Ethereum, le previsioni per il 2023

Claudia Cervi

03/01/2023

Il 2023 sarà l’anno di Ethereum? Nonostante la recessione globale, le riforme normative, la guerra della Fed contro l’inflazione, la blockchain di Buterin è destinata a crescere insieme alla DeFi.

Ethereum, le previsioni per il 2023

Nell’anno nero delle criptovalute, Ethereum è crollato del 67% (e del 75% dal suo massimo storico), ma ciò non le ha impedito di raggiungere incredibili risultati tecnologici. Il «merge» concluso a settembre con il passaggio dall’algoritmo proof-of-work a quello proof-of-stake ha rappresentato un traguardo importantissimo nello sviluppo della blockchain.

La blockchain di Ethereum è infatti utilizzata dagli sviluppatori per creare altre criptovalute, applicazioni digitali decentralizzate (dApp), NFT o contratti intelligenti.

Ethereum ha dunque tutte le carte in regola per tornare a brillare ma nel breve termine sono ancora molte le criticità da superare e che per ora tengono lontani gli investitori dal mercato delle criptovalute.

Vediamo di seguito una previsione del prezzo di Ethereum basata sul valore potenziale, dato dall’implementazione dei progetti futuri, e sulla storia della moneta.

Ethereum, previsioni per il 2023

Le previsioni su Ethereum per il 2023 sono contrastanti, con una lunga lista di venti contrari che soffiano ancora con forza dopo i fallimenti a catena di token e piattaforme di scambio nel corso del 2022. Ethereum, come Bitcoin e altre criptovalute, paga il prezzo del crollo di reputazione dell’intera industria crittografica, nonostante il potenziale (inespresso) della sua tecnologia.

All’inizio del 2022, l’analista di Bloomberg Intelligence Mike McGlone aveva previsto che il prezzo di Ethereum avrebbe raggiunto i 4.000-4.500 dollari entro la fine dell’anno. Ethereum ha invece chiuso l’ultima seduta del 2022 a 1.200 dollari. Per il 2023, analisti ed esperti fanno previsioni più caute, stimando che Ethereum possa salire fino a 2.500 dollari entro il primo semestre.

Secondo il Ceo di CoinLedger David Kemmerer l’attuale ribasso di Ethereum è ingiustificato e provocato dall’indebolimento generalizzato del più ampio mercato delle criptovalute mentre i tassi di interesse continuano a salire. Nel formulare le previsioni per il 2023, gli esperti concordano nel dire che le criptovalute subiranno nuovi cali nei prossimi mesi.

Nell’ipotesi che al termine dell’inverno delle criptovalute rimangano operative solo Ethereum e Bitcoin, i prezzi potrebbero stabilizzarsi rendendo verosimile il target a 2.500 dollari. Se invece l’inverno delle criptovalute dovesse trasformarsi in un’era glaciale, il prezzo di Ethereum potrebbe facilmente scivolare nuovamente sotto i 1.000 dollari.

Esiste il rischio di un calo più profondo fino a 500-700 dollari nel caso in cui la Fed dovesse essere più aggressiva del previsto, nel caso di un hard landing economico statunitense o nel caso di riforme normative troppo stringenti nel settore crypto. Non va poi dimenticato l’infinito caso giudiziario della Sec contro Ripple: una eventuale conclusione a sfavore di Ripple aggiungerebbe ulteriore pressione ribassista a Ethereum e alle altre criptovalute.

WalletInvestor stima che la tendenza al ribasso proseguirà fino alla metà del 2023 prima che le condizioni di mercato si stabilizzino.

Previsioni prezzo Ethereum Previsioni prezzo Ethereum Fonte WalletInvestor

Perchè comprare Ethereum?

La blockchain di Ethereum differisce da quella di Bitcoin e consente di creare diverse criptovalute (oltre a Ether). E’ un’innovazione in rapida crescita e dirompente nello spazio del web3.0 e nel passaggio dall’algoritmo proof-of-work a quello proof-of-stake ha ridotto il consumo energetico per la validazione e modifica della catena dei blocchi del 99,9% e al tempo stesso ha aumentato la sua scalabilità.

L’innovazione a livello di protocollo di Ethereum sta portando a un’evoluzione del substrato del sistema operativo sociale, economico e politico.

Società come Disney, Starbucks , Adidas e molte altre hanno già iniziato a integrare le criptovalute nei loro processi e non è un caso se nel corso del 2022 le transazioni in Ethereum sono state superiori del 338% rispetto a quelle fatte in Bitcoin, secondo i dati di Nasdaq e Ycharts.

Transazioni ETH vs BTC Transazioni ETH vs BTC Fonte Nasdaq & Ycharts

Questo trend potrebbe dunque proseguire anche nel 2023, anno in cui Ethereum raggiungerà nuovi traguardi nella sua roadmap.

Nel 2023 Ethereum continuerà a essere la blockchain di livello 1 più ampiamente adottata, ampiamente sviluppata e ad alto contenuto di capitale.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo