Fondimpresa: chi è, cosa fa e come funziona

Redazione

01/09/2022

Fondimpresa è un’associazione no profit e un fondo interprofessionale che promuove la formazione professionale continua, favorisce la competitività delle imprese e l’occupabilità dei lavoratori.

Fondimpresa: chi è, cosa fa e come funziona

Fondimpresa è il principale fondo interprofessionale per la formazione continua composto da Confindustria, CGIL, CISL e UIL nato nel 2002 ai sensi dell’articolo 118 della Legge 338/2000.

I fondi paritetici interprofessionali nazionali per la formazione continua, costituiti attraverso accordi interconfederali tra le organizzazioni datoriali e sindacali, hanno lo scopo di promuovere l’accrescimento della formazione continua per il perseguimento della competitività delle imprese e dell’occupabilità dei lavoratori. In altre parole, puntano a sostenere e finanziare la qualificazione e la riqualificazione professionale dei lavoratori attraverso il finanziamento di piani formativi, concordati tra imprese e sindacati, adeguati ai fabbisogni specifici e al contesto di mercato.

I fondi interprofessionali sono il principale strumento di finanziamento della formazione aziendale in Italia favorendone l’accesso attraverso la riduzione o l’azzeramento dei costi aziendali.

Come funzionano i fondi interprofessionali

Fondimpresa opera in favore di tutte le aziende che ad essa decidano di aderire e di versare il contributo dello 0,30% dovuto ai sensi dell’articolo 25 comma 4 della Legge 845/1978. In forza di ciò, finanzia in tutto o in parte, piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali, concordati tra le parti sociali e promuove lo sviluppo della formazione continua in Italia.

Le aziende italiane possono aderire liberamente senza costi aggiuntivi a uno dei 19 fondi a oggi attivi e in qualsiasi momento hanno facoltà di rinunciare all’adesione o cambiare fondo, anche trasferendo (a determinate condizioni) le somme accantonate e non spese nel fondo di provenienza.

Una volta che è stata verificata l’adesione da parte di Fondimpresa, l’azienda può presentare al fondo prescelto i propri Piani Formativi, che devono essere composti da percorsi di qualificazione e riqualificazione delle competenze dei lavoratori, in sintonia con le strategie aziendali.

Come si aderisce a Fondimpresa

Ogni azienda può aderire a Fondimpresa, scegliendo nella “Denuncia Aziendale” del flusso Uniemens aggregato, all’interno dell’elemento “Fondo Interprof”, l’opzione “Adesione” selezionando il codice FIMA e inserendo il numero dei dipendenti (solamente quadri, impiegati e operai) interessati all’obbligo contributivo.

L’adesione è unica e non va rinnovata ogni anno.

Le aziende iscritte a un fondo differente che intendono trasferire l’adesione a Fondimpresa, devono invece comunicare la revoca dal precedente Fondo tramite la “Denuncia Aziendale” del flusso Uniemens, inserendo all’interno dell’elemento “Fondo Interprof”, opzione “Revoca”, il codice REVO e selezionando, contestualmente nella stessa Denuncia, il codice FIMA per aderire a Fondimpresa.

Come si accede alla formazione finanziata da Fondimpresa

Fondimpresa offre tre opportunità di gestione delle risorse economiche dedicate alla formazione.

Conto Formazione: è il Conto individuale di ciascuna azienda aderente.
Le risorse finanziarie accantonate nel “conto formazione” sono a completa disposizione dell’azienda titolare.

Solo l’azienda può utilizzarle per fare formazione ai propri dipendenti nei tempi e con le modalità che ritiene più opportuni, sulla base di Piani condivisi dalle rappresentanze delle parti sociali. Il 70% delle risorse che ogni azienda versa con lo 0,30%, girate dall’Inps a Fondimpresa, confluiscono in questo conto.

Contributo Aggiuntivo: è lo strumento pensato per dare alle Pmi maggiori possibilità di utilizzare il proprio Conto Formazione. La possibilità del contributo aggiuntivo è offerta da avvisi di finanziamento dedicati a un preciso target o a una particolare tematica.

Conto di Sistema: questo Conto collettivo viene utilizzato per Avvisi a cui possono concorrere tutte le aziende, individualmente o in consorzio. Questi Avvisi sono studiati sulle esigenze delle aziende e vengono pubblicati a cadenze periodiche, per consentire alle aziende la possibilità di programmare la progettazione delle attività formative. I piani hanno un capofila, che funge anche da riferimento per la progettazione, per le attività di orientamento e tutti i servizi a corollario della formazione che le piccole imprese generalmente non hanno nel loro organigramma.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo