attenzione perché si tratta di un prodotto che offre una leva particolarmente aggressiva (13,16 volte).

I prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 11 del 19 ottobre 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it