Tutti vogliono i semiconduttori: come investire in queste azioni

Ufficio Studi Money.it

01/07/2021

06/07/2021 - 12:50

condividi

La scarsità di semiconduttori sta bloccando diversi comparti produttivi. Vediamo come è possibile investire sulle azioni di un comparto in continua ascesa.

Tutti vogliono i semiconduttori: come investire in queste azioni

La pandemia ha profondamente impattato l’industria dei semiconduttori. Se dal lato dell’offerta i lockdown hanno costretto diversi produttori di chip a rallentare o fermare del tutto le attività, sul fronte della domanda il maggior ricorso al lavoro da casa e la voglia di nuovi gadget tecnologici ha finito per incrementare le richieste.

La combinazione tra la diminuzione dell’offerta e l’aumento della domanda ha rappresentato la tempesta perfetta.

La carenza globale di semiconduttori ha interrotto le attività di molte aziende in vari settori. L’industria automobilistica è stata colpita per prima, costringendo diverse case a chiudere temporaneamente le loro attività. In seguito, sono state colpite anche le aziende produttrici di smartphone, le compagnie televisive, i produttori di console per videogiochi e molte altre.

Cosa sono i semiconduttori?

I semiconduttori sono piccole unità di elaborazione. Rappresentano uno degli elementi più utilizzati nella tecnologia contemporanea e si possono trovare in qualsiasi cosa, dagli orologi da polso, alle lavatrici, alle stazioni spaziali.

I chip sono fatti di silicio, che viene utilizzato sia grazie alla sua grande disponibilità in natura che per le sue capacità conduttive. Poiché conduce l’elettricità, ma non velocemente ed efficientemente come il rame, i chip sono detti “semiconduttori”.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Un mercato in continua crescita

Qualche numero per capire l’importanza di questo mercato:

  • nel 2020 sono stati consegnati più di mille miliardi di chip a livello globale;
  • le vendite globali di chip nel 2020 hanno superato i 440 miliardi di dollari;
  • il mercato dovrebbe crescere dell’8,6% all’anno, raggiungendo gli 800 miliardi di dollari entro il 2028.

“Con una presenza così rilevante - ha commentato Avner Meyrav, analista di eToro- nella nostra vita quotidiana, non c’è da meravigliarsi che l’industria dei semiconduttori abbia un potenziale significativo per gli investitori. Per dare agli investitori una certa esposizione al settore dei semiconduttori, eToro ha creato il Portfolio Chip-Tech”.

“Questa strategia d’investimento tematica e pronta all’uso -continua l’esperto- offre agli investitori un portafoglio completamente allocato, che comprende l’intera catena di fornitura di chip: progettisti di chip, fonderie, produttori di dispositivi integrati, produttori di wafer di silicio e altro. Inoltre, garantisce agli investitori una diversificazione geografica, dato che il capitale è allocato in società di chip negli Stati Uniti, in Europa e in Asia”.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.