Musk sotto processo per i tweet su Tesla: ecco la storia completa

Lorenzo Bagnato

18/01/2023

18/01/2023 - 12:09

condividi

Domani Elon Musk dovrà rispondere sotto giuramento, a seguito di una causa sui suoi tweet riguardanti Tesla. Quello che è successo?

Musk sotto processo per i tweet su Tesla: ecco la storia completa

Il 2023 è iniziato male per Elon Musk, che è stato l’uomo più ricco del mondo e Ceo di Tesla. Ed è proprio a causa di Tesla che Musk dovrà giurare davanti alla corte federale di San Francisco.

Gli investitori di Tesla sono sempre più scontenti delle azioni di Musk. L’azienda di veicoli elettrici, un tempo considerata una delle azioni più promettenti sul mercato, ha perso il 65% di valore nel 2022. Dal valore superiore a trilioni di dollari, oggi le azioni di Tesla sono vendute a un terzo del loro valore del 2021.

Parte del motivo di questa drammatica caduta è la decisione di Musk di acquistare Twitter. La piattaforma di social media è stata acquistata privatamente da Elon Musk in ottobre per 44 miliardi di dollari, acquisto finanziato in parte dalla vendita delle sue azioni Tesla.

Nonostante fosse l’azienda che più ha contribuito alla sua fortuna, Elon Musk ha smesso di concentrarsi su Tesla, cercando di gestire la situazione disastrosa creata su Twitter.

Nel suo primissimo giorno come Ceo, Musk ha licenziato la maggior parte degli ex dirigenti di Twitter. Quindi, ha cambiato il badge di verifica in un servizio di abbonamento a pagamento, rendendo impossibile distinguere le vere celebrità da account falsi.

Ancora più importante, Musk ha fornito ai giornalisti prove del coinvolgimento di Twitter nelle elezioni statunitensi del 2020 e in altri scandali americani.

Tutto ciò, tuttavia, distolse la sua attenzione da Tesla. Ora, i suoi principali azionisti sono pazzi.

In cosa consiste la causa

Nella causa, Musk dovrà testimoniare su ciò che riguarda, tra tutto, uno dei suoi post su Twitter. Il 7 agosto 2018, Musk ha dichiarato su Twitter la sua volontà di privatizzare Tesla, acquistandola personalmente per 72 miliardi di dollari.

In seguito ha praticamente confermato l’acquisto, ponendo come unica variabile il voto degli azionisti.

«Il supporto degli investitori è confermato. L’unico motivo per cui non è certezza è che dipende dal voto degli azionisti».

Questo tweet ha provocato un prevedibile rally delle azioni di Tesla, il cui valore complessivo è aumentato di circa 14 miliardi di dollari.

Tuttavia, 10 giorni dopo Musk ha cancellato il piano poiché si è scoperto che in realtà non aveva abbastanza capitale per l’acquisto. In seguito avrebbe raccontato di aver creduto nel finanziamento da un fondo di investimento dell’Arabia Saudita, sostegno che non è mai arrivato.

Quindi, il rally dell’azienda si è presto concluso, provocando la rabbia degli azionisti. La causa, il cui processo inizia martedì, si basa sull’affermazione che un simile raduno non si sarebbe mai verificato se Musk non avesse pubblicato quei tweet.

Secondo l’Associated Press, che per primo ha pubblicato questa storia, è probabile che la causa faccia luce sul stile di amministrazione di Musk.

La sua reputazione generale come Ceo era già stata compromessa dall’acquisto di Twitter. Con questo processo, il pubblico avrà una visione migliore dell’approccio manageriale di Musk, avendo come testimoni i passati dirigenti con cui ha lavorato.

Articolo pubblicato su Money.it edizione internazionale il 2023-01-16 18:07:00. Titolo originale: Musk Under Trial for Tesla tweets: here’s the full story

Argomenti

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Correlato