È il momento degli stivali: guida all’acquisto

12 Settembre 2022 - 11:09

condividi

Non tutti i modelli vanno bene con ogni silhouette. Dagli ankle boots ai cuissardes, vi spieghiamo come scegliere quello perfetto per voi

È il momento degli stivali: guida all'acquisto

Versatili e intramontabili, gli stivali sono tra le calzature più amate dalle donne. Ideali sotto vestiti e gonne, stanno benissimo anche con jeans e pantaloni e sono adatti a qualsiasi situazione, da quelle più formali alle uscite nel tempo libero.

Esistono tuttavia delle semplici regole da seguire quando si vuole acquistare un nuovo paio di stivali. Questo perché non tutti i modelli vanno bene con ogni silhouette.

Se non volete sbagliare, ecco quindi una pratica guida che vi aiuterà nella scelta.

  • Fisico sportivo

Per chi ha gambe toniche e definite, con polpacci muscolosi, la scelta migliore sono gli ankle boots, meglio se con tacco squadrato per slanciare di più il fisico.

Essendo corti sono perfetti da indossare con un paio di jeans skinny o pantaloni flare, sia corti, in modo da lasciare scoperta un po’ di pelle o il calzino, sia lunghi (in questo caso del tronchetto appare solo la scarpa o la punta).

Sì anche all’abbinamento con le gonne a 3/4 o con quelle corte, mentre sarebbe da evitare con quelle troppo lunghe e i vestiti: in questo caso, infatti, gli stivaletti alla caviglia finirebbero per far sembrare più corta anche la gamba più slanciata.

  • Fisico androgino

Gli stivali al ginocchio dalla punta rotonda, rigorosamente flat, sono la soluzione giusta per chi rientra in questa categoria e vuole risultare ancora più femminile e seducente.

  • Fisico minuto

Chi è di statura non troppo alta ha un’unica missione: trovare una calzatura che slanci il più possibile la figura.

In questo caso quello che vi occorre sono un paio di stivaletti a punta con tacco sottile. La forma di queste scarpe, infatti, regala naturalmente dei centimetri in più.

  • Fisico longilineo

Chi ha il classico vitino da vespa e le gambe sottili troverà negli stivali cuissardes aderenti, che si indossano come una calza fasciando la gamba, il modello ideale.

Abbinati a un blazer dress, a una minigonna o a un paio di shorts daranno carattere, grinta e la giusta sensualità al look.

Ma attenzione al tacco: il modello flat sta bene a chi ha una silhouette slanciata (e in questo caso perfetto è l’abbinamento con un maxi maglione indossato come un vestito), mentre quello con il tacco alto si adatta con maggior facilità a chi non ha l’altezza tra i suoi punti di forza.

  • Fisico curvy

Chi ha gambe formose spesso lamenta di non riuscire a trovare facilmente degli stivali che calzino bene sui polpacci. La soluzione? Puntare sugli ankle boots.

Ebbene sì: un paio di stivaletti, anche bassi, che arrivino poco sopra la caviglia e che abbiano l’apertura un po’ ampia sono la risposta perfetta per chi ha bisogno di slanciare le gambe, facendo sembrare i polpacci più sottili.

Se poi volete cercare di assottigliare otticamente la caviglia, scegliete un modello leggermente più alto, elasticizzato e nero.

Da evitare, invece, quelli a metà polpaccio, che attirerebbero l’attenzione proprio su questa parte della gamba, così come gli stivali con tacco a spillo (in questo caso il contrasto tra la gamba e il tacco sottile non aiuta a slanciare la silhouette).

Argomenti

# Moda

Iscriviti a Money.it