iPhone, il virus corre su iMessage: come riconoscere la truffa ed eliminare il malware

Fiammetta Rubini

5 Luglio 2016 - 11:42

condividi

Un messaggio truffa su iMessage ruba i dati personali dell’iPhone e può mandare in crash il dispositivo. Ecco come riconoscere il malware ed eliminarlo.

Hai un iPhone e usi l’app iMessage per inviare e ricevere messaggi? Attenzione, perché sei a rischio malware.

In questi giorni, infatti, una nuova truffa si sta diffondendo sull’app di messaggistica di Apple: un messaggio ingannevole può adescare gli utenti più ingenui o distratti e rubare i dati personali contenuti sull’iPhone. Se non si sta attenti e non si sa come riconoscerlo, il malware può essere davvero dannoso per la privacy.

Ecco perché la Polizia postale ha messo in guardia tutti i possessori di iPhone che usano iMessage da un tipo di messaggio piuttosto singolare e ben architettato. Il malware che si aggira su iMessage (ma alcuni lo avranno incontrato anche su Messenger di Facebook) è subdolo e facilmente contagioso. La nuova truffa che corre sull’app di messaggistica dei dispositivi iOS agisce similmente al virus di Facebook nei video e tag degli amici che ha attaccato migliaia di utenti nei mesi scorsi.

Infatti, basta essere incuriositi dal messaggio ricevuto via iMessage, cliccare sul link allegato e incappare nella truffa. Vediamo come agisce e come riconoscere il malware di iMessage e cosa fare per difendere i dati dell’iPhone dal virus.

iPhone, virus iMessage: la truffa del messaggio di “Sabrina”

La truffa in questione arriverebbe da una certa Sabrina, fantomatica ex che ha ben pensato di scrivere al povero malcapitato un messaggio di questo tipo: “Ho pensato di farmi ancora viva… sei ancora single? Scrivimi subito!! bacio Sabrina”.

È questo il testo che compare inaspettatamente sulla schermata di iMessage ma che nasconde un tentativo di phishing, cioè furto dei dati personali. Magari non tutti conoscono una Sabrina, ma il messaggio ben scritto e forse l’ego di qualche maschietto potrebbero suscitare la curiosità e spingere a una risposta.

Fin qui tutto regolare, o quasi: non è certo rispondendo a Sabrina che l’utente viene attaccato dal malware, ma da ciò che può accadere dopo. Sabrina, infatti, manderà un nuovo messaggio per “rinfrescare la memoria” e scriverà “Non ti ricordi più di me? Guarda qui la mia foto, forse ti ritorna in mente :-)”. È a questo punto che insidia la vera minaccia: insieme al messaggio si riceve l’invito a cliccare sul link che, come prevedibile, non porta a nessuna foto bensì a installare il malware pronto a intaccare la privacy dell’iPhone.

iPhone, malware iMessage: come difendersi

La regola che vale ogni qualvolta si ricevono messaggi sospetti o da utenti sconosciuti è quella di non aprire link allegati. Prima di fare mosse avventate che mettono a rischio il proprio dispositivo è essere diffidenti e accertarsi sempre della loro provenienza.

Anche se abbiamo un’amica o un’ex che si chiama Sabrina, meglio verificare che si tratti di un messaggio inviato da una persona in carne e ossa. Come fare? È semplice: questi tentativi di truffa utilizzano sistemi di risposta automatica. A domande più complesse un computer non darà una risposta fluida e di senso compiuto. Quindi, prima di collegarvi a qualsiasi link, incuriositi dal messaggio, fate alcune domande più specifiche: se le risposte non arriveranno o saranno sconnesse avrete la sicurezza di non star chattando con una ex nostalgica bensì con un malware che vuole rubare i vostri dati.

Oggi il malware si chiama Sabrina, domani potrebbe avere un altro nome e scegliere Whatsapp come base per attaccare, quindi il consiglio da tenere a mente vale anche per il futuro.

iPhone, come eliminare il malware iMessage su dispositivi iOS

Com’è noto i dispositivi iOS sono piuttosto sicuri contro l’attacco di virus, ma bisogna comunque stare molto attenti alla diffusione di malware nascosti dentro pubblicità di dubbia provenienza o trasportati da email e meassaggi indesiderati.

Anche se è raro che un iPhone o un iPad venga attaccato da questo tipo di malware, gli utenti devono sapere come difendersi dai tentativi di phishing (cioè l’estorsione dei propri dati personali come email, numero di telefono, password e dati bancari) o dai danni al sistema provocati dall’installazione del virus nel dispositivo.

Per difendere i device iOS dal rischio di malware o per rimuoverli basta andare su Impostazioni > Generali > Ripristino > Ripristino Impostazioni.

Questa opzione rispristina solo le impostazioni base del dispositivo e non va a toccare dati, foto, video ecc...). Se avete fatto un back-up in seguito a un attacco malware sul dispositivo non vi conviene fare un ripristino da back-up poiché potreste re-inserire il problema involontariamente.
I dati non dovranno essere recuperati perché con il semplice ripristino delle impostazioni non verranno cancellati a meno che non si clicchi su “Cancella dati”.

L’unico inconveniente sarà dover reimpostare le varie password di navigazione, lo sfondo dello schermo e le diverse personalizzazioni settate in passato, ma il malware sarà comunque annientato.

Argomenti

# iPhone
# iOS
# Apple
# Truffa

Iscriviti a Money.it