Mercato auto italia: +9,9% ad agosto, le più richieste sono le ibride e le berline

Marco Lasala

02/09/2022

02/09/2022 - 10:19

condividi

Ad agosto segnali di ripresa per il mercato auto italia: con una crescita del 9,9% rispetto al 2021, sono oltre 71.000 i veicoli immatricolati.

Segnali incoraggianti per il mercato auto italia. Dopo tredici mesi di cali consecutivi, ad agosto sono 71.190 i nuovi veicoli immatricolati, per una crescita del 9,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’UNRAE a tal proposito segnala che ad agosto 2021 il mercato auto aveva registrato un crollo di oltre il 27%. Nei primi otto mesi di quest’anno sono 865.044 le nuove immatricolazioni, oltre 195.000 in meno rispetto al 2021, per un calo del 18,4%.

Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, dopo l’approvazione del DPCM del 4 agosto scorso, ha dichiarato:“La soddisfazione dell’Associazione per l’inserimento delle persone giuridiche tra beneficiari degli incentivi per i veicoli a basse emissioni, sia pur inspiegabilmente limitata al canale del noleggio, ritenendo privo di fondamento distinguere in base alla modalità di approvvigionamento ed escludendo, quindi, nel testo definitivo del DPCM, quelle che acquistano cash o in leasing. Ora comunque auspichiamo la massima accelerazione delle procedure previste per la piena operatività del provvedimento, visto l’approssimarsi della scadenza del 31 dicembre quale termine ultimo per godere del beneficio. La velocizzazione dell’iter consentirebbe inoltre la rapida applicazione di un’altra significativa misura relativa al 2022, anch’essa contenuta nel DPCM, che prevede contributi per l’installazione di ricariche domestiche per i veicoli elettrici”.

Mercato auto: italia l’UNRAE chiede un rapido intervento del Governo

Entro fine anno scadranno gli incentivi governativi per l’acquisto di auto elettriche, fondi ancora disponibili per circa l’80%, a tal proposito l’UNRAE chiede un rapido intervento del Governo e la definizione di un programma d’investimenti per la realizzazione e la diffusione di colonnine di ricarica pubblica: “è necessario che si definisca un puntuale cronoprogramma che indichi tempi, luoghi e tipologie di colonnine pubbliche da installare, nonché i soggetti incaricati di effettuare gli investimenti, oltre a incentivare in ottica pluriennale la diffusione d’infrastrutture di ricarica privata. L’Italia – sottolinea Crisci - continua a soffrire di un ritardo penalizzante nella diffusione dei punti di ricarica pubblici, pari - a fine giugno - a 6,1 punti per 100 Km rispetto a una media europea di 8,2 punti, un numero che ci colloca al 14° posto nel ranking del continente, a grandissima distanza da Paesi leader come Norvegia, Olanda e Svizzera”.

Segnali incoraggianti arrivano anche dal noleggio a breve termine che sale al 4,4% nel mese di agosto e al 4,9% nel cumulato, mentre per quanto concerne le alimentazioni, crescono i consensi per le benzina, a quota 26,7%, calo invece del Diesel al 18,2%. In leggera flessione anche il GPL all’8,7%, crolla il metano.

Gli italiani continuano a preferisce le motorizzazioni con tecnologia full hybrid (8,6% di share) e mild-hybrid (30,4%), stentano invece a decollare i consensi per le vetture plug-in hybrid ed elettriche, rispettivamente al 3,8% e al 3,2% di share nel mese di agosto.

Mercato auto: le berline tra le più gettonate nel mese di agosto

Un ritorno al vecchio amore, al passato, il mercato auto italia registra una considerevole crescita delle berline, che tornano a essere in cima alle preferenze degli italiani con il 43,3% di quota, seguono i crossover al 40,3% di share e i fuoristrada al 10,1%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it