Nuova Aprilia Tuareg 660: caratteristiche, foto e prezzo

Marco Lasala

9 Novembre 2021 - 10:58

condividi

Un gradito ritorno, una moto da enduro dall’eccellente rapporto peso/potenza: la nuova Aprilia Tuareg 660 è in vendita a un prezzo che parte da 11.990 euro.

Nuova Aprilia Tuareg 660 è una moto da enduro progettata per essere utilizzata nel fuoristrada più duro e impegnativo. Ha un rapporto peso/potenza eccellente e notevoli contenuti tecnologici, il suo obiettivo è quello di affermarsi come punto di riferimento delle Adventure.

Nuova Aprilia Tuareg 660 è in vendita a un prezzo di listino che parte da 11.990 euro.

Raccoglie un’eredità importante, era il 1985 quando la casa di Noale lanciava una moto unica per stile, prestazioni e innovazione, oggi la storia si ripete.

Nuova Aprilia Tuareg 660: design funzionale e ciclistica da riferimento

Nuova Aprilia Tuareg 660 Nuova Aprilia Tuareg 660

Nasce nell’avveniristico Piaggio Advanced Design Center in California, un centro dove i designer guidati da Miguel Galluzzi immaginano le moto del futuro disegnando mezzi fuori dal comune e dalla forte personalità. L’estetica della 660 è un chiaro omaggio alla storica Tuareg 600 Wind del 1988 nella variante “Indaco Tagelmust”.

Tante le novità e le soluzioni estetiche presenti su questa enduro a cominciare dal cupolino che funge da sostegno della strumentazione e che è formato da ampi pixel realizzati con un particolare tecnopolimero arricchito da fibra di vetro, i classici fianchetti sottosella sono stati sostituiti da due pannelli asportabili, soluzione particolarmente utile quando si montano le motovalige (optional).

I fari sono a LED, il gruppo ottico anteriore, dalle dimensioni compatte, è dotato di DRL perimetrali, per la prima volta una moto di questa categoria monta la doppia carenatura, segno questo di una grande efficienza aerodinamica.

Curata l’ergonomia, la posizione del motore ha permesso di ottenere un’altezza da terra contenuta, il serbatoio da 18 litri (autonomia di 450 km) è snello e compatto, presenti due comode maniglie per il passeggero. Il peso complessivo della moto è di 204 kg,

La ciclistica della 660 è da riferimento, il telaio è realizzato con tubi in acciaio ad alta resistenza con piastre stampate, il reggisella sopporta carichi fino a 210 kg, sei i punti di ancoraggio al motore, quest’ultimo ruotato all’indietro di circa 10 gradi.

Il forcellone a doppio braccio è in alluminio, le sospensioni Kayaba con escursione da 240 millimetri, sono completamente regolabili in estensione, compressione e precarico molla. Di chiara vocazione off-road anche i cerchi in alluminio da 2,5 x 21 pollici all’anteriore e 4,5 x 18 al posteriore con pneumatici rispettivamente da 90/90 e 150/70. Per quanto concerne l’impianto frenante, presenti una coppia di dischi anteriori da 300 millimetri con pinze a doppio pistoncino all’avantreno e disco singolo da 260 millimetri al retro con pinza flottante a singolo pistoncino, il tutto porta la firma della Brembo.

Nuova Aprilia Tuareg 660 Nuova Aprilia Tuareg 660

Leggerezza, potenza ma anche e soprattutto una serie di controlli elettronici particolarmente evoluti, frutto dell’esperienza maturata nelle massime competizioni motociclistiche mondiali.

L’APRC (acronimo di Aprilia Performance Ride Control) include:

  • ATC: controllo di trazione regolabile su 4 livelli ed esclusibile;
  • ACC: cruise control;
  • AEB: controllo freno motore quando si chiude il gas regolabile su 3 livelli d’intervento;
  • AEM: 3 differenti mappature capaci di cambiare il carattere del motore senza intaccare la potenza massima erogata.

A richiesta è disponibile anche il cambio elettronico Aprilia Quick Shift per cambi rapidi di marcia senza chiudere il gas e senza utilizzare il comando della frizione.

Nuova Aprilia Tuareg 660: motore bicilindrico da 80 cavalli

È posizionato frontemarcia, soluzione questa che privilegia ingombri ridotti e performance, per una grande libertà progettuale e ridotti ingombri orizzontali e laterali.

Derivato dall’unità montata su Tuono 660 e RS660, questo bicilindrico è modificato nella parte superiore e in quella inferiore, l’obiettivo è stato quello di elevare la coppia ai bassi regimi garantendo la corretta lubrificazione nell’utilizzo in off-road. Nuovo è il disegno dell’impianto di aspirazione, ora dotato di condotti maggiorati, così come rivista è la scatola del filtro aria, posizionata tra il cannotto di sterzo e il serbatoio. La trasmissione finale prevede un pignone con due denti in meno rispetto alla Tuono 660 ed RS 660, 15 contro 17 denti.

Nuova Aprilia Tuareg 660 Nuova Aprilia Tuareg 660

La frizione multidisco è a bagno d’olio, la potenza sprigionata dal bicilindrico della 660 è di 80 cavalli a 9.250 giri al minuto per una coppia massima di 70 Nm.

Tre le colorazioni disponibili:

  • Acid Gold;
  • Martian Red;
  • Indaco Tagelmust.

A richiesta è disponibile anche la versione depotenziata da 35 kW per i neopatentati.

Argomenti

# Motori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it