Pagamenti digitali, come cambia la banca per i consumatori - Giovanni Baglivo al Money Pay Day 2023

20 Settembre 2023 - 18:17

21 Settembre 2023 - 17:52

condividi

Le banche devono stare al passo con l’innovazione, muovendosi in modo plastico al variare delle abitudini dei consumatori. Giovanni Baglivo racconta come sarà la banca del futuro.

Negli ultimi anni, la dinamica dei pagamenti digitali ha radicalmente trasformato il panorama bancario, richiedendo alle istituzioni finanziarie di adattarsi alle mutevoli esigenze dei consumatori. La pandemia da Covid-19 ha ulteriormente accelerato questo processo, rendendo essenziale l’accesso e l’utilizzo online dei servizi bancari, portando la banca a essere letteralmente «in tasca» di ogni cliente.

Giovanni Baglivo, vice responsabile banking e sistemi di pagamento di Banca Sella, è stato molto chiaro intervenendo all’evento «Money Pay Day 2023» organizzato da Money.it nel contesto della Rome Future Week il 15 settembre:

"l’obiettivo della banca è quello di semplificare la vita dei consumatori".

Dal contante ai pagamenti digitali

Un segno tangibile di questo cambiamento è l’abbandono progressivo del contante, sostituito da pagamenti guidati dal wallet. Ora, una considerevole percentuale di clienti preferisce «tokenizzare le proprie carte all’interno del cellulare, garantendo sicurezza e fiducia nel processo».

«L’abbandono graduale che il contante ha avuto negli ultimi 2-3 anni e l’affermarsi sempre di più di pagamenti guidati dal Wallet è un emblema di questo passaggio. Oramai la transazione classica per una buona percentuale di clienti avviene tokenizzando la propria carta all’interno del proprio cellulare», afferma Baglivo.

L’esplosione del contactless negli ultimi anni ha quasi completamente eliminato le transazioni tradizionali con inserimento della carta. La ragione? Una combinazione di velocità ed esperienza utente unificata, unita alla possibilità di monitorare tutte le transazioni in un unico punto visivo. Oggi infatti si può pagare online senza carta di credito.

Non solo pagamenti digitali: tutto in una APP

La trasformazione del cliente è stata guidata da un desiderio crescente di controllo, sicurezza e velocità nelle transazioni finanziarie. Le banche hanno quindi risposto con innovazioni tecnologiche che abilitano questi servizi. Un esempio tangibile è l’apertura di un conto in pochi minuti grazie allo SPID, uno strumento fondamentale nel rapporto con la Pubblica Amministrazione, che va dal riconoscimento di eredità alle certificazioni sanitarie o vaccinali. Questa identità digitale certificata dal cliente attraverso lo SPID è ora la chiave per l’apertura del conto.

Le APP della banca son state notevolmente migliorate per rispondere a esigenze di sicurezza, velocità e innovazione. Baglivo porta l’esempio di Banca Sella che ha introdotto l’Instant Landing, un processo semplificato e istantaneo per la richiesta di prestiti o finanziamenti. Il cliente può accedere direttamente dalla APP a questa funzionalità per soddisfare esigenze finanziarie immediate.

L’offerta bancaria si è estesa anche nel settore delle assicurazioni digitali, con una particolare attenzione alle coperture temporanee, come le assicurazioni sul dispositivo o per i viaggi. Questo ampliamento riflette l’impegno costante nella fornitura di soluzioni che rispondano ai momenti di acquisto veloci e alle esigenze finanziarie immediate.

Sempre dalla APP della banca è possibile gestire i propri investimenti attraverso il trading online.

La trasformazione della banca al servizio dei consumatori

La banca oggi si pone come alleata dei consumatori, con l’obiettivo di rendere più agevole e accessibile la gestione finanziaria. Questa missione richiede una continua innovazione, con un chiaro orientamento al cliente. È fondamentale non solo offrire servizi di alta qualità, ma anche anticipare le esigenze emergenti, come per esempio quella di detenere stablecoin (ed eventualmente criptovalute) in un unico luogo sicuro.

Questa visione implica un costante sforzo nell’adottare tecnologie avanzate e nell’aprire la porta a nuovi attori del settore, che possono contribuire con soluzioni innovative. Questa trasformazione non è solo orizzontale, ma anche verticale: si tratta di mettere a disposizione strumenti e servizi che rispondano in modo specifico alle necessità dei clienti, offrendo un’esperienza bancaria personalizzata e all’avanguardia. In questo modo, la banca non solo si adatta al cambiamento, ma lo guida, anticipando le aspettative dei consumatori e offrendo soluzioni che semplificano e arricchiscono la loro vita finanziaria.

«Per stare sul mercato la banca deve muoversi in modo plastico sul mutamento delle abitudini dei consumatori», ha concluso Baglivo.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO