Portafoglio del Martedì: rendimento stabile, nuovo investimento su Telecom Italia

Ufficio Studi Money.it

6 Luglio 2021 - 16:06

condividi

Il rendimento complessivo del nostro portafoglio si conferma sopra quota 100 punti percentuali. Oggi inseriamo un nuovo trade sulle azioni Telecom Italia.

I dati intraday e in tempo reale del Grafico TLIT sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Negli ultimi sette giorni il rendimento complessivo del nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit non ha fatto registrare variazioni confermandosi al 130%.

Agli investimenti sulle azioni Ferrari, BPER Banca, sul titolo Snam Rete Gas, su STMicroelectronics e su Banco BPM, oggi ne vogliamo aggiungere un altro.

Vogliamo riproporre un investimento su un titolo che in questa edizione 2021 del Portafoglio del Martedì ci ha regalato un rendimento di oltre 24 punti percentuali: Telecom Italia.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

L’estate, le elevate percentuali di popolazione che, nelle maggiori economie, hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e la voglia di tornare alla normalità stanno permettendo ai mercati di guardare ai dati relativi la pandemia con una certa dose di distacco.

Il problema è rappresentato dal fatto che, eccezion fatta per i Paesi più sviluppati, gran parte del mondo è parecchio indietro con il processo di vaccinazione. L’avanzata della variante Delta sta colpendo in particolare quei Paesi, come la Russia, in cui gran parte della popolazione ha evitato il vaccino perché convinta di aver già vinto la battaglia contro il Covid.

Le indicazioni arrivate venerdì scorso dal mercato del lavoro USA hanno evidenziato uno scenario da sogno per gli operatori: un contesto in miglioramento ma che necessita ancora di esser sostenuto dalle autorità. Nel corso delle prossime settimane gli stimoli fiscali concessi dai vari Stati dovrebbero terminare permettendo alla prima economia di chiudere, o comunque di ridurre drasticamente (anche grazie alla pressione rialzista sui salari), il gap tra offerta e domanda di lavoro.

Dal fronte politica monetaria USA, continuiamo a ritenere che ad un annuncio in occasione del meeting di Jackson Hole seguirà l’avvio del tapering a settembre. Per una risalita dei tassi a stelle e strisce basterà attendere la seconda parte del 2022.

In scia con l’andamento dei fondamentali economici, Christine Lagarde ha recentemente rimarcato “la situazione differente” tra Europa e Stati Uniti quando si tratta di prospettive di inflazione, le autorità europee dovrebbero seguire con un ritardo di circa uno-due trimestri le mosse della Fed.

Una spinta decisiva per il Vecchio continente arriverà dal Recovery Fund, che da un lato rappresenta un cambio di marcia per i Paesi europei e dall’altro sosterrà (anche grazie alle riforme) le economie dell’Europa meridionale.

Pandemia permettendo, l’outlook è sostanzialmente positivo anche per le economie emergenti. ”La ripresa economica nei mercati emergenti EMEA sta procedendo a un ritmo più veloce di quanto atteso", ha detto Tatiana Lysenko, lead economist di S&P Global Ratings per i mercati emergenti. «Questo rialzo a sorpresa deriva principalmente da una domanda interna più solida del previsto, con il consumo che quest’anno si è dimostrato più resistente alle restrizioni legate ai lockdown rispetto al 2020, sebbene il consumo e la mobilità siano ancora altamente correlati».

Portafoglio di investimento: nuovo deal sulle azioni Telecom Italia

Stabile nell’ultima settimana, il rendimento del nostro portafoglio si conferma sopra la soglia dei 100 punti percentuali al 133%.


Sono attualmente operativi cinque investimenti:

  • quello sul titolo Ferrari (DE000HV4FCL9), che nonostante un andamento altalenante sembrerebbe ben iimpostato;

    Azioni Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader
  • su BPER Banca (DE000HV4K8M7), chiamata a riscattarsi dopo una fase di debolezza;

    Azioni BPER Banca, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader
  • sulle azioni Snam Rete Gas (DE000HV4D7C9), che sembrerebbe in grado di riportarsi in quota 5 euro;

    Azioni Snam Rete Gas, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader
  • su STMicroelectronics (DE000HV4GWP6) che, nonostante i prezzi siano al di sotto del nostro punto di ingresso, potrebbe recuperare terreno;

    Azioni STMicroelectronics, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader
  • sul titolo Banco BPM (DE000HV8B1D8 divenuto operativo martedì scorso.

    Azioni Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Questa settimana vogliamo inserire una nuova operazione, sempre al rialzo, sulle azioni Telecom Italia. La risalita dai minimi toccati ad ottobre 2020 a 0,2852 euro è stata graduale: la netta accelerazione a cui abbiamo assistito nel mese di novembre si è arrestata in corrispondenza della resistenza ottenuta dai top del 18 maggio e del 10 giugno 2020.


Azioni Telecom Italia, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Il superamento di questo livello ha permesso, lo scorso 18 marzo, il raggiungimento dei top da oltre un anno a 0,4740 euro. La decisa volatilità che ha fatto da corollario a questo massimo è culminata nella seconda metà di giugno in un ritracciamento che ha spinto i corsi della società di telefonia non lontano dal supporto ottenuto unendo i lows del 10 luglio e del 18 settembre 2020.

A questo punto stimiamo che ci siano le condizioni per un recupero in grado di spingere i prezzi in direzione degli 0,45 euro. Intendiamo quindi aprire una posizione “long” da 0,425 euro con target 0,448 e stop loss fissato a 0,4 euro. Per realizzare questo investimento utilizzeremo un Turbo Open End di UniCredit con codice ISIN DE000HV4HKP9 e leva a 3,86.

I prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 14:30 del 5 luglio 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it