Lotus Eletre: il SUV elettrico da 600 cavalli [FOTO]

Marco Lasala

30 Marzo 2022 - 13:08

condividi

Ha una potenza incredibile e un’autonomia di circa 600 chilometri, la nuova Lotus Eletre è un SUV elettrico senza eguali. Prime consegne a partire dal 2023.

Lotus Eletre è un SUV elettrico straordinariamente potente e veloce. Nonostante la totale conversione all’elettrificazione, il marchio automobilistico inglese promette di sfornare nei prossimi anni, modelli a zero emissioni che manterranno intatto il suo DNA, auto veloci e maneggevoli che ancora una volta avranno un rapporto peso/potenza irraggiungibile alla stragrande maggioranza della concorrenza europea.

I primi esemplari della Lotus Eletre saranno consegnati a partire dal 2023 in Cina, Europa e Regno Unito.

Un Hyper SUV che nasce sulla nuova piattaforma EPA (acronimo di Electric Premium Architecture), un veicolo che nonostante il suo cuore completamente elettrico, rappresenta al meglio ciò che sarà il futuro di un’azienda tradizionalmente votata alle massime prestazioni e divertimento di guida, su strada e in pista.

Lotus Eletre Lotus Eletre

Lotus Eletre: fino a 600 chilometri di autonomia

Trazione integrale, batteria agli ioni di litio con capacità di oltre 100 kWh e una potenza di 600 cavalli, tramite una presa di ricarica da 350 kW è possibile in soli 20 minuti ricaricare la vettura per un’autonomia supplementare di 400 chilometri. Nel ciclo combinato WLTP la Eletre riesce a percorrere fino a 600 chilometri con un pieno di energia.

Nasce nello stabilimento cinese di Wuhan, un sito produttivo all’avanguardia, il suo design è frutto dell’esperienza del Lotus Tech Creative Center che ha sede nel Regno Unito, nel Warwickshire.

Uno stile marcatamente sportivo quello del nuovo SUV Lotus, con il muso anteriore di dimensioni ridotte e gruppi ottici full LED sottili, Curiosa la presenza di una doppia presa d’aria in prossimità della parte alta del cofano, una soluzione che aumenta l’efficienza aerodinamica della Eletre perché convoglia aria verso l’esterno della carrozzeria, aumentando la deportanza.

Diversi i particolari in materiale composito, la carrozzeria è dotata di pannelli in alluminio, uno splitter anteriore convoglia aria verso l’impianto frenante e i radiatori necessari a raffreddare gli organi meccanici.

La presa di ricarica è posta in prossimità del passaruota anteriore sinistro, lato guida, al retro curiosa è la forma dello spoiler sopra lunotto. I gruppi ottici al retro sono riuniti sotto un’unica fascia luminosa a LED, due enormi prese d’aria posti ai lati, simboleggiano una grande cura e attenzione per l’efficienza e la resa del motore elettrico e pacco batteria, perché consentono una maggiore dissipazione dell’aria calda.

Gli specchi retrovisori esterni sono stati sostituiti da telecamere ad alta definizione, i cerchi da 23 pollici presentano razze in fibra di carbonio, le pinze freni sono a 10 pistoncini con dischi freno in materiale composito (carboceramico).

Lotus Eletre Lotus Eletre

Lotus Eletre: interni futuristici e avanzati sistemi di sicurezza

Non c’è aspetto che non sia stato curato nei minimi dettagli, gli interni presentano diverse soluzioni interessanti a partire dall’interfaccia utente semplificata nel suo utilizzo, pochi e semplici comandi, anche gestuali per accedere alle diverse funzioni di bordo. Gli aggiornamenti OTA consentono di effettuare upgrade software da remoto, a richiesta è disponibile un impianto audio con altoparlante da .2160 watt, subwoofer e 23 altoparlanti.

Presenti i più avanzati sistemi di assistenza alla guida, l’elettronica vigila su ogni aspetto della vettura, dalla sicurezza in movimento a quella durante una guida sportiva e dinamica, con gli ammortizzatori in gradi di variare l’intensità e la durezza di risposta in funzione delle condizioni del manto stradale e velocità.

Lotus Eletre - Foto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it