Monopattini: a partire dal 30 settembre obbligo di frecce, luci e freni

Marco Lasala

01/09/2022

01/09/2022 - 13:01

condividi

Il Decreto del 18 agosto 2022 stabilisce una nuova regolamentazione per i monopattini elettrici commercializzati dal 30 settembre 2022.

I monopattini elettrici commercializzati a partire dal 30 settembre dovranno rispondere a una serie di requisiti tecnici stabiliti nel nuovo Decreto Legge del 18 Agosto e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 2022.

Sono da considerarsi monopattini elettrici i “veicoli a due assi” con un solo motore elettrico, privi di sedili e dotati di manubrio.

La nuova normativa introduce una serie di novità tecniche volte ad aumentare la sicurezza e la visibilità di chi utilizza abitualmente questo mezzo di trasporto.

Monopattini elettrici: freni, luci, fari, la nuova normativa

La principale novità consiste nell’adozione di un impianto frenante indipendente per ciascun asse, il “conducente” deve poter agire indipendentemente sul freno anteriore e quello posteriore, i dispositivi di frenata possono anche agire sul mozzo e sugli organi di trasmissione.

Le principali novità tecniche introdotte dal DL del 18 agosto 2022 e che dovranno obbligatoriamente essere introdotte sui monopattini elettrici di nuova commercializzazione:

  • freno anteriore;
  • freno posteriore;
  • segnalatore acustico;
  • indicatori luminosi di svolta (frecce);
  • faro anteriore con luce, fissa, bianca o gialla;
  • faro posteriore con luce rossa (fissa);
  • catadiottri rossi posteriori;
  • catadiottri laterali gialli.

A discrezione del produttore i monopattini elettrici potranno anche essere dotati di luce di arresto.

Per quanto concerne il segnalatore acustico, la sua potenza/intensità dovrà essere percepibile ad almeno 30 metri di distanza.

Monopattini: aggiornamenti per quelli già in circolazione

Per i monopattini già in circolazione in Italia prima del 30 settembre 2022, la normativa specifica che dovranno essere aggiornati entro il 1 gennaio 2024. ed essere equipaggiati con:

  • indicatori di direzione/svolta;
  • impianto frenante su entrambi gli assi.

I produttori dei monopattini già in commercio potranno realizzare e commercializzare dei kit studiati per i propri modelli e in grado di soddisfare quanto richiesto dalla nuova normativa.

I kit di adeguamento dovranno essere prodotti in conformità alla direttiva n. 2006/42/CE, la stessa cui sono sottoposti i monopattini elettrici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it