Graduatorie ad esaurimento riaperte ma è un errore. Cosa succederà adesso?

Il Senato approva per errore l’emendamento che riapre le Graduatorie ad Esaurimento; e scoppia la polemica.

Graduatorie ad esaurimento riaperte ma è un errore. Cosa succederà adesso?

Ha dell’incredibile quanto successo venerdì 3 agosto a Palazzo Senatorio, quando tra gli emendamenti relativi al decreto Milleproroghe 2018 è stato approvato quello con cui le Graduatorie ad Esaurimento verrebbero riaperte per i diplomati magistrale e per gli ITP.

Secondo questo emendamento le GaE verrebbero riaperte anche per tutti coloro che hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento entro l’anno accademico 2017-2018, quindi anche TFA, PAS e SFP; inserimento che sarebbe avvenuto a decorrere dall’anno scolastico appena concluso per il successivo triennio.

Una notizia che inevitabilmente è stata accolta con entusiasmo dai precari della scuola, poiché con l’iscrizione alle Graduatorie ad Esaurimento questi avrebbero avuto la garanzia dell’assunzione in ruolo.

Il problema è che a quanto pare l’emendamento suddetto - presentato dalla senatrice Loredana De Petris di Liberi e Uguali è stato approvato per sbaglio dal momento che la maggioranza era contraria a questa ipotesi.

Caos al Senato: emendamento approvato per errore

Subito dopo la votazione degli emendamenti del Decreto Milleproroghe 2018 nell’aula del Senato si è scatenato un vero e proprio putiferio: infatti, nonostante il Governo fosse contrario all’approvazione dell’emendamento sulla riapertura delle GaE, questo ha ottenuto comunque un parere favorevole.

Da cosa è scaturito questo misunderstanding non è dato sapere, tuttavia sembra che alcuni senatori della maggioranza siano stati tratti in inganno dal parere favorevole che i relatori Stefano Borghesi della Lega e dal sottosegretario alla Salute Maurizio Fugatti hanno espresso sull’emendamento.

Quindi, il Governo era contrario alla riapertura delle GaE, diversamente da come è stato presentato in aula. Un errore che però non avrà conseguenze, dal momento che la maggioranza sta già trovando il modo per rimediare.

Le GaE non saranno riaperte

Lo stesso Mario Pittoni - presidente della VII Commissione Cultura del Senato - tramite il suo profilo Facebook si è detto sorpreso in merito all’approvazione dell’emendamento che autorizza la riapertura delle GaE.

Secondo Pittoni il problema è sorto dal fatto che in quella giornata gli emendamenti discussi sono stati tantissimi e di conseguenza c’è stato un errore causato dalla troppa fretta; il responsabile della scuola per la Lega ha poi confermato che da parte del Governo e del MIUR non c’è alcuna intenzione di riaprire le GaE.

A questo punto non c’è alcun dubbio sulla fine che farà l’emendamento proposto da Liberi e Uguali: sarà cancellato. Lo sarà sicuramente con il nuovo passaggio alla Camera dei Deputati del testo del Decreto Milleproroghe, ma non è da escludere che ciò potrebbe addirittura avvenire prima.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Precariato

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.