Le donne al centro dell’innovazione economica, politica e culturale del nostro sistema industriale

Domenico Letizia

16 Agosto 2022 - 16:00

condividi

Attraverso continue ricerche la 4Ward_ Aerospace è diventata un riferimento per il trattamento di componenti dei velivoli aeronautici, della difesa e spaziali.

Le donne al centro dell'innovazione economica, politica e culturale del nostro sistema industriale

Per gli attivisti sociali e le organizzazioni di promozione culturale, innovativa e imprenditoriale, il mese di agosto può divenire un momento di dibattito, riflessione e condivisione di idee, con l’elaborazione di approfondimenti con i cittadini, il pubblico e gli utenti. Nel corso di questo mese estivo del 2022, ogni giorno alle ore 18.30, il gruppo degli Stati Generali delle Donne analizza i processi sociali, politici ed economici della nostra strettissima attualità.

Tra gli ultimi appuntamenti, lanciati online tramite la piattaforma Facebook, la coordinatrice nazionale degli Stati Generali delle Donne Isa Maggi ha affrontato e dibattuto sull’attualità politica, economica e innovativa con Raffaele Settimio, consulente finanziario, e con l’ospite speciale, Sabrina Zuccalà, presidente della società 4ward360, leader attivissima nello sviluppo dell’innovazione dei processi produttivi e nella produzione e somministrazione dei formulati nanotecnologici.

L’imprenditrice Zuccalà ha analizzato le ultime proposte della società nell’elaborazione di nuovi processi industriali e altamente innovativi, attraverso il lancio della società 4Ward_Aerospace, azienda leader nella ricerca e sviluppo di nuovi formulati per migliorare le applicazioni Aereospaziali e della Difesa. La nuova struttura è coerente con gli obiettivi dell’azienda gestita da Zuccalà, ispirata alla modernità di gestione, all’unicità di prodotti, servizi, tecnologie e processi, così come all’internazionalizzazione della struttura societaria.

Attraverso continue ricerche la 4Ward_ Aerospace è diventata un riferimento per il trattamento di componenti dei velivoli aeronautici, della difesa e spaziali, ottenuti mediante l’utilizzo di materiali compositi sempre più leggeri e resistenti. Queste spinte evolutive determinano nuovi spunti per l’introduzione di strumenti avanzati come risorse spendibili in maniera rapida ed efficace da parte della Difesa per variegate operazioni.

L’industria aerospaziale, tra le diverse aree di applicazione delle nanotecnologie, è quella che ricava un grande guadagno dall’utilizzo di materiali e dispositivi nanotecnologici. L’alleggerimento del carico associato alle componenti dei velivoli aeronautici e spaziali, ottenuto mediante l’utilizzo di materiali compositi sempre più leggeri e resistenti, o dispositivi elettronici sempre più piccoli, permette di risparmiare notevoli quantità di carburante e incrementare il payload. Pratiche innovative e di sviluppo economico che possono implementarsi grazie anche a un utilizzo certosino e ben programmato dei fondi del Pnrr.

I fondi europei sono stati al centro del dibattito online degli Stati Generali delle Donne e i relatori hanno rilanciato l’importanza di saper scegliere una buona politica e dei buoni amministratori per consentire al Pnrr di riscrivere il ruolo dell’Italia e il ruolo di ogni partito.

«Non ci rassegniamo alla cultura dell’assistenzialismo e del conservatorismo. Con il Pnrr possiamo rilanciare una nuova prospettiva economica dell’Italia in linea con quanto dettato dall’Agenda Draghi, rafforzando le imprese, tagliando le catene della burocrazia e dell’alta tassazione, valorizzando chi vive davvero di lavoro, come i liberi professionisti e gli imprenditori, e incentivando una nuova idea di sviluppo innovativo, sostenibile e in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e con quella che abbiamo imparato a conoscere come Agenda Draghi», ha ribadito l’imprenditrice Sabrina Zuccalà.

Inoltre, l’innovativa imprenditrice ha rilanciato l’idea della donna al centro dell’innovazione italiana, attraverso la strutturazione di una organizzazione politica, per promuovere l’idea delle donne innovative e lo sviluppo economico commerciale del nostro Paese, grazie anche alla green economy e all’utilizzo nei vari processi economici dei formulati in nanotecnologia.

«Il punto di partenza per un impegno politico e sociale delle Donne che diventano protagoniste e agenti di cambiamento, grazie ai punti programmatici e alle concrete proposte politiche internazionali provenienti dall’Agenda 2030 e dagli obiettivi di sviluppo sostenibile, è quello di riuscire a farsi ascoltare dalla politica, divenendo protagonisti attivi e concreti di cambiamento», ha ribadito Sabrina Zuccalà, rilanciando anche il suo impegno per le prossime politiche e annunciando una sua candidatura proprio in sostegno al ruolo che le donne possono avere nei processi innovativi del nostro sistema economico e sociale.

Iscriviti a Money.it