Obiettivo autoresilienza: la Cina crea un fondo chip da 47,5 miliardi di dollari

Federico Giuliani

1 Giugno 2024 - 07:00

Pechino ha creato il più grande fondo di investimento dedicato ai semiconduttori. Big Fund III potrà contare su un capitale pari a 47,5 miliardi di dollari.

Obiettivo autoresilienza: la Cina crea un fondo chip da 47,5 miliardi di dollari

Promuovere lo sviluppo dell’industria nazionale dei chip e raggiungere l’autosufficienza in un settore altamente strategico: è per questi motivi che la Cina ha creato il più grande fondo di investimento dedicato ai semiconduttori. Un fondo, il terzo del genere e noto come Big Fund III, che potrà contare su un capitale sociale pari a 344 miliardi di yuan (47,5 miliardi di dollari).

L’ultimo veicolo di investimento del Dragone sottolinea la rinnovata spinta da parte del governo cinese per costruire la propria industria dei semiconduttori in un momento delicatissimo. E cioè mentre le tensioni con gli Stati Uniti aumentano di settimana in settimana.

Ricordiamo che l’amministrazione Biden ha imposto restrizioni radicali alla capacità della Cina di acquistare chip avanzati e attrezzature per la produzione di chip, e che adesso Washington sta esortando i suoi alleati – tra cui Paesi Bassi, Germania, Corea del Sud e Giappone – a fare quasi altrettanto. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo