Limitatore di velocità: in Europa sarà obbligatorio sulle nuove auto a partire dal 6 luglio

Marco Lasala

2 Luglio 2022 - 12:11

condividi

Sarà obbligatori sulle nuove auto vendute in Europa a partire dal 6 luglio: si tratta del limitatore di velocità, una tecnologia che sarà integrata nei sistemi ADAS di serie.

Il limitatore di velocità sarà obbligatorio su tutte le nuove auto vendute in Europa a partire dal 6 luglio. Si tratta dell’Intelligent Speed Assistance (ISA), un dispositivo di sicurezza che dovrà equipaggiare tutte le auto in commercio in Europa dal 2024.

L’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza strada riducendo sensibilmente la velocità dei veicoli in presenza di possibili rischi e collisioni: il limitatore di velocità farà parte dell’equipaggiamento di serie su tutti i veicoli di nuova produzione a partire dal luglio 2022.

Lavora sulla base delle informazioni ricevuta da una telecamera e un radar frontale, entrambi in grado di riconoscere i segnali stradali e la presenza di altri veicoli, una tecnologia che consente di limitare la velocità dell’auto e di adeguarla ai limiti stabiliti dal codice della strada e che interviene anche sul pedale dell’acceleratore, limitando la sua escursione.

Il limitatore di velocità potrà essere disattivato dal guidatore

L’ISA in qualunque momento, almeno nella prima fase iniziale, potrà essere disattivato dal guidatore, dal 2024 non sarà possibile escluderlo manualmente. Il suo funzionamento è semplice quanto efficace, in caso di superamento del limite di velocità il guidatore viene dapprima avvertito con un segnale acustico, un pò come avviene con le cinture di sicurezza non allacciature, in caso di mancata risposta, il sistema provvederà a emettere una vibrazione sul sedile e pedale dell’acceleratore unitamente ad un alert acustico.

Se il pilota continua a non rispondere, l’ISA interviene in maniera decisa, riducendo la velocità dell’auto, ciò avviene grazie a dei servomotori elettrici che limitano l’escussione del pedale dell’acceleratore.

Il limitatore di velocità farà parte dei sistemi ADAS

Un pacchetto di sistemi di sicurezza attiva che nei prossimi anni entreranno a far parte dell’equipaggiamento di serie di tutte le nuove auto.

Sono ben quindici i sistemi ADAS che equipaggeranno ogni nuovo veicolo e che comprenderanno tra l’altro:

  • frenata automatica d’emergenza;
  • rilevamento della stanchezza del guidatore;
  • accessione dei quattro indicatori di direzione in caso di frenata d’emergenza;
  • retrocamera in retromarcia;
  • accensione della vettura con etilometro (in approvazione).

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it