Donatella Bianchi, il programma: le proposte del M5s per le elezioni Lazio 2023

Alessandro Cipolla

24 Gennaio 2023 - 12:46

condividi

Il programma elettorale di Donatella Bianchi, la candidata presidente del Movimento 5 Stelle e della Lista Progressista alle elezioni regionali Lazio 2023.

Donatella Bianchi, il programma: le proposte del M5s per le elezioni Lazio 2023

Si intitola Un’aria nuova il programma elettorale redatto dalla coalizione, formata dal Movimento 5 Stelle e della Lista Progressista, che sostiene la candidatura a presidente della giornalista Donatella Bianchi in vista delle elezioni regionali Lazio 2023.

Come noto, nonostante gli ultimi anni passati a governare insieme in Regione, alla fine il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico non hanno trovato un accordo in queste elezioni regionali: a differenza della Lombardia, nel Lazio i giallorossi correranno separati con i dem che con il terzo polo sosterranno la candidatura dell’assessore Alessio D’Amato.

I pentastellati così insieme a parte della sinistra che si è riunita sotto le insegne della Lista Progressista, ha scelto di puntare sulla conduttrice ed ex presidente del Wwf Donatella Bianchi, realizzando poi un programma elettorale particolarmente attento all’ambiente e alla sostenibilità.

Vediamo allora quali sono le principali proposte contenute nel programma elettorale di Donatella Bianchi, la candidata presidente del Movimento 5 Stelle alle elezioni regionali Lazio 2023 del prossimo 12 e 13 febbraio.

Elezioni Lazio 2023: il programma di Donatella Bianchi

Con il nostro programma e la candidatura di Donatella Bianchi alla presidenza della Regione Lazio vogliamo dare la giusta attenzione alle famiglie e alle politiche sociali, contrastare la crisi energetica rinnovando il nostro impegno nei confronti della transizione ecologica”.

Così si legge sul sito del Movimento 5 Stelle Lazio, dove poi sinteticamente sono stati elencati quelli che sono i dieci punti del programma elettorale di Donatella Bianchi in vista delle elezioni regionali 2023.

AMBIENTE, TRANSIZIONE ECOLOGICA, RIFIUTI, DIFESA DEL SUOLO E BENI COMUNI

  • Ribadiamo con forza il nostro no all’inceneritore di Roma: non è sostenibile, non è un’opera virtuosa e va contro i dettami dell’economia circolare e della politica regionale. Dobbiamo invece rafforzare gli investimenti sulla raccolta differenziata in tutto il territorio, attuando una tariffa puntuale.
  • Per continuare nel solco della transizione ecologica vogliamo rafforzare le nostre idee approvate in questi anni: Reddito Energetico Regionale e Comunità Energetiche Rinnovabili. Infine, per contrastare il consumo di suolo, interveniamo sulla rigenerazione urbana e riqualificazione del patrimonio pubblico esistente.

SANITÀ, WELFARE E POLITICHE SOCIALI

  • Il diritto alla salute è un diritto universale, non vogliamo una sanità solo per chi se lo può permettere. Per questo è necessario investire nella sanità pubblica, potenziando e riqualificando la rete ospedaliera pubblica e i presidi territoriali, per avere uniformità nelle cure e ampliare il numero dei posti letto. Stop alle liste di attesa senza fine che costringono i pazienti a migrare fuori dalla regione, sperimentiamo dei percorsi assunzionali pubblici di giovani medici e di formazione tramite le scuole di specializzazione.

URBANISTICA, POLITICHE ABITATIVE E DEL TERRITORIO

  • Il diritto alla casa deve essere garantito a tutti, per questo vogliamo incentivare la rigenerazione del patrimonio destinato alle politiche abitative, investendo anche sulla semplificazione delle norme e sulla modernizzazione delle infrastrutture.

LAVORO E FORMAZIONE

  • Nessuno deve rimanere indietro: dobbiamo dare al Lazio nuove politiche di inclusione occupazionale. Investiamo sulla formazione dei giovani e su chi assume e forma nuovi professionisti. Per andare incontro a chi è in difficoltà vogliamo istituire il Reddito di Cittadinanza regionale, contro le scellerate politiche del governo Meloni.

SVILUPPO ECONOMICO, DIGITALIZZAZIONE, INNOVAZIONE, AGRICOLTURA E PESCA

  • Investiamo per incentivare l’imprenditoria femminile e giovanile e diamo nuovi fondi per le startup e le pmi, favorendo lo sviluppo delle imprese locali.
  • Attenzione ai settori dell’agricoltura e della pesca. Per il primo interveniamo con la nuova pianificazione agricola regionale, valorizzando le potenzialità di ciascun territorio e investendo sulle nuove tecnologie. Per il secondo promuoviamo investimenti dedicati alle attività ad essa connesse, come la pescaturismo e valorizziamo le nuove tecnologie.

TRASPORTI, INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SOSTENIBILE

  • Rendiamo gratuiti i trasporti regionali per gli under 25 e per i pensionati. Potenziamo poi le linee ferroviarie regionali per il trasporto di merci e persone, con un occhio alla rete dismessa e in disuso. Proponiamo la redazione del Piano Regionale di Mobilità Sostenibile, per passare a sistemi energetici ecosostenibile ed eco compatibili per il trasporto pubblico e privato.
  • Per l’autostrada Roma-Latina chiediamo una revisione e un superamento del progetto, per procedere alla messa in sicurezza della S.S. 148 Pontina e la costruzione di una metropolitana leggera di superficie per il trasporto pendolare.

SPORT, TURISMO E GRANDI EVENTI

  • Implementiamo le politiche e gli investimenti per un turismo accessibile, sostenibile e di qualità, proseguendo il percorso già avviato del Movimento 5 Stelle in questi anni. Si parte dalla digitalizzazione dei servizi con una nuova piattaforma e una App per la promozione dell’offerta turistica del Lazio. Avvio poi delle DMO – Destination Marketing Organization (Organizzazione Manageriale della Destinazione) che si occuperanno della gestione strategica e coordinata di tutti gli elementi che costituiscono le destinazioni turistiche nel Lazio.
  • Infine investimenti dedicati ai grandi eventi sportivi e di rilevanza turistica, promuovendo la cultura dello sport come stile di vita sano.

DIRITTO ALLO STUDIO, GIOVANI E CULTURA

  • Al centro del nostro programma c’è la piena fruizione del diritto allo studio, senza alcun tipo di distinzione. Vogliamo investire per l’ammodernamento e l’efficientamento energetico delle residenze universitarie, degli impianti sportivi e dei laboratori scientifici delle università pubbliche. Implementare poi le risorse destinate alle borse di studio e riduzione delle tasse universitarie per le fasce più deboli.
  • Realizzazione di un piano strategico per realizzare nuovi poli e servizi culturali, distribuiti su tutto il territorio, riutilizzando immobili pubblici in disuso o abbandonati per creare luoghi di incontro e co-working gestiti dai giovani per i giovani.

DIRITTI CIVILI E LOTTA ALLE DISEGUAGLIANZE

  • È fondamentale ridurre le diseguaglianze sociali e salariali attraverso politiche di inclusione. Abbattiamo le barriere architettoniche e le discriminazioni, per una Regione a misura di tutti i cittadini. Combattiamo la lotta alla discriminazione dettata dall’orientamento sessuale e all’identità di genere con una legge regionale specifica e istituiamo un fondo per il patrocinio gratuito per le vittime di discriminazione e violenza.

LEGALITÀ E CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

  • Vogliamo potenziare gli strumenti a disposizione per il contrasto ai fenomeni di usura, indebitamento e azzardopatia. È necessario portare iniziative sulla cultura della legalità anche nelle scuole e rafforzare gli investimenti destinati al recupero dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
  • Infine la realizzazione di un testo unico in materia di sicurezza urbana e polizia locale, con una formazione continua del personale.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO