Intesa Sanpaolo reagisce al salvataggio di Credit Suisse. Atteso upside del 100%

Claudia Cervi

21 Marzo 2023 - 08:59

Gli analisti considerano Intesa Sanpaolo un buy appetibile, nonostante le difficoltà del settore bancario. Ecco come investire con un certificato Equity Premium Autocallable di Banca Akros.

Intesa Sanpaolo reagisce al salvataggio di Credit Suisse. Atteso upside del 100%

Intesa Sanpaolo ritrova forza a inizio settimana dopo i ribassi innescati dalla crisi di Credit Suisse. La banca del Ftse Mib ha un upside di oltre il 100% secondo gli analisti di Equita che ieri hanno alzato il target price a 4,6 euro alla luce dei risultati finanziari 2022 e alla politica dei dividendi molto generosa.

Dopo il fallimento di Silicon Valley Bank, le autorità centrali sono intervenute tempestivamente per evitare l’effetto contagio nel sistema bancario. Tuttavia, la crisi di Credit Suisse ha amplificato il rischio di ripercussioni sul settore e ha generato preoccupazioni tra molti investitori, i quali si stanno chiedendo se la banca svizzera possa essere il catalizzatore per una crisi del settore bancario nell’Europa centrale. In questo contesto incerto, molti si interrogano sulle prospettive di Intesa Sanpaolo.

Negli ultimi giorni si è assistito a un notevole aumento della volatilità di breve termine sui mercati finanziari. Pertanto, risulta utile analizzare le prospettive di lungo termine del titolo Intesa Sanpaolo, cercando di capire come i mercati reagiranno alla fusione di Credit Suisse con Ubs Group e alla decisione di svalutare completamente le obbligazioni AT1 più rischiose della banca per un valore di 16 miliardi di franchi svizzeri.

Le obbligazioni AT1, note anche come obbligazioni convertibili contingenti o CoCo, sono state introdotte dopo la crisi finanziaria per trasferire il rischio bancario dagli investitori ai contribuenti. Tuttavia, sono diventate un prodotto di investimento popolare tra i gestori di fondi e le banche, che le presentano ai clienti come un modo relativamente sicuro per aumentare il rendimento dei portafogli obbligazionari.

In un’operazione senza precedenti nei mercati finanziari, il governo svizzero è riuscito a convincere Ubs ad acquisire Credit Suisse per 3 miliardi di franchi svizzeri dopo i negoziati svoltisi nel fine settimana.

Vediamo ora una strategia su Intesa Sanpaolo con i certificati a capitale condizionatamente protetto di Banca Akros, individuando i livelli di analisi tecnica da monitorare.

Previsioni su Intesa Sanpaolo

Duplice segnale di forza per Intesa Sanpaolo che lunedì ha sfruttato il supporto a 2,10 euro per rimbalzare disegnando sul grafico a candele giornaliere un bullish engulfing a contatto con la media mobile esponenziale a 200 giorni. Le premesse per una estensione del rimbalzo ci sono tutte e il titolo potrebbe raggiungere in breve tempo area 2,35 e 2,40. Per allontanare lo spettro di nuovi ribassi le quotazioni dovranno però spingersi al di sopra di 2,48 euro e sferrare l’attacco risolutivo alla resistenza a 2,60 euro. La perdita del supporto a 2,10 circa metterebbe invece nel mirino i supporti successivi a circa 2 euro.

In uno scenario in cui l’investitore ritiene che il sottostante possa continuare a muoversi senza una direzione precisa, il certificato Equity Premium Autocallable di Banca Akros su Intesa Sanpaolo (Isin IT0005521411) permette di ottenere un duplice vantaggio:

  • sfruttare l’eventuale lateralità del mercato grazie a una protezione condizionata del capitale, ossia vincolata al rispetto di un limite massimo di perdita del sottostante, che nel caso in esame è pari a 1,04225 euro (50% dello strike iniziale);
  • incassare un premio mensile dello 0,75%, condizionato al verificarsi di alcune condizioni e con effetto memoria.

Vediamo ora tutte le caratteristiche di questo strumento targato Banca Akros e quotato sul segmento Cert-X di EuroTlx a partire dal 6 dicembre 2022.

Come funziona il certificato Equity Premium Autocallable su Intesa Sanpaolo

Il Certificato Equity Premium Autocallable di Banca Akros su Intesa Sanpaolo (Isin (IT0005521411) consente di ricevere il pagamento di una cedola mensile di 0,75 euro con effetto memoria se il valore del sottostante alle date di valutazione intermedie è pari o superiore al Livello Soglia Cedola pari a 1,04225 Euro.

A partire dal 30 maggio 2023 se il valore di Intesa Sanpaolo è pari o superiore a 2,0845 euro, il certificato scade anticipatamente e l’investitore riceve il valore nominale (100 euro) maggiorato del premio di 0,75 euro e degli eventuali premi precedentemente non corrisposti.

La barriera si posiziona a circa il 54% permettendo di guadagnare dai movimenti laterali del mercato. Il certificato garantisce, a scadenza, la restituzione del capitale investito anche a fronte di variazioni negative del titolo sottostante fino al raggiungimento di quota 1,04225 euro.

A scadenza sono due i possibili scenari:

  • Se l’azione Intesa Sanpaolo alla data di rilevazione finale (29 novembre 2024) quota ad un livello uguale o superiore al Livello Barriera (pari a 1,04225) il Certificato rimborsa interamente il valore nominale, l’ultimo premio pari a 0,75 euro e i premi eventualmente non corrisposti con effetto memoria;
  • se invece il valore di Intesa Sanpaolo è inferiore al Livello Barriera, l’investimento comporta una perdita equivalente a quella del sottostante.

Riassumiamo di seguito gli elementi chiave del certificato:

Sottostante Intesa Sanpaolo
Isin IT0005521411
Valore nominale 100 euro
Strike iniziale 2,0845 euro
Livello Barriera 1,04225 euro (50% del valore iniziale)
Data di Emissione 6 dicembre 2022
Data di valutazione rimborso anticipato dal 30/05/2023 al 30/10/2024 con cadenza mensile
Data di valutazione finale 29 novembre 2024
Scadenza 6 dicembre 2024
Cedola mensile 0,75% con effetto memoria dal 5/01/2023 al 6/12/2024 salvo rimborso anticipato

INFORMAZIONI IMPORTANTI

Il presente documento è stato preparato da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via XX Settembre, 40 - 00187 Roma, Italia in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’editore stesso. La pubblicazione è sponsorizzata da Banca Akros SpA che potrebbe essere controparte di operazioni aventi ad oggetto gli strumenti finanziari trattati nel presente documento. Le informazioni complete sugli strumenti finanziari, compresi i rischi, sono descritti nel rispettivo prospetto di base, unitamente ad eventuali supplementi, nonché nelle rispettive Condizioni Definitive. Il rispettivo prospetto di base e le Condizioni Definitive costituiscono gli unici documenti di vendita vincolanti per gli strumenti finanziari. Si raccomanda ai potenziali investitori di leggere attentamente tali documenti prima di effettuare qualsiasi decisione d’investimento, al fine di comprendere appieno i rischi e i vantaggi potenziali derivanti dalla decisione di investire negli strumenti finanziari. Gli investitori possono scaricare questi documenti e il documento contenente le informazioni chiave (KID) dal sito internet dell’emittente, Banca Akros SpA, appartenente al Gruppo Bancario Banco BPM, su www.bancaakros.it/certificates. Inoltre, il prospetto di base, gli eventuali supplementi al prospetto di base e le Condizioni Definitive sono disponibili gratuitamente presso l’emittente. L’approvazione del prospetto da parte dell’autorità di riferimento non deve essere considerata un parere favorevole sugli strumenti finanziari offerti o ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato. Gli strumenti finanziari sono prodotti non semplici e di difficile comprensione. Il presente documento e le informazioni in esso contenute possono essere distribuiti o pubblicati solo nei paesi in cui tale distribuzione o pubblicazione è consentita dalla legge applicabile. Come indicato nel relativo prospetto di base, la distribuzione degli strumenti finanziari menzionati in queste informazioni è soggetta a restrizioni in alcune giurisdizioni. Questo messaggio pubblicitario non può essere riprodotto o ridistribuito senza previa autorizzazione dell’editore. Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo