A quali sanzioni va incontro chi non indossa la cintura di sicurezza alla guida? E quali sono i soggetti esonerati dall’obbligo? Senza dubbio se hai la patente ti sarai fatto queste domande almeno una volta.

La cintura di sicurezza può salvare la vita in caso di incidenti stradali e indossarla è fondamentale - oltre che obbligatorio - sia per il conducente che per i passeggeri, anche nei sedili posteriori.

Il Codice della strada è molto severo al riguardo e prevede multe salate. Ecco le sanzioni previste e i soggetti esonerati dall’obbligo.

Cintura di sicurezza: cosa prevede il Codice della strada?

Dal 2006 la cintura di sicurezza è obbligatoria per chi guida e per i passeggeri, anche per quelli che si siedono nei sedili posteriori del veicolo. Chi viene colto senza cintura allacciata rischia una sanzione amministrativa e anche la decurtazione dei punti dalla patente.

L’articolo 172 del Codice della strada prevede una multa che va da un minimo di 80 euro fino ad un massimo di 323 euro e invece nel caso in cui la cintura non sia stata allacciata bene oppure in presenza di alterazioni che possano ostacolare il normale funzionamento della stessa, la multa si abbassa da 40 a 162 euro.

Alla multa si aggiunge anche la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Se il passeggero non indossa la cintura di sicurezza chi paga la multa?

Nel caso in cui fosse un passeggero a non indossare la cintura di sicurezza anche quest’ultimo - se maggiorenne - è tenuto al pagamento della multa (importo che va dagli 80 euro fino ad un massimo di 323 euro).

Ma se il passeggero senza cintura di sicurezza è un minore la multa deve essere pagata dal conducente dell’automobile, che ne è responsabile. Anche in questo caso alla sanzione pecuniaria si aggiunge la sottrazione dei punti.

Come per tutte le altre infrazioni stradali chi paga entro 5 giorni ottiene la sconto del 30% dell’importo della multa, tuttavia chi paga perde la possibilità di contestare la sanzione.

In caso di recidiva l’importo della multa non cambia e nemmeno il numero di punti decurtati; tuttavia alla sanzione si può aggiunge la sospensione della patente per un periodo compreso tra i 15 giorni e i 2 mesi.

Neopatentati senza cintura di sicurezza

Se è un neopatentato ad essere sorpreso alla guida senza cintura di sicurezza le sanzioni previste dal Codice della strada sono ancora più severe.

Infatti chi ha preso la patente da meno di tre anni dovrà pagare sempre una multa compresa tra gli 80 e i 323 euro, ma la decurtazione riguarda 10 punti e non 5 come per gli altri automobilisti. Questo perché il Codice della strada nei confronti dei neopatentati prevede delle regole più severe al fine di tutelare la loro incolumità e quella degli altri essendo questi meno esperti degli altri automobilisti.

Chi non deve indossare la cintura di sicurezza

La legge prevede alcune eccezioni, ovvero dei soggetti che possono stare in auto senza cintura di sicurezza allacciata senza per questo incorrere in una multa. Tali soggetti sono:

  • forze di polizia municipale e provinciale in servizio di emergenza;
  • conducenti del servizio antincendio e sanitario;
  • forze armate in emergenza e scorte;
  • gli istruttori di guida;
  • affetti da patologie che comportino controindicazioni all’uso delle cinture (obbligo di certificazione ASL o competenti autorità);
  • donne in stato di gravidanza (obbligo di certificazione ASL o rilasciata dal proprio ginecologo);
  • passeggeri di autobus e autosnodati per trasporto persone quando circolano in zona urbana;
  • conducenti dei veicoli con allestimenti specifici per la raccolta ed il trasporto dei rifiuti e dei veicoli ad uso speciale impegnati in attività di igiene ambientale nei centri urbani.