Un’azienda utilizza plastica riciclata per costruire strade

Dal riciclo delle bottiglie di plastica nascono nuove strade (e nuovi modelli di business) in Sudafrica. I dettagli

Un'azienda utilizza plastica riciclata per costruire strade

Un’azienda sta utilizzando la plastica riciclata dalle bottiglie di latte per costruire strade.

Il progetto, avviato in Sudafrica dalla Shisalanga Construction, mira ad affrontare in maniera risolutiva la problematica relativa alla scarsa qualità dell’asfalto, particolarmente presente nel Paese. In più, si pone come obiettivo anche quello di utilizzare i rifiuti in maniera utile.

Le buche rappresentano una vera e propria piaga quotidiana per gli automobilisti sudafricani, che secondo una recente stima della South African Road Federation spendono circa 3,4 miliardi di dollari l’anno in riparazioni dei veicoli.

Ad agosto Shisalanga Construction è diventata la prima azienda del Paese a realizzare un tratto di strada in plastica, nella provincia di KwaZulu-Natal, sulla costa orientale.

La scorsa settimana, ha terminato il rifacimento di oltre 400 metri a Cliffdale, nella periferia di Durban, usando asfalto realizzato con l’equivalente di quasi 40.000 bottiglie di latte in plastica da due litri riciclate.

LEGGI ANCHE: Benzina dalla plastica riciclata: da una tonnellata 900 litri di carburante

Un’azienda utilizza plastica riciclata per costruire strade

Shisalanga utilizza polietilene ad alta densità - la sigla è HDPE, high-density polyethylene - un tipo di plastica molto spessa usata per le bottiglie di latte.

Un impianto di riciclaggio locale trasforma l’HDPE in pellet, riscaldato a 190 gradi fino al dissolvimento e quindi mescolato con additivi. Il materiale va a sostituire il 6% del legante dell’asfalto, vale a dire che ogni tonnellata di asfalto contiene circa 118-128 bottiglie.

Secondo l’azienda, si tratta di un processo che porta molte meno emissioni tossiche rispetto ai metodi tradizionali. In più, ha affermato che il composto è più durevole e resistente all’acqua rispetto all’asfalto convenzionale, resiste a temperature fino a 70 gradi Celsius e fino ai 22 gradi sotto lo zero.

Il costo è simile a quello dei metodi già esistenti, ma Shisalanga ritiene che il risparmio deriverà dalla maggiore durata delle strade, superiore di almeno 20 anni alla media nazionale.

Deane Koekemoer, a capo del progetto, ha parlato di “risultati spettacolari”.
Diversamente dall’Europa, dove la plastica riciclabile viene spesso raccolta casa per casa, in Sudafrica il 70% proviene dalle discariche. Per questo utilizzando le bottiglie per costruire strade si sta creando un nuovo mercato per i rifiuti in plastica.

L’azienda ha già fatto domanda alla National Roads Agency del Sud Africa per 200 tonnellate di asfalto sulla principale autostrada del Paese, tra Durban e Johannesburg, ed è in attesa di un’approvazione del progetto.

Se dovesse soddisfare i requisiti dell’agenzia, una simile tecnologia potrebbe essere implementata in tutta la nazione.

La plastica nel processo di realizzazione delle strade è stata introdotta già in India ben 17 anni fa, e il piano è stato testato in Europa, Nord America e Australia. Ma restano tuttora diverse preoccupazioni legate a potenziali gas cancerogeni che potrebbero generarsi durante la produzione, nonché al rilascio delle microplastiche nel tempo, con il consumarsi delle strade.

Shisalanga ha speso almeno cinque anni in ricerche e test sul nuovo processo. Il suo responsabile tecnico, Wynand Nortje, sostiene che il metodo di fusione della plastica utilizzato riduce al minimo il rischio di microplastiche:

“Le prestazioni del nostro processo produttivo sono migliori rispetto a quelle tradizionali; ne viene fuori un materiale di qualità, più resistente alle deformazioni provocate da agenti atmosferici come l’acqua. L’obiettivo primario resta quello di eliminare plastica dalle nostre discariche e ridurre l’inquinamento”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Ambiente

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \