Lotus: stop alla produzione della Evora, Exige ed Elise

Marco Lasala

24 Dicembre 2021 - 12:00

condividi

Le storiche e potenti Lotus Elise, Exige ed Evora usciranno fuori produzione a partire dal 2022: per il marchio inglese inizia così una nuova era.

Lotus guarda al futuro. La Elise, Exige ed Evora usciranno fuori produzione dal 2022, tre modelli che hanno fatto la storia dell’automotive e che nel corso della loro permanenza sul mercato sono stati sinonimo di leggerezza, performance e massimo divertimento di guida.

Lotus riorganizza la propria capacità produttiva, tre linee di montaggio che dopo 26 anni e 51.738 unità prodotte, verranno completamente smantellate per lasciare il posto ad una completa gamma di modelli ad altissime prestazioni dotati di tecnologie rivoluzionarie.

Nello stabilimento di Hethel nel Regno Unito, le linea di montaggio saranno completamente smantellate.

Lotus: Emira, Evija e Type 132

Una produzione che ha contribuito al suo successo, in 73 anni di storia questi tre modelli hanno rappresentato quasi la metà della sua produzione totale, a Hethel vengono realizzati anche auto sportive per la GM e Tesla.

Le attuali linee di assemblaggio sono state installate nel 2000, un adeguamento reso necessario anche dall’arrivo in gamma della nuova “Emira”, sportiva che sarà prodotta a partire dalla prossima primavera.

Il futuro per lo storico sportivo marchio inglese sarà fatto di numeri sensibilmente più alti, grazie a futuristiche linee di produzione automatiche e semi-automatiche, la sua capacità produttiva aumenterà fino a raggiungere 5.000 unità l’anno per ogni singolo modello.

L’ultima Elise prodotta è la Sport 240 Final Edition, due posti già entrata nel cuore e nelle mire dei collezionisti di tutti il mondo, mentre la versione che ha reso omaggio all’uscita di scena della Exige è la Cup 430 Final Edition prodotta nell’esclusiva colorazione Heritage Racing Green.

Matt Windle Amministratore Delegato Lotus Cars, ha dichiarato: «Prima di tutto, vorrei ringraziare tutto il team che ha lavorato su Elise, Exige ed Evora nel corso di questi anni e che ora si sta trasferendo verso la produzione della Emira ed Evija. Vogliamo anche esprimere un’enorme gratitudine a tutti i clienti che negli ultimi 26 anni ci hanno manifestato la loro passione, entusiasmo e supporto, acquistando queste tre splendide vetture. Questi clienti hanno dato alle nostre «tre E» lo status di “cult” solitamente riservato a classici della produzione. Così come diciamo addio alle ultime vetture, non vediamo l’ora che Emira ed Evija entrino nei nuovissimi stabilimenti di Hethel e nelle strutture di sub-assemblaggio a Norwich, con linee produttive che introducono maggiore efficienza e automazione, maggiore qualità e flessibilità. Il prossimo capitolo sarà estremamente eccitante e parte integrante della nostra strategia Vision80».

Lotus: nuovi modelli nel 2022

Toccherà alla Emira il compito di traghettare il brand automobilistico sportivo verso una nuova era, la due posti inglese sarà inizialmente spinta da un motore Mercedes-AMG da 360 cavalli per poi proporsi anche in una vesta ancora più prestazionale grazie all’arrivo di V6 da 3,5 litri turbo benzina da circa 400 cavalli.

La Emira sarà commercializzata a un prezzo di listino che partirà da circa 75.000 euro.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it