Eclissi Luna Rossa stasera: come vederla dall’Italia

Stasera 27 luglio ci sarà la Luna Rossa, l’eclissi lunare più lunga del 21° secolo, visibile anche dall’Italia. A che ora inizia e come vederla.

Eclissi Luna Rossa stasera: come vederla dall'Italia

Questa sera in Italia potremo osservare un evento astronomico che sarà probabilmente unico nella vita di tutti noi: pronti a guardare l’eclissi di Luna Rossa più lunga del XXI secolo?

Nella serata di oggi venerdì 27 luglio 2018 il nostro satellite naturale tornerà a oscurarsi e l’eclissi totale, visibile anche dall’Italia a differenza di quella dello scorso gennaio, durerà un’ora e 46 minuti.

La Luna tinta di rosso (anche detta Blood Moon, ossia “Luna di Sangue”) sarà accompagnata nel suo splendore da Marte, che è già ben visibile dalla Terra e che stanotte accompagnerà il fenomeno comparendo proprio nella stessa porzione di cielo.

Si tratta di uno spettacolo molto atteso, visto che sono passati tre anni dall’ultima volta che è stato possibile osservare un’eclissi lunare totale dal nostro paese (era il 28 settembre 2015).

Ecco tutte le informazioni e le curiosità sulla Luna Rossa: come, da dove vederla in Italia, a che ora inizia e quando finisce.

Eclissi Luna Rossa stasera 27 luglio: orario, durata e visibilità

La totalità dell’evento si svolgerà dalle 19.13 alle 02.31, ma il culmine arriverà alle 22.21 e sarà dalle 21.30 alle 23.14 che potremo osservare l’eclissi vera e propria.

Quest’ultima avviene come risultato dell’allineamento tra il Sole, la Terra e la Luna in quest’ordine (quando l’allineamento è tra Sole, Luna e Terra assistiamo a un’eclissi solare). Si può verificare solo quando c’è la luna piena e non ha bisogno di protezioni per essere guardata.

Trattandosi di un’eclissi totale, inoltre, la Luna si tingerà di rosso a causa di un fenomeno chiamato scattering di Rayleigh che si verifica perché durante l’eclissi il nostro satellite non riceve luce direttamente dal Sole, ma solo quella che viene riflessa e diffusa dalla Terra.

La durata sorprendente di questa eclissi è dovuta alla posizione della Luna il 27 luglio: il satellite si troverà infatti alla sua distanza massima dalla Terra, il che ci permetterà di osservarla più a lungo al prezzo di vederla più piccola del solito. Consoliamoci, comunque, visto che avremo anche Marte da osservare.

La stessa notte, infatti, anche il Pianeta Rosso sarà in opposizione e vicino al suo perielio (il periodo di distanza minima rispetto al Sole), che coincide con il momento di massima visibilità. Si tratterà in realtà di una Grande Opposizione, la migliore da ammirare dopo la famosa opposizione del 2003.

Il pianeta sarà nella stessa area di cielo della Luna durante l’eclissi e la accompagnerà nelle sue fasi, che prevederanno la penombra, il momento prima e dopo l’eclissi in cui la Luna attraverserà il cono di penombra proiettato dalla Terra, e l’eclissi vera e propria, quando la Luna passerà nella zona d’ombra. Sarà riconoscibile grazie al suo particolare colore aranciato, diverso e più luminoso delle stelle, e sarà uno dei primo oggetti astronomici ad essere visibile nel cielo dopo il tramonto.

Come vedere l’Eclissi lunare dall’Italia

Come anticipato, l’eclissi di venerdì 27 luglio sarà visibile da tutta Europa, Italia compresa, dalle 21:30, quando la luna entra nell’ombra della Terra e diventa rossa, fino alle 23:13, quando comincerà ad emergere e riacquistare il suo colore normale. Come spiegano gli scienziati della NASA, “La tonalità in cui appare la luna dipende dalla quantità di polvere e nuvole nell’atmosfera. Se ci sono particelle extra nell’atmosfera, come ad esempio quelle derivate da una recente eruzione vulcanica, la luna apparirà di una tonalità più scura di rosso”.

Per vedere bene l’eclissi lunare è necessario un cielo favorevole, per cui la vista dello spettacolo celeste dipenderà dalle condizioni meteo della serata di venerdì. Stando alle previsioni, le regioni meridionali godranno della Luna Rossa visto il cielo prevalentemente sereno, mentre potrebbero essere penalizzate le regioni centrali per via di nubi e piogge sparse.

Per godersi al meglio lo spettacolo si consiglia di scegliere un luogo che consenta una chiara visione del cielo notturno, quindi preferibilmente in altura e lontano dalla città, anche se si tratta di un fenomeno così grande da non risentire troppo di lampioni e luci artificiali. Chi non riuscisse a guardarlo dal vivo potrà osservarlo in diretta streaming sul sito VirtualTelescope.

Sono molti anche gli osservatori da visitare in concomitanza con l’evento, utili per godere soprattutto della visione di Marte. Alcuni di questi permetteranno l’ingresso gratuito, come quello di Genova, l’INAF di Bologna e quello del campo sportivo San Romualdo a Roma. Sempre a Roma, un punto favorevole da cui guardare l’eclissi di Luna Rossa è il Gianicolo o, ancora, lo Zodiaco.

Per la prossima eclissi lunare dovremo aspettare il 21 gennaio 2019, quando la Luna Rossa tornerà a solcare i nostri cieli.

Leggi anche Apre il primo hotel di lusso nello spazio: quanto costa a notte.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Eclissi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.