Nuovo DPCM dal 31 luglio: cosa cambia e divieti confermati

Il Governo ha deciso di prorogare il DPCM dello scorso 14 luglio, che scade oggi. Da domani e fino al 10 agosto discoteche, sagre e fiere restano chiuse. Mascherina ancora obbligatoria e assembramenti vietati.

Nuovo DPCM dal 31 luglio: cosa cambia e divieti confermati

Non ci sarà un nuovo DPCM per il mese di agosto: il premier Conte e il ministro della Salute Speranza hanno deciso di prorogare le misure già in atto. L’incremento dei contagi degli ultimi giorni preoccupa le autorità e anche la situazione internazionale non accenna a migliorare.

Cosa cambia dal 1° agosto? A dire il vero poco: la mascherina protettiva resta obbligatoria e saranno ancora vigenti il distanziamento sociale e il divieto di assembramento al chiuso e all’aperto.

La notizia della riapertura di discoteche, fiere, sagre e convegni è stata smentita a causa dell’aumento dei contagi come anche il via libera ai viaggi sulle navi da crociera. Forse una nuova apertura - ma sempre all’insegna della prudenza - ci sarà a partire dal 10 agosto.

Nei prossimi giorni invece il Governo emanerà il decreto agosto nel quale vengono prorogati gli ammortizzatori sociali introdotti nei mesi scorsi.

Proroga DPCM: le misure confermate dal Governo

Lo stato di emergenza è stato prorogato da pochi giorni e ciò indica che è ancora presto per abbassare la guardia. Per questo Conte ha rinviato la pubblicazione di un nuovo decreto del Presidente del Consiglio (come invece era stato dichiarato nei giorni scorsi) prorogando obblighi e divieti stabiliti nel DPCM del 14 luglio.

Se il trend dei contagi dovesse migliorare, il Governo si riserva di stabilire nuove riaperture e qualche libertà in più a partire dal 10 agosto 2020, e molto dipenderà dal comportamento che gli italiani avranno in queste settimane.

Discoteche, fiere e sagre restano chiuse

Il Governo ha scelto la via della prudenza e proroga la riapertura di sale da ballo, discoteche, sale congressi, fiere e sagre. In questi luoghi mantenere il distanziamento sociale sarebbe troppo difficile, se non impossibile, e i dati epidemiologici non lo consentono. Forse le discoteche potranno aprire dal 10 agosto.

Vietati anche viaggi sulle navi da crociera

Slittano anche i viaggi sulle navi da crociera, contrariamente a quanto era stato detto fino a ieri. Questi potrebbero essere consentiti a partire dal 10 agosto ma con regole severe riguardo l’obbligo della mascherina a bordo e il divieto di assembramenti.

Mascherina ancora obbligatoria

Nonostante il caldo, la mascherina sarà obbligatoria anche ad agosto. All’aperto si dovrà indossare solo dove è impossibile rispettare il metro di distanza con le altre persone mentre nei luoghi chiusi e affollati è sempre obbligatoria.

A prescindere dalle persone presenti, si dovrà sempre indossare la mascherina:

  • al supermercato;
  • sui mezzi pubblici, treni, autobus, tram e aereo;
  • in palestra, tranne durante le attività particolarmente intense;
  • in tutti gli esercizi commerciali;
  • dal parrucchiere, estetista, barbiere e altri luoghi che implicano il contatto ravvicinato.

Confermato il divieto di assembramenti

È ancora presto per dire addio al divieto di assembramento. I raggruppamenti di persone restano vietati anche ad agosto, sia in città che in spiaggia. I trasgressori sono passibili di multe dell’importo di 400 euro.

Voli e viaggi in Italia e all’Estero: cosa cambia?

Al momento risulta confermata la lista dei Paesi vietati o ritenuti pericolosi per andare in vacanza: sono 13 (ecco quali sono).

Il divieto di portare il bagaglio a mano in aereo è stato eliminato ma chi viaggia sui mezzi pubblici deve sempre rispettare le regole di distanziamento e di igiene e indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio.

Argomenti:

Coronavirus DPCM Fase 3

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories