Kalush Orchestra, la band ucraina favorita all’Eurovision 2022: chi sono i componenti e migliori canzoni

Giorgia Bonamoneta

14 Maggio 2022 - 20:49

condividi

Tra i favoriti dell’Eurovision si trova la band ucraina Kalush Orchestra, che fin dalla prima serata ha toccato i cuori di tutti gli spettatori. Chi sono e quali sono i loro brani più belli?

Kalush Orchestra, la band ucraina favorita all'Eurovision 2022: chi sono i componenti e migliori canzoni

Lo scorso anno l’Eurovision ha visto sul palco la band ucraina Go_a - che ha anche aperto il Concertone del 1° maggio in Italia - che è riuscita a incantare grazie a un mix di tradizione ed elettronica. Quest’anno il ruolo di band favorita è passata ai Kalush Orchestra, altra band ucraina che riesce a unire perfettamente lo stile tradizionale, riconoscibile nella parte strumentale suonata con il flauto e un testo rappato dal grande impatto emotivo.

Forse la scrittura in ucraino potrebbe essere una barriera per la comprensione del testo, ma questo racconta la storia di una madre e di tutte le madri, anche della madrepatria tanto confortevole quanto ferita. Insomma, la band ucraina è la favorita e la standing ovation alla fine della prima giornata del festival ne è una prova. Persino i rappresentati italiani Mahmood e Blanco tifano per loro.

I Kalush credono molto nella loro canzone, soprattutto nel significato che ha assunto per molti giovani ucraini con l’inizio della guerra. “Sentiamo l’incredibile sostegno da parte della comunità mondiale”, hanno riportato su Repubblica, aggiungendo che la loro missione è far suonare la musica popolare ucraina in tutto il mondo, dimostrando che l’Ucraina non è sola.

La vittoria dei Kalush Orchestra significherebbe per l’Ucraina dover organizzare il prossimo Eurovision. Se per ora è solo un sogno, perché indicherebbe la fine del conflitto, nel concreto ci sarebbe molto da fare per ricostruire il Paese e stabilizzare la popolazione. 

Chi sono i membri della band Kalush Orchestra e quali sono le loro migliori canzoni

La band ucraina Kalush Orchestra si è composta nel 2019 in un incontro che è stato raccontato come una “rivoluzione nel settore musicale” del Paese. La firma con casa discografica del marchio Sony ha dato alla band la capacità di capillarizzare il loro talento, palesato dopo la pubblicazione del singolo “Ty honyš”.

La band è formata da sette componenti, ma i protagonisti sono i tre che per primi hanno stretto le mani: Oleh Psyuk, Ihor Didenčuk e MC Kilimmen. Insieme all’orchestra e al coro sono riusciti a mixare tradizionale e moderno e l’effetto finale è un abbraccio musicale che funziona.

Le canzoni e gli album più noti della band sono:

  • il singolo “Ty honyš”
  • l’album d’esordio “Hotin”
  • “Hory” in collaborazione con Al’ona Al’ona
  • Zori

Testo e significato del brano “Stefania” portato all’Eurovision

La band ucraina Kalush Orchestra ha portato all’Eurovision il brano “Stefania”. Il testo, scritto per la madre di Oleh Psyuk, oggi ha assunto un significato patriottico. Le braccia di una madre sono diventate le braccia di ogni madre ucraina e, metaforicamente, di tutta la nazione flagellata dalla guerra.

Il testo di “Stefania”:

tefania mamma mamma Stefania
Il campo fiorisce, ma lei sta diventando grigia
Cantami una ninna nanna mamma
Voglio sentire la tua parola.

Mi ha cullato, mi ha dato il ritmo e probabilmente la forza della volontà; non ha preso, ma ha dato.
Probabilmente ne sapeva ancora di più e da Salomone.
Camminerò sempre da te per strade dissestate
Non si sveglierà, non si sveglierà, io tra le forti tempeste
Prenderà due segni dalla nonna, come se fossero proiettili.
Mi conosceva molto bene; non si è lasciata ingannare, come se fosse molto stanca; mi ha cullato nel tempo
Lyuli lyuli lyuli…

Stefania mamma mamma Stefania
Il campo fiorisce, ma lei sta diventando grigia
Cantami una ninna nanna mamma
Voglio sentire la tua parola.

Non ho i pannolini ma mamma ma mamma, basta, come se non fossi cresciuto per pagare le cose
Non sono un bambino piccolo, perde ancora la pazienza, camminavo, “come se le scorie ti colpissero”

Sei tutta giovane oh madre al culmine, se non apprezzi la custodia del picco della gloria, sono nel vicolo cieco
Uccidi quel picco quel picco, canterei con il mio amore
Lyuli lyuli lyuli…

Stefania mamma mamma Stefania
Il campo fiorisce, ma lei sta diventando grigia
Cantami una ninna nanna mamma
Voglio sentire la tua parola.

Stefania mamma mamma Stefania
Il campo fiorisce, ma lei sta diventando grigia
Cantami una ninna nanna mamma
Voglio sentire la tua parola.

La band ha raccontato che dopo l’invasione molti giovani ucraini hanno iniziato a cantare la canzone con un altro significato, facendo riferimento alle loro madri e alla madrepatria. “Per questo è nei cuori e nelle orecchie di tutti gli ucraini”, dice Oleh Psyuk.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO