Popolare di Bari: il governo punta a banca di investimenti per il Sud

Nel decreto in arrivo dal Consiglio dei Ministri il piano per una banca pubblica di investimenti per il Sud. Cresce l’attesa, critiche sul M5s

Popolare di Bari: il governo punta a banca di investimenti per il Sud

Una banca pubblica di investimenti per il Sud. Questo il piano contenuto nel decreto che in giornata dovrà essere approvato dal Consiglio dei Ministri, al fine di definire i punti del salvataggio della Banca Popolare di Bari.

L’istituto pugliese, dopo il commissariamento di Bankitalia e il via libera all’azione di responsabilità contro gli ex vertici aziendali, osserva passivo l’azione di governo mirata alla messa in sicurezza dei risparmiatori e dell’attività bancaria.

Quella di oggi - domenica 15 dicembre - sarà una giornata chiave: il Consiglio dei Ministri, non senza contrasti e polemiche anche interne, sembra al lavoro sull’avvio di una Commissione d’inchiesta parlamentare sulle crisi bancarie e sulla conseguente richiesta di tutte le informazioni a Bankitalia, per comprendere le responsabilità in gioco.

Sul fronte salvataggio, la bozza stilata finora sembra ricalcare quanto già contenuto nel programma pentastellato, ovvero la creazione di una banca pubblica di investimenti per il Sud, che passerebbe quindi per una radicale trasformazione degli obiettivi aziendali della Banca Popolare di Bari.

Popolare di Bari: il governo punta a banca di investimenti per il Sud

Lo scorso venerdì da Bankitalia è arrivato l’ordine di commissariamento con l’avvio delle procedure per lasciare spazio all’amministrazione straordinaria, che ha affidato ad Enrico Ajello e Antonio Blandini l’incarico di commissari straordinari, mentre Livia Casale, Francesco Fioretto e Andrea Grosso costituiranno il comitato di sorveglianza.

Allo studio del governo giallorosso - alle prese con la prima crisi bancaria del suo esecutivo - c’è ora un decreto che punta un faro sulla vigilanza bancaria e al contempo mira a tutelare i risparmiatori.

Nello specifico, una richiesta di informazioni a Bankitalia - intervenuta con il commissariamento - intende fare chiarezza sulle responsabilità; mentre un piano di salvataggio da un miliardo di euro sarà suddiviso tra Fondo interbancario e Medio Credito centrale.

Il tutto è contenuto nelle dichiarazioni di Luigi Di Maio, che già nella giornata di ieri aveva anticipato come fossero essenzialmente due le cose da fare: “chiarezza sulla verità” prima di tutto, per poi provvedere al resto, al salvataggio, con un’idea precisa:

“Se lo Stato salverà la Popolare Bari, ne diventi proprietario”.

Quindi una partecipazione diretta pubblica, con la trasformazione in istituto bancario che svolga funzioni di credito per il Mezzogiorno. Una forma suggerita anche dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che nello specificare il “dovere di intervenire”, ha parlato di un “quadro più ampio per lo sviluppo del Sud”.

Un punto da sempre parte del programma in capo al M5S, che ha spesso parlato di una banca pubblica di investimenti per il Sud in campagna elettorale.

Ma le critiche alle mosse di governo sono tante, le più forti da parte del leader di Italia Viva Matteo Renzi, che ha sottolineato come il Movimento 5 Stelle abbia costruito parte della sua ideologia sulla lotta ai decreti salva-banche, in particolare con una feroce campagna comunicativa riguardo al dossier Banca Etruria.

Il testo del decreto è atteso per la serata di oggi, durante la riunione di governo che provvederà a trasmetterlo a tutti i capi-delegazione prima del Consiglio dei Ministri, che si terrà dalle 21 in poi.

Le ultime dichiarazioni in arrivo dal governo parlano di una misura che “cercherà di di tutelare tutti, sia gli azionisti che gli obbligazionisti, soprattutto i piccoli risparmiatori”, con “differenze cruciali” - hanno assicurato - rispetto agli schemi d’intervento dei governi precedenti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories