Olio extravergine d’oliva, elisir di lunga vita

2 Agosto 2022 - 12:02

condividi

Non solo condimento: l’olio Evo, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, è un vero toccasana per il nostro organismo

Olio extravergine d'oliva, elisir di lunga vita

Non limitiamoci al sapore o all’abitudine nell’utilizzo. L’olio extravergine di oliva è, prima di tutto, un toccasana per la salute: considerato il grasso più delicato, apporta benefici al benessere del cuore e dei vasi sanguigni.

Simbolo della dieta mediterranea, oggi l’olio extravergine di oliva vive una stagione di grande popolarità, tanto da essere sempre più spesso indicato anche nei menu di ristoranti che, nel frattempo, sono arrivati a proporre pietanze condite con oli differenti e capaci di esaltare la sapidità del singolo piatto.

Non a caso, da anni, prende corpo la discussione sull’opportunità o meno di inserire la carta degli oli, né più né meno come succede con i vini e, in alcune realtà, con le acque minerali.

Molti ristoranti già lo fanno ed è un’idea affascinante quanto rischiosa, perché mentre non è complicato aprire e terminare una bottiglia di vino durante il pasto, avere una vasta offerta di oli aperti vuol dire per il ristoratore metterli a rischio di rapido deterioramento, se non utilizzati nel giro di pochi giorni e conservati al meglio. Per questo la scelta ricade su bottiglie dal formato più piccolo - cento millilitri di solito – ma con prezzi che comunque condizionano il conto finale.

Tante proprietà in poche gocce

Per quello che riguarda la produzione, in Italia sono censite oltre 300 varietà di olive, dalle quali si dà vita a oli monovarietali o “blend”, ovvero miscele di oli estratti da diversi frutti (che di solito entrano nel percorso della grande distribuzione), e l’ingrediente principe della dieta mediterranea è ormai protagonista dall’antipasto al dolce, dove sempre più spesso sostituisce burro o panna.

Tutto questo accade soprattutto nelle regioni in cui l’olio è coltivazione e cultura autentica, come la Liguria, la Toscana, il Lazio, la Puglia e la Sicilia.

Per quanto concerne le virtù, un esperto come Gianfranco Trapani, medico chirurgo, docente in Diagnostica pediatrica al For-Com, Consorzio Interuniversitario di Roma, osservava durante un convegno che l’olio extravergine d’oliva, se di alta qualità, è una miniera di salute fin dall’epoca prenatale. È la base della Dieta mediterranea, di cui rappresenta la principale fonte di grassi.

Se questo stile di alimentazione è universalmente considerato il più sano per la prevenzione delle malattie come quelle cardiovascolari, il cancro, il diabete e i disturbi respiratori cronici, l’olio extravergine di oliva ne è uno dei più importanti responsabili.

Contiene infatti acidi grassi, vitamine e polifenoli, dalle provate proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antivirali, antibatteriche e di controllo della glicemia e anche anti-tumorali. Una dieta arricchita con Evo fin dalla gravidanza riduce i danni ossidativi.

Alleato della bellezza

L’olio extravergine di oliva può essere decisivo anche per la cura esteriore del proprio corpo, a partire dai capelli: contiene infatti vitamina E, che è efficace nella lotta contro radicali liberi responsabili dell’invecchiamento, e vitamina A, che è una inesauribile fonte di nutrimento per i tessuti connettivi di pelle e capelli, oltre ad acidi grassi come l’acido linoleico.

Proprio l’azione combinata di questi elementi riesce ad agire su salute e bellezza dei nostri capelli, non ultimi quelli più secchi e sfibrati o con forfora. In questo caso, è possibile utilizzare un balsamo per capelli a base di olio di oliva e miele oppure olio extravergine di oliva puro da applicare direttamente sulla chioma: sarà sufficiente spalmare l’olio sulle mani e poi passarle sulle ciocche dei capelli, cercando di evitare le radici.

Dopo questo semplice procedimento, si copre la chioma con un asciugamano e si lascia riposare l’olio per almeno un’ora. A quel punto si possono lavare e poi risciacquare bene i capelli. Un’operazione simile è consigliata al massimo due volte la settimana.

L’olio prodotto dalle olive può infine avere un utilizzo anche diretto per il benessere della pelle: in particolare, può essere utilizzato per rimuovere il make up e, secondo alcuni studi recenti, grazie alle sue proprietà antibatteriche può aiutare a contrastare le infezioni della pelle come l’acne.

Argomenti

Iscriviti a Money.it