Covid, allarme in Europa per una nuova ondata: ecco i Paesi in cui crescono contagi e decessi

Stefano Rizzuti

22 Ottobre 2021 - 10:05

condividi

Il Covid-19 non è ancora sconfitto, neanche in Europa. Se in Italia la curva è sotto controllo, situazione ben diversa si registra in Russia, Bulgaria, Romania e non solo.

Covid, allarme in Europa per una nuova ondata: ecco i Paesi in cui crescono contagi e decessi

Nel mondo la pandemia arretra. Ma in Europa i casi di Covid-19 aumentano e i decessi sono in crescita. Il coronavirus è tutt’altro che sconfitto e il rischio di una nuova ondata viene percepito come sempre più concreto in Europa.

Nel Regno Unito si è registrato il record di contagi da luglio (superati i 52mila giornalieri) con 115 decessi e un netto aumento dei casi nell’ultima settimana. Si prepara a un nuovo picco anche la Germania che prevede un aumento dei contagi tra l’autunno e l’inverno.

La Russia fa segnare ogni giorno un nuovo record di decessi, superando quota mille morti al giorno. A Mosca torna il lockdown dal 28 ottobre: resteranno aperti solo supermercati e farmacie. La Bulgaria, Paese meno vaccinato in Ue, viaggia a oltre 4.500 contagi al giorno (il secondo peggior dato da inizio pandemia) e oltre 100 morti.

In Bulgaria si corre ai ripari con l’obbligo di green pass per cinema, ristoranti, teatri e palestre. Salgono i nuovi contagi anche in Belgio, Lettonia, Lituania, Danimarca, Slovenia e Slovacchia. In più va tenuta d’occhio la variante Delta plus, individuata anche in Italia.

I Paesi europei con più nuovi contagi

Attraverso i dati forniti da Our world in data è possibile valutare in quali Paesi si registrano più casi di Covid sulla media degli ultimi sette giorni e parametrando il dato in base alla popolazione (quindi considerando i contagi ogni milione di abitanti):

  • Lettonia 1.570
  • Lituania 1.250
  • Estonia 1.140
  • Serbia 1.060
  • Slovenia 888,04
  • Romania 842,23
  • Regno Unito 758,26
  • Croazia 747,98
  • Bulgaria 698,31
  • Belgio 565,35
  • Russia 242,72
  • Danimarca 227,58
  • Germania 208,68
  • Francia 93,04
  • Portogallo 85,07
  • Italia 62,8
  • Spagna 40,24

Si registra il maggior numero di contagi in Lettonia, Lituania, Estonia e Serbia. Alto il numero anche in Romania e nel Regno Unito mentre va molto meglio in Francia, Portogallo, Italia e Spagna.

I nuovi decessi per Covid in Europa

Altro dato da analizzare è quello sui nuovi decessi per milione di abitanti. In questo caso i dati cambiano, almeno in parte:

  • Romania 20,33
  • Bulgaria 15,27
  • Lituania 10,36
  • Lettonia 8,42
  • Serbia 7,96
  • Russia 6,78
  • Croazia 4,24
  • Estonia 3,77
  • Slovenia 2,34
  • Regno Unito 1,92
  • Belgio 1,26
  • Germania 0,79
  • Portogallo 0,65
  • Italia 0,62
  • Spagna 0,56
  • Danimarca 0,49
  • Francia 0,48

I Paesi con più decessi non corrispondono a quelli con più casi ma sono, come vedremo, quelli in cui le vaccinazioni procedono maggiormente a rilento. Anche in questo caso il dato dei Paesi più vaccinati - Portogallo, Italia, Spagna, Danimarca e Francia - è nettamente più basso.

La popolazione completamente vaccinata

Proprio il dato sulle vaccinazioni sembra spiegare in parte l’andamento di casi e decessi. Ecco la percentuale di persone completamente vaccinate per Paese:

  • Portogallo 86,82%
  • Spagna 79,37%
  • Danimarca 75,69%
  • Belgio 73,20%
  • Italia 70,40%
  • Francia 67,36%
  • Regno Unito 66,61%
  • Germania 65,43%
  • Lituania 61,16%
  • Estonia 55,22%
  • Slovenia 53,11%
  • Lettonia 50,68%
  • Croazia 43,12%
  • Serbia 42,58%
  • Russia 32,50%
  • Romania 29,87%
  • Bulgaria 20,20%

I Paesi con più vaccinati, a partire da Portogallo, Spagna e Italia, sono quelli con meno decessi. Al contrario il maggior numero di decessi si registra in Romania e Bulgaria, i due Paesi meno vaccinati tra quelli considerati. Ancora in Russia, Serbia, Croazia e Lettonia il tasso di vaccinazione è basso mentre il numero di decessi è tra i più alti in assoluto.

Iscriviti a Money.it