La crisi commerciale colpisce anche la carta igienica: i motivi

Violetta Silvestri

26 Marzo 2021 - 15:14

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cosa c’entra l’attuale crisi dei container nel commercio marittimo e la probabile carenza di carta igienica? In un momento delicato per il trasporto merci, suona anche questo allarme: i dettagli.

La crisi commerciale colpisce anche la carta igienica: i motivi

La crisi dei container, innescata dall’enorme domanda dalla Cina, si protrae da mesi nel commercio marittimo globale.

Tra le varie conseguenze spunta ora anche l’allerta per la fornitura di carta igienica.

Il più grande produttore di pasta di legno - la materia prima per prodotti tra cui la carta igienica - ha avvisato che la crisi globale dei container potrebbe iniziare a creare ostacoli nell’offerta: lo scenario.

Strani effetti della crisi container: a rischio la carta igienica

L’azienda Suzano SA spedisce principalmente la sua pasta in navi da carico note come break bulk. Con la domanda in aumento per le navi che trasportano container in acciaio nervato, sta crescendo la pressione sul settore e le spedizioni della società sono a rischio, secondo l’amministratore delegato Walter Schalka.

Il tutto sta accadendo in un momento in cui la domanda di carta igienica per uso residenziale è aumentata notevolmente (con lockdown e smart working che costringono le persone a stare più tempo in casa) e i consumatori hanno iniziato ad accumulare scorte e ad acquistare nel panico.

Schalka è preoccupato che i problemi di spedizione si moltiplicheranno e non potranno che peggiorare. Interruzioni significative al commercio di pasta di legno potrebbero alla fine influire sulle forniture del bene se i produttori non dispongono di ampie scorte.

Con l’aumento della concorrenza per le navi da carico, le navi break-bulk attraccano ai terminal della compagnia meno spesso del solito.

Da sottolineare, il Brasile è il primo fornitore mondiale di pasta di legno e Suzano rappresenta circa un terzo delle forniture globali di pasta di legno duro, il tipo utilizzato per produrre carta igienica.

Commercio globale sotto pressione

Le perturbazioni sul mercato delle merci stanno minando il commercio globale, in particolare per i prodotti alimentari e agricoli.

Il traffico portuale è stato frenato, i costi di trasporto sono aumentati e le consegne sono rallentate.

La crisi dei container, iniziata soprattutto a causa della forte domanda cinese, va avanti da tempo ormai.

Ma l’avvertimento di Suzano è tra i primi grandi segnali che mostrano la ricaduta su altri mercati marittimi. Se la pressione continua ad aumentare i costi di trasporto, si solleva anche lo spettro di un’accelerazione dell’inflazione. Oltre che della carenza di carta igienica.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories