Esito reddito di cittadinanza, da oggi la risposta dell’Inps: come sarà comunicata

L’Inps è pronto per comunicare i primi esiti per le domande del reddito di cittadinanza: per circa il 75% dei richiedenti ci sarà una risposta positiva.

Esito reddito di cittadinanza, da oggi la risposta dell'Inps: come sarà comunicata

Da oggi - lunedì 15 aprile 2019 - ogni giorno è buono per conoscere l’esito della domanda per il reddito di cittadinanza presentata il mese scorso.

Come più volte confermato dall’Inps, infatti, da oggi - e fino al 30 di aprile - chi ha presentato la richiesta per reddito o pensione di cittadinanza entro la fine di marzo riceverà una risposta dall’Inps. Non è detto che tutti coloro che hanno fatto domanda entro la suddetta data riceveranno già oggi una risposta dall’Inps: come più volte specificato dall’Istituto, infatti, gli esiti non saranno comunicati tutti nello stesso momento, visto che ci sono ancora due settimane di tempo per rispettare i termini previsti dal provvedimento.

A tal proposito, nei giorni scorsi Gabriella Di Michele - direttore generale dell’Inps - ha confermato che a partire da oggi l’Inps invierà a Poste Italiane i flussi di pagamento per il caricamento dell’importo del reddito di cittadinanza sulle card.

I primi importi di reddito e pensione di cittadinanza quindi stanno arrivando: una volta che l’esito sarà svelato, infatti, l’interessato sarà convocato da Poste Italiane per il rilascio della carta elettronica dove saranno accreditati gli importi previsti dalla misura. Poi bisognerà attendere il primo pagamento del reddito di cittadinanza, di competenza di Poste Italiane, che dovrebbe essere in programma per la prima settimana di maggio.

Esito reddito di cittadinanza: risposta comunicata dall’Inps

Come noto, gli interessati possono monitorare lo stato del reddito di cittadinanza sia dal sito ufficiale della misura (ma solo chi ha presentato la domanda tramite la modalità telematica) che dal sito Inps, utilizzando il servizio dedicato.

Per conoscere la risposta però non bisognerà collegarsi su nessun sito Internet: è l’Inps stesso, infatti, a comunicare l’esito della domanda del reddito di cittadinanza agli interessati, inviando loro un SMS o una e-mail utilizzando gli indirizzi indicati al momento della richiesta.

Dopo aver ricevuto il messaggio dall’Inps bisognerà attendere il completamento delle procedure da parte di Poste Italiane per ricevere le prime somme erogate a titolo di integrazione del reddito familiare. Sarà Poste Italiane, infatti, a convocarvi in sede per il rilascio della carta RdC/PdC che - ricordiamo - sarà intestata a colui che ha fatto domanda per il contributo.

Nell’attesa di conoscere l’esito della domanda del reddito di cittadinanza possiamo anticiparvi che per la maggior parte dei casi si tratterà di risposte positive: come dichiarato da Pasquale Tridico, Presidente dell’Inps, al 12 aprile su un totale di 640 domande eleborate è stato rilevato un tasso di accoglimento del 75%. Solo una domanda su quattro, quindi, sarà respinta.

Sempre Tridico ha dichiarato che tra il 20 e il 25 aprile ci sarà il rilascio delle prime carte del Reddito di cittadinanza (circa 480mila secondo le stime dell’Istituto), di cui si occuperà Poste Italiane.

Esito reddito di cittadinanza: quando arriva per chi l’ha richiesto ad aprile

Ricordiamo che solamente coloro che hanno fatto domanda per il reddito di cittadinanza entro il 31 marzo 2019 riceveranno una risposta dall’Inps entro la fine di questo mese così da poter ricevere le somme spettanti già da maggio.

Per chi invece ha fatto domanda ad aprile, l’esito arriverà solamente dopo il 15 maggio. Le tempistiche, infatti, prevedono che la risposta arrivi dal 15° giorno del mese successivo a quello in cui è stata fatta richiesta. Le date di pagamento, invece, non sono state ancora ufficializzate da Poste Italiane: come ricorda l’Inps sulla propria pagina ufficiale, infatti, non è l’Istituto ad occuparsi direttamente degli accrediti sulla carta acquisti, bensì Poste Italiane stessa. È a questa, quindi, che bisogna fare riferimento in caso di ritardo nel pagamento del reddito di cittadinanza.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Reddito di cittadinanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.