Iran attacca Israele, la DIRETTA. È scoppiata la Terza guerra mondiale?

Alessandro Nuzzo

14/04/2024

Nella notte l’Iran ha attaccato Israele. Centinaia di droni e missili cruise sono stati lanciati dal suolo iraniano direttamente verso lo Stato ebraico. Ecco gli ultimi aggiornamenti in diretta.

Iran attacca Israele, la DIRETTA. È scoppiata la Terza guerra mondiale?

L’attacco dell’Iran contro Israele è iniziato. I timori dei giorni scorsi si sono tramutati in realtà nel corso della serata di sabato 13 aprile quando lo Stato iraniano ha fatto partire direzione Stato ebraico centinaia di droni e missili cruise.

La tensione in Medio Oriente ha raggiunto ormai il punto di rottura. Per fortuna il 99% dei missili sono stati neutralizzati dalla contraerea israeliana e dai caccia statunitensi e francesi, alzatesi in volo per dare supporto ad Israele e per questo non si segnalano danni sostanziali. Ciò che resta è il gesto prepotente che potrebbe aprire scenari di guerra. Israele ha già annunciato che risponderà con la forza all’attacco.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha rassicurato i cittadini: Israele è pronta a contrastare un attacco e «colpirà» altrettanto duramente l’Iran: “i nostri sistemi di difesa sono schierati, siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco”. Ecco gli ultimi sviluppi sull’attacco dell’Iran a Israele in diretta.

Iran attacca Israele: gli ultimi aggiornamenti in diretta

Zelensky condanna l’attacco a Israele

«Le azioni dell’Iran minacciano l’intera regione e il mondo, proprio come le azioni della Russia minacciano un conflitto più ampio, e l’ovvia collaborazione tra i due regimi nella diffusione del terrore deve affrontare una risposta risoluta e unita da parte del mondo», le parole del leader ucraino su X.

Ancora minacce dell’Iran, questa volta alla Giordania

L’Iran sta monitorando l’attività della Giordania e qualora Amman dovesse decidere di impegnarsi in qualche azione futura, rischierebbe di diventare il prossimo obiettivo delle operazioni militari iraniane. A riferirlo fonti vicine ai Pasdaran iraniani.

Iran: «Basi Usa nel mirino se aiuteranno Israele ad attaccarci»

L’Iran continua a ribadire che non vuole interferenze degli Stati Uniti in questo conflitto altrimenti anche le basi Usa potrebbero essere oggetto di attacco. Il messaggio è arrivato agli Stati Uniti attraverso l’ambasciata svizzera: «Washington se coopererà con Israele in possibili azioni future contro la Repubblica islamica, le basi statunitensi non avranno alcuna sicurezza e saranno trattate come obiettivo da colpire».

Tajani: «Ora tutti adottino prudenza»

Il ministro degli Esteri Antonio Tajani è intervenuto ai microfoni di RTL 102,5 commentando quanto sta accadendo in Medio Oriente: «I contendenti devono essere più ragionevoli, bisogna adottare prudenza e mi auguro che Israele non compia un contrattacco».

Giorgia Meloni convoca il G7

Il G7 è sotto la presidenza italiana e per questo Giorgia Meloni ha convocato per il primo pomeriggio di oggi una videoconferenza con tutti gli altri leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran: «Risposta più forte in caso di nuove aggressioni»

L’ambasciatore iraniano presso le Nazioni Unite Amir Saed, ha detto che nel caso Israele effettui nuove aggressioni nei confronti dell’Iran, la risposta sarà ancora più forte e risoluta. «Se il regime israeliano dovesse commettere nuovamente un’aggressione militare, la risposta dell’Iran sarà sicuramente e decisamente più forte e più risoluta».

Netanyahu sui social: «Li abbiamo respinti, insieme vinceremo»

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu, ha scritto un breve post su X sull’attacco dell’Iran a Israele: «Li abbiamo intercettati, li abbiamo respinti, insieme vinceremo».

Esercito israeliano: «Respinti il 99% degli attacchi»

È stata una lunga notte quella trascorsa in Israele con centinaia di droni e missili lanciati dall’Iran verso il territorio ebraico. Per fortuna, come dichiarato dalle Forze armate israeliane, il 99% dei circa 300 missili sono stati intercettati e abbattuti. Nello specifico sono stati lanciati 170 droni, nessuno dei quali è arrivato allo spazio aereo israeliano. Nemmeno i 30 missili da crociera sono riusciti a raggiungere Israele. Tra i 120 missili balistici, alcuni purtroppo sono riusciti a raggiungere la base aerea di Nevatim nel sud di Israele, causando però solo danni leggeri.

Obiettivi droni: Golan e basi aeree nel Negev

Stando alle fronti israeliani i droni e i missili iraniani avrebbero come obiettivi le Alture del Golan e le basi aeree nel Negev, nel sud di Israele. Obiettivi quindi altamente militarizzati, come spiegato in diretta su Rai News 24 dal generale Capitini generale, che sembrerebbero non coinvolgere aree popolate da civili.

Hezbollah e Houthi lanciano droni e razzi verso Israele

Droni e razzi sarebbero partiti anche dallo Yemen e dal Libano verso Israele. Gli Houthi e Hezbollah hanno lanciato nuovi razzi verso Israele e verso l’area delle alture del Golan occupate da Israele.

Israele, decollati caccia francesi e americani

Dopo l’attacco iraniano, almeno quattro caccia americani e due francesi sono decollati verso lo spazio aereo iracheno.

Siria attiva sistemi missilistici per difendersi da Israele

Anche la Siria ha attivato i suoi sistemi di difesa missilistica in caso di attacco israeliano. Lo riferiscono fonti dell’Esercito siriano, secondo cui Israele potrebbe colpire in risposta all’attacco con droni iraniani.

Iran minaccia ripercussioni su chi consente a Israele di attaccare

In queste ore di tensione, l’Iran tuona e avverte gli altri paesi: chi consentirà allo Stato Ebraico di attaccare il suolo iraniano sarà oggetto di una “una forte risposta”. Lo ha riferito il ministro della Difesa dell’Iran, secondo Haaretz che cita media internazionali.

Iran, terzo lancio di droni verso Israele

L’Iran ha effettuato un terzo lancio di droni verso Israele. Alcuni sarebbero già stati intercettati nello spazio aereo della Siria.

Iran conferma gli attacchi

Le Guardie della Rivoluzione iraniane hanno confermato l’attacco in corso con droni e missili contro Israele come “risposta ai numerosi crimini commessi dal regime sionista, compreso l’attacco alla sezione consolare”. L’attacco nasce in seguito dell’attacco del 1° aprile al suo consolato di Damasco.

Primi droni intercettati da Israele

L’Iron Dome sembrerebbe già entrato in azione. Israele avrebbe cominciato ad intercettare i droni iraniani sulla Siria e la Giordania, almeno stando ad alcuni canali televisivi. La notizia per adesso non ha avuto ancora una conferma ufficiale. A essersi attivato sarebbe l’“ombrello di protezione” degli Usa con gli alleati della regione.

Israele, riunito gabinetto di guerra

Si è appena riunito il gabinetto di guerra a Tel Aviv con a capo il premier Benjamin Netanyahu dopo l’inizio dell’attacco in Iran. Lo riferiscono i media israeliani.

Israele, i primi droni in arrivo entro 2 ore

Il primo attacco dei droni iraniani dovrebbero abbattersi su Israele entro due ore. Questa la stima della difesa israeliana. Israele punta tutto sull’Iron Dome, il sistema antimissile del Paese, uno dei più sicuri al mondo.

Usa confermano: L’Iran sta attaccando Israele

Washington ha confermato l’inizio dell’attacco contro Israele da parte dell’Iran. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden è stato tempestivamente informato e seguirà la vicenda con attenzione.

Iran, seconda ondata di droni contro Israele

I media iraniani confermerebbero l’attacco, secondo quelli israeliani, in quanto avrebbero riferito di una seconda ondata di droni lanciata dalla Repubblica islamica verso lo Stato ebraico.

Droni iraniani sorvolano l’Iraq

Decine di droni iraniani sono stati avvistati sopra le province meridionali dell’Iraq, direzione: Israele. Lo ha riferito la televisione Al Arabiya. Secondo una fonte militare, infatti, “decine di droni iraniani stanno attraversando le province meridionali irachene di Maysan e Al-Nasiriyah in rotta verso il territorio di Israele”.

Il messaggio di Netanyahu alla Nazione: “Siamo Pronti”

Cittadini israeliani, negli ultimi anni, e ancor più nelle ultime settimane, Israele si sta preparando alla possibilità di un attacco diretto da parte dell’Iran. I nostri sistemi di difesa sono schierati, siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco. Lo Stato di Israele è forte, le Idf sono forti”. Queste le parole del premier al Paese, invitando i cittadini alla calma.

L’attacco dell’Iran ha inizio

Dall’Iran sono decollati i primi droni diretti contro Israele. Lo annunciano alcuni media israeliano come lo Jerusalem Post, il quale ha dichiarato che almeno 50 (se non un centinaio) di droni e missili sarebbero partiti dall’Iran per raggiungere domani mattina alle 6.30 (ore italiane) Tel Aviv.

Israele, decollato l’aereo del premier Netanyahu

È decollato da Israele in vista dei preparativi per un attacco da parte dell’Iran. Lo riporta il sito Ynet .

Israele chiude le scuole, Idf: allerta totale per attacco Iran

L’esercito israeliano alle 20.00 ha lanciato l’allerta totale per un possibile attacco da parte di Teheran come rappresaglia in seguito al bombardamento dell’ambasciata iraniana il 1° aprile. Il portavoce delle Idf ha precisato che “decine di aerei sono pronti al decollo”. Intanto pochi minuti prima Israele ha annunciato la chiusura delle scuole dal 14 aprile, sospendendo ogni attività educativa.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo