Elezioni Firenze 2024, risultati ufficiali: ballottaggio Funaro-Schmidt, Pd lista più votata

Alessandro Cipolla

11 Giugno 2024 - 10:56

I risultati ufficiali delle elezioni amministrative Firenze 2024: per eleggere il sindaco servirà un ballottaggio tra Funaro e Schmidt che si terrà tra due settimane, tra le liste quella più votata è stata quella del Pd.

Elezioni Firenze 2024, risultati ufficiali: ballottaggio Funaro-Schmidt, Pd lista più votata

Risultati ufficiali elezioni amministrative Firenze 2024: si è concluso senza un vincitore lo spoglio delle comunali, con l’elezione del sindaco rimandata al ballottaggio tra Sara Funaro ed Eike Schmidt che si terrà in data domenica 23 e lunedì 24 giugno.

Per quanto riguarda le liste, la più votata alle elezioni Firenze 2024 è stata quella del Pd (30,04%), seguita da Fratelli d’Italia (13,15%) e Schmidt Sindaco (9,58%). In queste comunali l’affluenza definitiva è stata del 65,84%, in calo rispetto al 2019.

Qui di seguito tutti i risultati ufficiali dei candidati sindaco e delle liste presenti in queste elezioni amministrative a Firenze, con tutte le informazioni poi sulle date, gli orari e il regolamento del ballottaggio.

Risultati delle elezioni amministrative Firenze 2024

Lo spoglio dei voti delle elezioni amministrative Firenze 2024 è iniziato alle ore 14 di lunedì 10 giugno. Questi sono i risultati ufficiali dopo lo spoglio di 360 sezioni su 360.

CandidatiListeVoti
Andrea Asciuti Firenze Vera (0,23%) 0,22%
Alessandro De Giuli Firenze Rinasce (0,49%) 0,48%
Cecilia Del Re Firenze Democratica 6,21%
Sara Funaro Pd (30,04%), Funaro Sindaca (6,16%), Alleanza Verdi-Sinistra (5,40%), Azione (1,121%), +Europa (0,77%), Centro (0,20%), Anima Firenze (0,49%) 43,17%
Francesca Marrazza Ribella Firenze (0,57%) 0,55%
Lorenzo Masi Movimento 5 Stelle (3,53%) 3,35%
Dmitrij Palagi Sinistra Progetto Comune, Firenze Ambientalista 5,45%
Eike Schmidt Fratelli d’Italia (13,15%), Lega (5,06%), Forza Italia (4,23%), Eike Schmidt Sindaco (9,58%) 32,86%
Stefania Saccardi Al Centro con Seccardi 7,29%
Francesco Zini Firenze Cambia (0,40%) 0,40%

In virtù del fatto che nessuno dei candidati sindaco ha ottenuto la maggioranza assoluta al primo turno, sarà necessario un ballottaggio tra i due più votati che si terrà tra due settimane.

Elezioni amministrative Firenze 2024: date e orari

Le elezioni amministrative Firenze 2024 si terranno in data sabato 8 e domenica 9 giugno per quanto riguarda il primo turno. Come detto, in contemporanea si voterà anche per le europee e in Piemonte per le regionali.

Questi sono gli orari di apertura e chiusura dei seggi per le elezioni amministrative 2024.

  • Sabato 8: dalle 15 alle 23
  • Domenica 9: dalle 7 alle 23

Lo spoglio dei voti del primo turno delle elezioni amministrative prenderà il via alle ore 14 di lunedì 10 giungo.

L’eventuale turno di ballottaggio per le elezioni amministrative a Firenze si terrà invece nelle giornate di domenica 23 giugno a partire dalle ore 7 e fino alle 23 e di lunedì 24 giugno dalle 7 alle 15.

Come si vota alle elezioni amministrative a Firenze

Per eleggere il sindaco e, contestualmente il Consiglio comunale, l’elettore alle elezioni amministrative ha tre possibilità di voto:

  • mettere una X sul simbolo della lista, assegnando così il voto anche al candidato Sindaco;
  • mettere una X solo sul nome dell’aspirante sindaco (in questo caso nessun voto sarà assegnato alla lista);
  • mettere una X sulla lista e scrivere il cognome del candidato consigliere che si preferisce.

Nelle elezioni amministrative è ammesso il voto disgiunto: significa che l’elettore può barrare il nome del candidato sindaco che preferisce e mettere una X anche su una lista che appoggia un candidato diverso.

Nei Comuni con oltre 15.000 abitanti si può anche assegnare la doppia preferenza di genere: basta scrivere i cognomi dei due candidati di sesso diverso appartenenti alla stessa lista.

La legge elettorale

La legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di stampo maggioritario per quanto riguarda l’elezione del sindaco, mentre la ripartizione dei consiglieri avviene in maniera proporzionale.

Essendo Firenze un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi; i restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale attraverso il “metodo D’Hondt”.

Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere nel totale 36 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

Candidati e liste

Dopo dieci anni di amministrazione targata Dario Nardella, il centrosinistra a Firenze deve guardare avanti in vista delle elezioni amministrative. Il Partito Democratico ha deciso di puntare sull’assessore all’Educazione Sara Funaro che sarà sostenuta anche da Sinistra Italiana +Europa, Azione, Europa Verde, Movimento Laburista, Volt e Movimento Centro.

La decisione da parte del Pd di non ricorrere alle primarie ha scontentato Cecilia Del Re e anche Italia Viva, con i renziani che hanno deciso di candidare l’ex vicepresidente regionale Stefania Saccardi.

Per conto proprio anche il Movimento 5 Stelle che si presenterà a sostegno di Lorenzo Masi; la sinistra radicale invece sosterrà Dmitrij Palagi che potrà contare sul supporto di Rifondazione comunista, Possibile e Potere al Popolo.

Nel centrodestra il candidato sindaco sarà il direttore degli Uffizi Eike Schmidt che è riuscito a mettere d’accordo tutti i partiti, mentre il Movimento Indipendenza di Gianni Alemanno e il Popolo della Famiglia sosterranno Andrea Asciuti.

A completare il novero dei candidati poi ci sono i civici Alessandro De Giuli (Firenze Rinasce), Francesco Zini (Firenze Cambia) e Francesca Marrazza (Ribella Firenze).

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo