Guerra commerciale: l’accordo è stato trovato

Guerra commerciale: USA e Cina hanno firmato l’accordo oppure no? Le ultime notizie

Guerra commerciale: l'accordo è stato trovato

Guerra commerciale: i mercati oggi sono tornati a scambiare in rally sulla scia delle ultime notizie legate alla guerra dei dazi.

Le indiscrezioni del mattino inerenti la firma di un accordo tra gli USA e la Cina sono state confermate dai diretti interessati. Il tutto però, non senza colpi di scena.

I mercati oggi hanno avviato la giornata in rialzo sperando in un’imminente risoluzione della guerra commerciale. Qualche ora dopo però le dichiarazioni di Trump hanno gelato tutti, ma alla fine sia il tycoon che la Cina hanno fatto chiarezza.

Caos guerra commerciale: le ultime notizie

In mattinata, alcune fonti a conoscenza della materia rimaste ovviamente anonime hanno parlato dell’avvenuta firma di un accordo commerciale USA-Cina, tale da evitare l’introduzione di nuovi dazi su $160 miliardi di beni cinesi (prevista per il 15 dicembre).

La notizia ha dato vigore ai mercati: le Borse asiatiche sono state ovviamente le prime a reagire e a registrare progressioni decise, ben superiori al singolo punto percentuale, mentre in seguito è toccato alle europee.

Nel pomeriggio, però, è arrivata la dichiarazione di Trump che ha tuonato:

“La storia del Wall Street Journal sull’accordo con la Cina è completamente sbagliata, specialmente la parte relativa ai dazi. Fake news.”

I mercati hanno improvvisamente vacillato, ma l’incertezza è durata poco. In occasione di una conferenza stampa convocata proprio per l’occasione, la Cina ha comunicato di aver raggiunto un accordo con gli USA.

Pechino ha bloccato l’introduzione dei dazi previsti per la giornata di domenica, mentre gli USA si sono impegnati a cancellare le tariffe. Entrambe le parti continueranno a lavorare a stretto contatto per concludere al più presto le ultime fasi dei negoziati e per terminare una volta per tutte la guerra commerciale.

Immancabile come sempre il tweet di Trump, che qualche minuto dopo l’avvio della conferenza cinese ha dichiarato:

“Abbiamo concordato un grande accordo commerciale di fase 1 con la Cina. Loro hanno concesso molti cambiamenti strutturali e numerosi acquisti di prodotti agricoli, energetici e manifatturieri americani, più altre cose,”

aggiungendo:

“Le tariffe previste per il 15 dicembre non entreranno in vigore visto che abbiamo trovato l’accordo. Inizieremo i negoziati della Fase 2 immediatamente piuttosto che aspettare fino alle elezioni 2020. Questo è un accordo fantastico per tutti. Grazie!”

La reazione dei mercati oggi

Come anticipato, i mercati oggi hanno reagito positivamente alle notizie del mattino sulla firma dell’accordo USA-Cina. Gli indici del Dragone, nello specifico, hanno messo a segno performance strabilianti, con il China A50 che è arrivato a guadagnare ben più del 2%.

Anche Hong Hong ha spiccato il volo con un ottimo +2,3%. Il Kospi ha chiuso a +1,54% mentre il Nikkei a +2,55%.

L’ottimismo ha contagiato anche le Borse europee. Tutti i maggiori indici del Vecchio Continente hanno imboccato la via del rialzo mettendo a segno progressioni di oltre il 2%.

Poi però dopo le dichiarazioni di Trump sulla falsità delle notizie inerenti l’accordo, il trend si è invertito. L’Europa ha iniziato a limare i guadagni, mentre i future di Wall Street hanno fatto marcia indietro.

La conferenza della Cina, come anticipato, ha gettato nuova luce sulla questione. Dopo i timori iniziali i principali indici americani hanno toccato nuovi record visti anche i tweet del Presidente.

In linea di massima, comunque, le ultime notizie sul fronte guerra commerciale hanno tenuto per l’ennesima volta i mercati con il fiato sospeso oggi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories