Iscrizione scuole elementari anno scolastico 2024-2025, come fare e scadenze

Luna Luciano

6 Gennaio 2024 - 15:55

Come funzionano davvero le iscrizioni per la scuola elementare per l’anno scolastico 2024-2025? Ecco una guida su come presentare la domanda e le scadenze.

Iscrizione scuole elementari anno scolastico 2024-2025, come fare e scadenze

Al via le iscrizioni per l’anno scolastico 2024-2025 per le scuole elementari. Ma come funzionano le iscrizioni alla scuola elementare? È spesso questa la domanda che numerosi genitori si pongono all’inizio di ogni anno.

Dal prossimo 18 gennaio 2024, infatti, sarà possibile presentare la domanda di iscrizione alle scuole statali di ogni ordine e grado. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica, quindi solo online, come è stato accuratamente spiegato dalla circolare ministeriale emanata dal ministero dell’Istruzione.

Unica eccezione alla regola è prevista per gli alunni in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione non dovrà essere effettuata online, ma dalla famiglia affidataria direttamente presso la scuola prescelta. Per le scuole paritarie, invece, si dovrà seguire le indicazioni del singolo istituto che può prevedere o meno l’iscrizione online.

Ma quali sono le scadenze e quali sono le operazioni da eseguire per presentare correttamente la domanda di iscrizione? Di fronte ai molteplici quesiti in cui possono incorrere genitori e tutori, è bene fare chiarezza. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Iscrizione scuole elementari a.s. 2024-2025: scadenze e requisiti

I genitori potranno presentare la domanda di iscrizione online dei figli alle scuole elementari dal 18 gennaio - 10 febbraio 2024. Le iscrizioni si effettuano online, come definito dalla circolare ministeriale.

Unico requisito per l’iscrizione al primo anno di scuola elementare è l’età, tutto dipende dal giorno in cui è nato lo studente. Infatti, potranno essere iscritti alle scuole primarie i bambini che abbiano compiuto almeno 6 anni di età entro il 31 dicembre 2024. In caso di eccedenza del numero di domande rispetto ai posti disponibili, la scuola terrà conto dei propri criteri resi pubblici prima del termine delle iscrizioni.

Inoltre, potranno essere iscritti come anticipatari gli alunni che compieranno 6 anni di età entro il 30 aprile 2025. Non è consentita, invece, l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria alunni che compiano gli anni dopo il 30 aprile.

Iscrizione scuole elementari a.s. 2024-2025: come presentare la domanda

Dopo aver segnato il giorno di scadenza per la domanda sul calendario, è bene preparare la richiesta di iscrizione alle elementari.

All’atto dell’iscrizione, i genitori dovranno presentare le informazioni relative al futuro alunno, fornendo:

  • nome e cognome;
  • codice fiscale;
  • data di nascita;
  • residenza e, laddove richiesto, altre informazioni;
  • la preferenza in merito all’offerta formativa proposta dalla scuola prescelta.

Le segreterie delle scuole offrono un servizio di supporto alle famiglie prive di strumentazione informatica. I genitori possono presentare una sola domanda di iscrizione, ma anche indicare una seconda o terza scuola a cui indirizzare la domanda nel caso in cui l’istituzione di prima scelta non abbia disponibilità di posti.

Dopo la scadenza del termine del 10 febbraio 2024, solo per motivi eccezionali e debitamente documentati, i genitori potranno presentare direttamente la domanda di iscrizione presso la scuola prescelta, tenendo informato il competente Ufficio scolastico territoriale, che provvederà a indirizzare la richiesta presso altri istituti, qualora la scuola prescelta non accetti la domanda.

Iscrizione scuole elementari, orari e assenze: come funzionano

Al momento dell’iscrizione i genitori degli alunni possono effettuare due scelte personali relative all’istruzione dei propri figli: l’insegnamento della religione cattolica e l’orario di partecipazione alle attività.

Per quanto riguarda l’orario, all’atto dell’iscrizione, i genitori potranno esprimere le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che potrà essere strutturato in:

  • 24 ore;
  • 27 ore;
  • 30 ore;
  • 40 ore (tempo pieno).

Se però per l’opzione dell’orario di 27 ore settimanali non vi sono impedimenti, per le altre opzioni di orario possono esservi alcune limitazioni: per l’orario a 24 ore settimanali è necessario che le richieste raggiungano un numero sufficiente per formare una classe, mentre per l’opzione 30 e 40 ore l’accoglimento delle opzioni è subordinato alla esistenza delle risorse di organico. Per quanto riguarda le assenze per malattia, invece, sarà necessario presentare un certificato medico solo se l’assenza per malattia è durata più di 5 giorni.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo