Mascherine obbligatorie: ecco succederà dopo il 15 giugno

Giorgia Bonamoneta

27 Maggio 2022 - 22:56

condividi

Si avvicina l’ultima data nota del calendario dell’eliminazione delle restrizioni. Dal 15 giugno potrebbero cadere tutte le regole in merito alle mascherine, con alcune eccezioni. Ecco cosa succederà.

Mascherine obbligatorie: ecco succederà dopo il 15 giugno

L’Italia si avvicina al momento fatidico della fine delle restrizione. L’ultima data utile segnata sul calendario è il 15 giugno 2022, quando cadrà anche l’obbligo di utilizzo delle mascherine di protezione anti Covid-19. Non è ancora un“ liberi tutti”, ma la direzione intrapresa dal governo Draghi sembra essere proprio questa. Al momento non ci sono indicazioni di una vera e propria dismissione della regola, ma neanche di una riconferma.

In ogni caso, da fonti sicure e citate dall’Ansa, sembra probabile che l’uso della mascherina cadrà in determinate occasioni, mentre rimarrà obbligatorio in altri. In quest’ultima categoria rimangono i mezzi di trasporto, dove è ancora necessario l’utilizzo di una mascherina di tipo Ffp2, negli ospedali e nelle Rsa, dove l’obbligo della mascherina persisterà ancora fino al 31 dicembre 2022.

Potrebbero invece cambiare le regole per gli spazi pubblici al chiuso, quali per esempio teatri, cinema e palazzetti. Con il decreto anti Codiv-19 in scadenza, il governo Draghi è al lavoro per decidere quali regole, restrizioni e obblighi rimarranno in vigore e quali invece cadranno.

Mascherine (non) obbligatorie: in arrivo nuove regole

L’ultima delle restrizioni anti Covid-19 potrebbe finalmente cadere. Si tratta dell’uso della mascherina obbligatorio in alcuni luoghi al chiuso e sui mezzi di trasporto. Il decreto che ne regola l’uso fino al 15 giugno 2022 ha i giorni contati e il governo è in fase di discussione per decidere quali saranno le restrizioni da mantenere o se è il momento per eliminare tutte le regole di protezione anti Covid-19.

Nella prossima settimana dovrebbero giungere informazioni e dichiarazioni ufficiali, ma nel frattempo fonti autorevoli (citate dall’Ansa) hanno dichiarato che molto probabilmente le mascherine resteranno obbligatorie solo sui mezzi di trasporto pubblici e nelle scuole. Infatti pare che non ci sia abbastanza tempo per organizzare gli esami senza protezioni, considerando che la data di inizio della Maturità 2022 è ormai alle porte.

Mascherine ancora obbligatorie sui mezzi di trasporto, a scuola e negli ospedali

Le mascherine sono il simbolo della pandemia di coronavirus: sono state le prime a comparire e saranno le ultime ad andarsene. Al momento l’uso delle mascherine è obbligatorio sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza e locali, nei luoghi di spettacolo al chiuso, a scuola e nelle strutture sanitarie.

Dal 15 giugno le regole potrebbe cambiare, ma forse non per i mezzi di trasporto, che rimangono i luoghi a pi
alto rischio di contagio. Si attende la valutazione degli esperti per decidere, ma le fonti confermano che le mascherine potrebbero rimanere obbligatorie almeno sui mezzi di trasporto e a scuola. Differente il discorso per le strutture sanitarie, che hanno l’obbligo di utilizzo della mascherina fino al 31 dicembre 2022.

Addio alle mascherine obbligatorie nei luoghi di spettacolo al chiuso

L’uso della mascherina dovrebbe cadere invece per i luoghi di spettacolo, anche al chiuso. Non è quindi in programma la proroga dell’obbligo di mascherina in cinema, teatri e palazzetti per gli eventi. Anche in questo caso non c’è certezza e bisognerà attendere la decisione del governo Draghi.

Le prime indiscrezioni sono state però pubblicate dall’Ansa come provenienti da fonti affidabili anonime. Le stesse che hanno confermato l’impossibilità di eliminare le mascherine a scuola. Non ci sarebbero i tempi tecnici, ma per molti è ormai giunto il momento si fare questo ulteriore passo avanti verso la liberazione dalle restrizioni anti Covid-19.

Argomenti

Iscriviti a Money.it