Dichiarazione dei redditi 2020: come correggere gli errori col modello 730 integrativo

Modello 730 integrativo per correggere gli errori nella dichiarazione dei redditi: la scadenza per presentarlo è il 26 ottobre 2020. Ecco le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione.

Dichiarazione dei redditi 2020: come correggere gli errori col modello 730 integrativo

Dichiarazione dei redditi, come si correggono gli errori nel modello 730? Per modificare i dati errati si usa il modello 730 integrativo, ma attenzione: solo se le modifiche vanno a favore del contribuente si usa questo modello.

A differenza del modello 730 ordinario, il contribuente non può provvedere all’invio autonomo, ma deve necessariamente rivolgersi a un commercialista o a un CAF.

La scadenza da tenere in considerazione per l’invio del 730 integrativo all’Agenzia delle Entrate è il prossimo 26 ottobre (visto che il 25 cade di domenica).

Vediamo dunque le istruzioni per la compilazione del modello 730 integrativo, seguendo le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Dichiarazione dei redditi 2020: come correggere gli errori col modello 730 integrativo

Il modello 730 integrativo va utilizzato in caso di errori oppure omissioni nella dichiarazione dei redditi. Come anticipato, tale modello va usato solo se le modifiche da effettuare comportano una situazione a favore del contribuente, quindi:

  • un maggiore credito Irpef;
  • un minor debito.

Nelle altre situazioni (quindi in caso di minor credito o maggior debito) va utilizzato il modello Redditi PF.

Anche quest’anno la scadenza per inviare il modello 730 integrativo è il 25 ottobre, che però cade di domenica e quindi il termine ultimo effettivo è lunedì 26 ottobre.

Modello 730 integrativo: istruzioni per correggere la dichiarazione dei redditi

Il modello 730 integrativo 2020 dovrà essere presentato entro la scadenza del 26 ottobre solo tramite un intermediario, quindi dal commercialista o tramite CAF.

Chi ha commesso errori nel modello 730 ordinario dovrà quindi portare tutta la documentazione necessaria all’intermediario prescelto.

Ma come si compila il modello 730 integrativo? Oltre a indicare le modifiche necessarie, è importante che venga barrato il “codice 1” nella relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

Nel caso invece di correzioni relative esclusivamente ai dati del sostituto d’imposta sarà necessario indicare il “codice 2” nella casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

Per maggiori informazioni si invita a consultare le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories