iOS 16: aggiornamento e preparazione all’installazione su iPhone

Redazione Tecnologia

13 Settembre 2022 - 15:36

condividi

Una guida su come scaricare la nuova versione del sistema operativo sugli smartphone più moderni del colosso di Cupertino

iOS 16: aggiornamento e preparazione all'installazione su iPhone

La lunga attesa è finita: iOS 16 è disponibile! Il nuovo sistema operativo è stato rilasciato da Apple assieme a watchOS 9, tvOS 16 e macOS 12.6 nelle scorse ore per tutti i dispositivi supportati. Scaricarlo non è difficile e permette di beneficiare di una serie di novità pensate per migliorare l’esperienza degli utenti con gli smartphone del colosso di Cupertino. Andiamo a scoprire quali sono le modalità con cui possibile installare l’aggiornamento e i principali cambiamenti che porta con sé.

Come installare iOS 16

Chi dispone di una buona connessione wi-fi può prendere in considerazione la possibilità di scaricare e installare iOS 16 direttamente dal proprio smartphone, tramite un classico aggiornamento Ota (Over The Air). Per farlo è sufficiente andare nelle “Impostazioni” e selezionare prima “Generali” e poi “Aggiornamento Software”.

Prima di procedere con il download bisogna verificare di avere la batteria almeno al 50%. In alternativa, se l’autonomia è al 20% si può fare l’installazione tenendo il dispositivo sotto carica. Chi ha un iPhone compatibile con il 5G può anche scaricare l’aggiornamento tramite rete cellulare, a patto di aver attivato la funzione “Consenti più dati su rete 5G” nelle impostazioni di rete.

Esiste anche la possibilità di effettuare il download di iOS 16 tramite un Mac. Per farlo bisogna collegare il proprio dispositivo alla porta Usb (in alcuni casi potrebbe essere necessario scaricare un aggiornamento). Dopo aver cercato il device nella barra laterale non resta altro da fare che cliccare prima su “Generali” e poi su “Cerca aggiornamenti”.

Chi ha un vecchio Mac (o Pc Windows) con iTunes deve seguire una procedura differente. In questo caso bisogna installare la versione più recente di iTunes sul computer, collegare lo smartphone al Pc, aprire iTunes, selezionare il dispositivo, cliccare su “Riepilogo” e poi su “Verifica aggiornamenti”.

Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione richiesto, è bene avere almeno 4 GB liberi per essere sicuri di poter completare la procedura senza problemi.

Quali sono i device compatibili con iOS 16?

iOS 16 è compatibile con i seguenti modelli di iPhone:

  • iPhone 8;
  • iPhone 8 Plus;
  • iPhone X;
  • iPhone XR;
  • iPhone XS;
  • iPhone XS Max;
  • iPhone SE (2020);
  • iPhone 11;
  • iPhone 11 Pro;
  • iPhone 11 Pro Max;
  • iPhone 12 Mini;
  • iPhone 12;
  • iPhone 12 Pro;
  • iPhone 12 Pro Max;
  • iPhone 13 Mini;
  • iPhone 13;
  • iPhone 13 Pro;
  • iPhone 13 Pro Max;
  • iPhone SE 3;
  • iPhone 14 Plus;
  • iPhone 14;
  • iPhone 14 Pro Max;
  • iPhone 14 Pro.

Le novità introdotte con iOS 16

Tra le novità introdotte con il nuovo sistema operativo vale senz’altro menzionare la possibilità di modificare la schermata di blocco del proprio iPhone, sfruttando i vari widget disponibili per visualizzare informazioni utili e personalizzando i colori e i caratteri di data e ora. Un nuovo effetto multilivello, inoltre, fa apparire i soggetti presenti nelle immagini scelte come wallpaper attorno all’ora, trasmettendo una sensazione di profondità.

Per non vanificare tutto il “lavoro” di personalizzazione svolto dall’utente, Apple ha fatto in modo di far apparire le notifiche solo nella parte inferiore del display. Dalle impostazioni è possibile modificare il modo in cui vengono visualizzate, per esempio raggruppandole o mostrandole sotto forma di elenco.

È stata introdotta anche la funzione Full Immersion, che permette di modificare vari parametri per fare in modo che l’iPhone non ci disturbi per un certo lasso di tempo. Un’altra possibilità interessante riguarda la modifica o la cancellazione dei messaggi inviati di recente tramite l’omonima App. Inoltre, ora è anche possibile contrassegnare le conversazioni come “non lette”, così da poterle recuperare in un secondo momento.

Per quanto riguarda le email, ora è possibile programmarne l’invio a una determinata ora e annullare quelle mandate entro un certo lasso di tempo. È anche possibile attivare la funzione “Ricordamelo” per rivedere il contenuto di una certa email in un momento preciso.

Argomenti

# iPhone
# Apple

Iscriviti a Money.it