De Luca ha il piano anti-virus per l’autunno

Violetta Silvestri

07/06/2020

27/04/2021 - 16:36

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Vincenzo De Luca sta preparando la Campania alla prevenzione dal coronavirus per l’autunno. Il governatore ha le idee chiare: vaccinarsi il più possibile contro l’influenza. Ecco il piano del presidente campano.

De Luca ha il piano anti-virus per l'autunno

Vincenzo De Luca ha annunciato il suo piano per combattere un’eventuale nuova ondata di coronavirus in autunno.

Per la regione Campania, il governatore pensa all’obbligatorietà del vaccino antinfluenzale, per evitare l’intensificarsi di casi sospetti della COVID-19 e, quindi, l’intasamento di strutture sanitarie.

Il presidente della regione meridionale, spesso sotto i riflettori in questo periodo dominato dall’epidemia, ha quindi le idee chiare su come tenere sotto controllo la sua regione. Ecco il piano De Luca sui vaccini contro l’influenza.

De Luca prepara la Campania contro il coronavirus in autunno

Il governatore De Luca sta già pianificando la strategia contro il coronavirus, che potrebbe tornare a infettare i cittadini in autunno.

Mantenere alta la guardia e lavorare intensamente sulla prevenzione sono da sempre i concetti chiave della politica del presidente campano, balzato spesso in prima pagina proprio per la sua determinazione nella lotta alla pandemia.

La maggiore preoccupazione, adesso, è prevenire l’ondata autunnale del virus, considerata probabile da diversi esperti. La ricetta di De Luca comprende innanzitutto l’obbligatorietà dei vaccino antinfluenzale.

Queste le parole del governatore:

Dobbiamo vaccinare tutti contro l’influenza, il 100% dai bambini agli anziani, perché l’influenza ha la stessa sintomatologia del Covid. È bene vaccinarsi tutti per tempo, altrimenti avremo a settembre-ottobre ospedali inondati di presenze di pazienti e faremo fatica a reggere. Ognuno vada a fare il vaccino perché ci aiuterà tantissimo a non confondere patologie influenzali con patologie Covid”

Una strategia sanitaria ben delineata quella di De Luca, che anche altre regioni stanno studiando. Nel Lazio, per esempio, [Zingaretti ha firmato un’ordinanza>/Vaccino-influenza-obbligatorio-da-settembre-2020-dove-per-chi] sull’obbligatorietà del vaccino per gli over 65 e il personale sanitario.

De Luca e la strategia del vaccino antinfluenzale

Organizzare l’estensione del vaccino contro l’influenza non sarà un compito proprio facile per la Campania.

Stando alle parole di De Luca, infatti, la regione dovrà acquisire circa 2 milioni di dosi di vaccino per coprire almeno il personale sanitario, gli ultra sessantenni e i bambini fino a 6 anni.

Sarà necessario, inoltre, un buon coordinamento tra Asl territoriali, medici di base, farmacie e pediatri per evitare che fasce di popolazione restino fuori dalla somministrazione.

Per De Luca, come per altri governatori, il piano contro il coronavirus autunnale richiede sin da ora una politica efficiente nella sanità. Oltre al vaccino contro l’influenza, infatti, bisognerà sempre avere tamponi e reparti ospedalieri pronti per i probabili malati di coronavirus.

Iscriviti alla newsletter