Ethereum: prosegue la salita del mondo crypto, cosa aspettarsi ora?

Tommaso Scarpellini

20 Marzo 2023 - 16:11

Dopo l’incredibile ripartenza del prezzo del settore dei crypto-asset, molti trader iniziano a domandarsi se la performance di Ethereum (ETH) riuscirà o meno a battere quella di Bitcoin (BTC).

Ethereum: prosegue la salita del mondo crypto, cosa aspettarsi ora?

Prosegue la salita del prezzo di Ethereum.
A seguito dell’intervento delle autorità di regolamentazione statunitense per sostenere i depositi presso la Silicon Valley Bank, il settore delle crypto ha iniziato un nuovo trend crescente del tutto inaspettato. L’idea è che il crollo catastrofico possa incentivare la Fed ad attenuare la propria politica monetaria, sebbene alcuni analisti si siano espressi totalmente contro a questa ipotesi. A guidare la crescita delle crypto è BTC e a seguire ETH.

È arrivato il momento di Ethereum?

L’andamento del prezzo di ETH tende a essere un leading indicator rispetto le performance di tutte le altre altcoin: quando Ethereum presenta una performance maggiore rispetto a Bitcoin, le crypto alternative in passato hanno registrato performance da record segnando l’inizio di un alt season.

Questa volta, però, l’andamento del token ETH pare non battere quello di BTC. Ethereum sembra non aver ancora pienamente schiacciato il piede sull’acceleratore: da inizio anno, ha comunque contabilizzato una performance positiva di circa il 40% mentre BTC attualmente supera il 55% di guadagno in conto capitale. Adesso che Bitcoin sembra vicino a chiudere la prima candela settimanale sopra la resistenza dei $25.000, in molti si chiedono se questo possa comportare un importante afflusso di capitali nel settore tale da spingere in alto anche il prezzo delle altcoin. In situazioni di forte euforia, tipicamente sono le coin alternative a registrare performance incredibili, prima fra tutte Ethereum.

Ethereum (ETH): analisi tecnica

Da un punto di vista tecnico, Ethereum non mostra una resistenza particolarmente visibile come Bitcoin. Il punto di riferimento più vicino è il numerario dei $2.000, soglia tecnica e psicologica presso la quale potrebbe verificarsi un forte aumento della volatilità. A seguito del merge del 2022, il prezzo di ETH ha raggiunto quel livello per poi iniziare un trend ribassista perdurato sino ad inizio 2023, traendo in trappola moltissimi trader long. Il superamento dei $1.800 potrebbe aprire le strade per il traguardo dei $2.000. Qualora il prezzo di Ethereum (ETH) dovesse riuscire con forza a chiudere su timeframe settimanale una candela verde con un prezzo di chiusura superiore al numerario dei $2.000, potrebbe crearsi un contesto particolarmente euforico: a livello tecnico di fatti il prossimo livello di offerta potrebbe trovarsi a $2.400, circa a un 40% di distanza rispetto ai valori attuali. Per tale ragione molti trader seguono con attenzione il prezzo delle altcoin: una ripartenza di Etheruem darebbe infatti probabilmente spazio anche alle crypto alternative di crescere.

ETH/USD, 1W ETH/USD, 1W Grafico a candele di ETH/USD su timeframe settimanale. Fonte:teletrader.com

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo