Investimenti per 450 milioni di euro per il rilancio dell’ex sede di Unicredit

Il “The Medelan”, storico edificio di Piazza Cordusio a Milano ex sede di Unicredit, dovrebbe riaprire entro il 2021. Il gruppo Fosun ha investito 450 milioni di euro per l’acquisto e i lavori di intervento sull’immobile

Investimenti per 450 milioni di euro per il rilancio dell'ex sede di Unicredit

Il “The Medelan”, storico edificio di Piazza Cordusio a Milano ex sede di Unicredit, dovrebbe riaprire entro il 2021 dopo una grande operazione di riqualificazione: saranno a tal proposito Jll, Cbre e Cushman & Wakefield ad occuparsi della commercializzazione dei suoi spazi. Sull’area di intervento, la Sovrintendenza ha messo dei vincoli stringenti che hanno obbligato un restauro di tipo conservativo.

La fase di realizzazione vera e propria verrà calendarizzata nel momento in cui ci sarà l’ok da parte del Comune di Milano per una variante chiesta dal gruppo Fosun che ha rinunciato al progetto di costruzione di un hotel all’interno del complesso.

Questa mattina Pietro Clemente, Executive Director di Fosun, ha spiegato che sui tre edifici sono previsti interventi mirati su 12.000 metri quadrati del piano interrato, che verrà adibito a sede di vari negozi. I piani compresi tra il secondo e il quinto verranno adibiti a uffici, mentre il sesto e ultimo piano sarà destinato ad un bar e un ristorante con terrazza panoramica.

Oltre a questo, il complesso sarà dotato di parcheggi sotterranei, magazzini e giardini interni. Al termine dei lavori l’edificio potrà ospitare fino a 2.000 lavoratori. Fosun stima che nel 2021, quando l’edificio riaprirà, il transito di visitatori all’anno per Piazza Cordusio passerà dagli attuali 20 milioni a circa 25 milioni.

Clemente ha affermato che il gruppo ha un’ottica di investimento a lungo termine e non è momentaneamente intenzionato a cedere l’immobile quando le attività al suo interno saranno avviate, che al gruppo è costato investimenti per 450 milioni di euro. L’Executive Director di Fosun ha infine dichiarato che dai contatti preliminari è emerso un “grande interesse internazionale” da parte di potenziali locatari.

La vicenda

Nel 2015, la compagnia assicurativa portoghese Fidelidade, controllata dal gruppo Fosun, aveva rilevato il complesso pagando a Idea Fimit SGR una somma di 344 milioni di euro. In seguito, Fosun ha conferito l’edificio al portafoglio del Fondo Broggi, gestito da Dea Capital Real Estate, SGR che fa capo al gruppo De Agostini.

La riqualificazione in oggetto riguarda un isolato intero: nel corso del tempo, a seguito di una continua crescita, Unicredit aveva unito insieme l’ex palazzo del Credito Italiano con il palazzo Magazzini Contratti è l’ala disegnata da Giovanni Muzio nel 1960.

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Unicredit S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.