Maturità, tutte le regole anti-Covid: le novità su mascherine, tamponi, distanziamento, prove scritte e orali

Stefano Rizzuti

17/06/2022

17/06/2022 - 12:05

condividi

Dallo stop all’obbligo delle mascherine alle regole sul distanziamento e per l’orale: ecco tutte le disposizioni anti-Covid per l’esame di terza media e l’esame di maturità 2022.

Maturità, tutte le regole anti-Covid: le novità su mascherine, tamponi, distanziamento, prove scritte e orali

Esame di maturità, il ministero dell’Istruzione ha inviato alle scuole la nota sulle misure precauzionali per lo svolgimento degli esami di Stato 2022 dopo le decisioni del Consiglio dei ministri e l’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza. La novità principale riguarda il recepimento delle norme sull’obbligo di mascherina, che decade sia per l’esame di primo che di secondo ciclo.

Per la terza media e la maturità resta solo la raccomandazione di indossare la mascherina, ma non durante lo svolgimento del colloquio orale. Le disposizioni riguardano tutte le regole anti-Covid da seguire: dai dispenser del gel all’esame in videoconferenza, passando per tutti i divieti. Vediamo insieme le ultime novità per la maturità 2022 che inizierà il 22 giugno con la prova d’italiano e per gli esami di terza media.

Esami di maturità, niente tamponi e green pass

Il primo dubbio da sciogliere è quello riguardante i tamponi. Non c’è alcun obbligo per accedere a scuola, solamente gli studenti che sono appena stati positivi al Covid devono dimostrare di essere guariti ed essere negativi. Diverso il discorso per gli studenti ancora positivi al momento dello svolgimento dell’esame: devono scrivere alla scuola per giustificare l’assenza e poi svolgere la prova suppletiva a luglio. Per l’orale, invece, si può ricorrere all’esame in videoconferenza.

Nessun obbligo neanche per il green pass: la certificazione verde non viene richiesta a scuola, neanche per l’esame, così come ormai non è più richiesta in quasi nessun luogo. Decaduto, dal 15 giugno, anche l’obbligo vaccinale per il personale scolastico e gli insegnanti.

Stop obbligo di mascherina: quando è raccomandata

Per gli esami di terza media e di maturità non c’è l’obbligo di mascherina ma resta la raccomandazione. Valida soprattutto quando è impossibile garantire il distanziamento di almeno un metro tra le persone presenti in aula. I locali utilizzati per l’esame dovrebbero, tenendo conto dei banchi e dei posti a sedere, essere predisposti in modo da avere sempre uno spazio abbastanza ampio da garantire il distanziamento. Gli istituti dovrebbero predisporre, dove possibile, dei percorsi dedicati d’ingresso e d’uscita.

Le regole all’orale della maturità

La raccomandazione della mascherina resta in tutti i momenti con una sola eccezione: per favorire la comunicazione il candidato dovrebbe sostenere il colloquio senza il dispositivo di protezione individuale sul volto. Durante l’orale sarà consentita la presenza in aula di uditori per un numero massimo che consenta comunque di mantenere la distanza minima di un metro.

Esami di maturità, raccomandazioni e divieti

Alle scuole viene raccomandato di igienizzare i locali e garantire la pulizia degli istituti. Inoltre in più punti dell’edificio devono esserci i dispenser di gel, soprattutto all’ingresso delle aule in cui si svolgono gli esami. Resta, invece, il divieto di accedere ai locali scolastici se si è positivi al Covid o se si hanno sintomi riconducibili a esso, come problemi respiratori o febbre superiore a 37,5.

Iscriviti a Money.it