Le mascherine sono inefficaci: lo dice uno studio pubblicato dal CDC

Uno studio scientifico sulla trasmissione dell’influenza ha rivelato come mascherine e lavaggio delle mani siano delle misure inefficaci.

Le mascherine sono inefficaci: lo dice uno studio pubblicato dal CDC

Si tratta di uno studio scientifico datato maggio 2020 sull’efficacia, o inefficacia, di dispositivi non farmaceutici nella trasmissione dell’influenza, tra cui le mascherine, giunto sotto la lente dei media solo di recente.

L’analisi prende in esame le prove sull’efficacia delle misure di protezione personale non farmaceutiche e delle misure di igiene ambientale in contesti non sanitari per definire il loro apporto nel rallentare la diffusione dei virus in casi di pandemia.

Sebbene alcuni studi supportino il potenziale effetto dell’igiene delle mani o delle mascherine in simili contesti, i risultati di 14 tra questi non hanno rilevato un effetto sostanziale sulla trasmissione dell’influenza confermata in laboratorio.

Similmente, lo studio ha trovato solo delle prove limitate circa l’efficacia di una migliore igiene e pulizia degli ambienti che si frequentano. Al contempo, gli scienziati hanno identificato diverse lacune molto importanti a livello di conoscenza del fenomeno che, dunque, richiedono ulteriori ricerche, soprattutto per quanto riguarda le modalità di trasmissione da persona a persona.

Le mascherine sono davvero inefficaci?

Dal titolo “Nonpharmaceutical Measures for Pandemic Influenza in Nonhealthcare Settings—Personal Protective and Environmental Measures”, ovvero “Misure non farmacologiche per l’influenza pandemica in ambienti non sanitari: misure di protezione personale e ambientali”, lo studio è stato pubblicato dal CDC (Centers for Disease Control and Prevention), un istituto nazionale di sanità pubblica negli Stati Uniti.

Un gruppo di scienziati ha condotto delle revisioni sistematiche di alcuni studi internazionali già condotti ai fini di valutare l’efficacia delle misure di protezione personale contro la trasmissione del virus dell’influenza, tra cui l’igiene delle mani e l’utilizzo delle mascherine, come anche quella della pulizia di superfici e oggetti e dell’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie, come specificato dal nostro Ministero della Salute).

L’osservazione degli studi sulle mascherine contro i virus

Lo studio è partito da 10 RCT (sperimentazioni controllate randomizzate) che riportavano delle stime dell’efficacia delle mascherine per il viso nel ridurre le infezioni da virus influenzali confermati in laboratorio contenuti nella letteratura scientifica pubblicata dal 1946 al 27 luglio 2018.

Nell’analisi aggregata, non si è riscontrata una riduzione significativa nella trasmissione dell’influenza con l’uso di mascherine. La riduzione complessiva dei casi di influenza confermati in laboratorio con mascherina facciale in ambienti universitari non è stata significativa in nessuno degli studi mirati.

I risultati di 7 studi nell’ambiente famiglia sono leggermente diversi: 1 studio ha osservato gli effetti delle mascherine solo per i contatti domestici; un altro studio ha valutato l’uso delle mascherine solo su persone infette e i rimanenti hanno considerato l’uso delle mascherine su persone infette e i loro stretti contatti.

Nessuno degli studi sulle famiglie ha riportato una riduzione significativa delle infezioni da virus influenzali secondarie confermate in laboratorio con l’uso delle mascherine. Tuttavia, nel documento si specifica che la maggior parte degli studi era sottodimensionata a causa della dimensione limitata del campione.

La conclusione: “le mascherine sono inefficaci”

Le mascherine mediche monouso (note anche come mascherine chirurgiche) sono dispositivi progettati per essere indossati dal personale medico per proteggerlo dalla contaminazione accidentale proveniente dalle ferite del paziente e per proteggere chi la indossa da schizzi o spruzzi di fluidi corporei. Esistono prove limitate della loro efficacia nel prevenire la trasmissione del virus dell’influenza sia quando indossate dalla persona infetta, sia quando indossate da persone non infette per ridurre l’esposizione.

La revisione sistematica dello studio sull’efficacia delle mascherine non ha rilevato effetti significativi delle stesse sulla trasmissione dell’influenza confermata in laboratorio.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories