Un libro di 70 anni fa ha predetto che Elon Musk sarà il capo di Marte

Martino Grassi

14/05/2021

31/05/2021 - 17:51

condividi

Elon Musk sarò il capo di Marte? Secondo una curiosa profezia contenuta in un libro pubblicato quasi 70 anni fa potrebbe proprio essere così.

Un libro di 70 anni fa ha predetto che Elon Musk sarà il capo di Marte

Secondo un libro pubblicato nel 1952 Elon Musk, l’eccentrico miliardario a capo di Tesla e SpaceX, potrebbe diventare il capo di Marte. È un fatto ormai risaputo che il più grande obiettivo del Paperone sia quello di approdare sul Pianeta Rosso, e stando all’ultima profezia il suo desiderio potrebbe diventare realtà.

La notizia è stata riportata da numerosi tabloid esteri, ed arriva proprio a poca distanza da quando Elon Musk si era autoproclamato Imperatore di Marte e nel momento in cui il miliardario è più che mai sulla cresta dell’onda dopo la sua conduzione del Saturday Night Live.

Elon Musk sarà il capo di Marte? La profezia in un libro

“Penso che sia importante che l’umanità evolva in una civiltà spaziale, in una specie multi-planetaria. Ci vorranno enormi risorse per costruire una città su Marte. Voglio essere in grado di contribuire il più possibile”. È quando aveva dichiarato lo scorso dicembre Elon Musk, rimarcando ancora una volta la sua volontà di approdare e conquistare Marte.

Adesso, un libro pubblicato quasi 70 anni fa sembra aver predetto non solo l’esistenza del miliardario, ma anche le sue intenzioni. L’opera, intitolata “Progetto Marte”, è un saggio scientifico pubblicato nel 1952, ma scritto tra il 1948 e il 1949 dallo scienziato tedesco Wernher von Braun, una figura di spicco nel campo della missilistica nella Germania nazista prima e negli Stati Uniti poi.

Von Braun è stato l’artefice dei razzi V2 che i nazisti lanciarono contro la Gran Bretagna e il Belgio sul finire della Seconda Guerra Mondiale, oltre che del veicolo di lancio Saturn V che portò le missioni Apollo verso Luna tra il 1968 e il 1972. Ma tornando alla sua opera, c’è un passo in cui lo scienziato immagina la creazione di “un governo marziano composto da dieci uomini”, dove a capo vi è un uomo “eletto tramite suffragio universale per cinque anni e chiamato Elon, proprio come il miliardario. Va comunque precisato che l’Elon, di cui scrive l’autore non è l’effettivo nome di battesimo del capo di Marte, ma il nome della sua carica politica.

La reazione di Elon Musk

Ma come ha reagito il miliardario a questa tanto nuova quanto curiosa coincidenza? Per scoprirlo basta andare sul profilo Twitter di Elon Musk, il suo profilo social preferito. Un suo follower infatti, in data 30 dicembre 2020, ha mostrato al Tycoon la pagina del libro incriminata.

Musk si è limitato ad un semplice: Siamo sicuri che sia vero?. La casualità infatti è tanto sorprendente da lasciare interdetto anche il bizzarro e megalomane miliardario. Per avere la conferma della profezia non bisognerà far altro che aspettare le prossime mosse di Musk, anche se lo sbarco su Marte di Space X sembra essere ancora molto lontano.

Argomenti

# Spazio

Iscriviti a Money.it