Prezzo benzina, diesel, GPL: settembre piatto, ma possibili aumenti in vista

Il calo del prezzo dei carburanti ad agosto porta benefici anche a settembre, con i prezzi sostanzialmente fermi. Le quotazioni del greggio in rialzo, però, fanno temere nuovi aumenti.

Prezzo benzina, diesel, GPL: settembre piatto, ma possibili aumenti in vista

Il prezzo di benzina, diesel e GPL è sceso anche ad agosto - confermando il trend dei mesi precedenti - e l’inizio di settembre non ha portato inversioni di rotta. Quasi un’eccezione, visto che il periodo delle ferie estive coincide storicamente con incrementi più o meno elevati dei prezzi dei carburanti.

Il trend calante è iniziato a maggio. Secondo le rilevazioni mensili effettuate dal Ministero per lo Sviluppo Economico, il 1 maggio la benzina aveva un prezzo medio di 1,626 euro al litro contro 1,574 euro rilevato ad agosto. Discorso analogo per il diesel, che ad inzio maggio veniva venduto in media a 1,519 euro al litro mentre ad agosto il prezzo ha toccato 1,462 euro.

Buone notizie per gli automobilisti dunque, ma qualche nube all’orizzonte di settembre si sta già addensando. Solo due giorni fa le quotazioni internazionali del petrolio hanno registrato un consistente rialzo, che per ora non ha portato a variazioni dei prezzi di benzina e diesel ma - nel caso il trend dovesse consolidarsi - potrebbe essere il preludio ad un’inversione di tendenza.

Prezzo benzina: a settembre si mantiene stabile

Secondo le rilevazioni di Quotidiano Energia, il prezzo della benzina in questi primi giorni di settembre registrato presso la rete di distributori si mantiene sostanzialmente stabile.

I dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise alle 8 del 4 settembre indicano che al self service il prezzo della benzina è pari a 1,571 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,571 a 1,592 euro/litro. Le pompe bianche no-logo si attestano in media a a 1,557.

Quanto al servito, per la verde il prezzo medio praticato è di 1,710 euro/litro, con gli impianti delle compagnie convenzionali che vanno da 1,671 a 1,783 euro/litro e le pompe bianche no-logo a 1,608.

Calma piatta anche il prezzo del diesel

Discorso analogo per il prezzo del diesel. Sempre in base alle rilevazioni di Quotidiano Energia, il prezzo del gasolio non ha subito variazioni in aumento né durante il periodo delle ferie estive né nell’immediatezza del rientro alla normalità.

Secondo i dati forniti dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio del diesel in modalità self service è di 1,456 euro/litro, con le compagnie petrolifere che oscillano tra 1,456 e 1,477 euro/litro. Le pompe bianche no-logo si attestano a 1,441.

Quanto al servito, per il diesel il prezzo medio praticato è di 1,598 euro/litro, con gli impianti delle compagnie tradizionali che vanno da 1,671 a 1,783 euro/litro e le pompe bianche no-logo a 1,608.

Prezzo GPL sempre più giù

Indicazioni molto positive arrivano anche dal prezzo del GPL, che ha iniziato al sua fase discendente a già alla fine del 2018, seppur con una leggera inversione di tendenza a febbraio subito annullata a marzo.

Secondo i dati pubblicati da Quotidiano Energia, il prezzo medio del GPL va da 0,596 a 0,615 euro/litro, con le pompe bianche no-logo a 0,591). Per dare un termine di paragone, a ottobre 2018 era a 709,81

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Carburanti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.