Cosa sta succedendo ai prezzi degli aerei

Chiara Esposito

21 Maggio 2022 - 17:29

condividi

Tariffe raddoppiate in tutta Europa; +35% per i voli intercontinentali secondo i dati del Codacons.

Cosa sta succedendo ai prezzi degli aerei

Il Codacons denuncia il fenomeno del caro-aerei in Italia. Dopo l’impennata sulle bollette e sulla benzina arriva anche la stangata sui prezzi dei voli con biglietti dalle tariffe raddoppiate anche nel caso dei voli nazionali ed europei.

Lo spostamento estivo, e non solo, inizia a risentire duramente della crescita dei listini dei carburanti a livello mondiale. Le tasche dei consumatori, già martoriate da altre spese extra con la crisi energetica generata dalla guerra in Ucraina, saranno quindi messe ancora una volta a dura prova. La stima dell’Unione petrolifera (Unem) mostra come l’aumento generalizzato delle tariffe corrisponda a un incremento del 158% rispetto all’aprile 2021 del costo del carburante per aerei.

Il tutto al netto dei volumi di transito che restano ancora inferiori del 25% (-100.000 tonnellate) rispetto al 2019 a causa del minor utilizzo dei voli a lunga distanza. Questi valori quindi vengono riassunti dal Codacons con un +35% complessivo per la mobilità intercontinentale.

Ci sono però anche novità significative sul costo della mobilità marittima e di quella su rotaia. Ecco quindi il quadro complessivo delle spese che gli italiani dovranno affrontare per gli spostamenti estivi 2022.

Tutti i rincari, caso per caso

L’associazione dei consumatori ha rielaborato gli ultimi dati forniti dall’Istat definendo con precisione lo scostamento dei prezzi nel corso dell’ultimo mese rispetto alle tariffe comuni dei voli europei. Emerge così che i prezzi hanno subito un generale incremento del +91% rispetto allo stesso periodo del 2021 e in particolare i voli intercontinentali sono rincarati del +35,7%. Aumenta anche il prezzo di quelli nazionali che oggi risulta in crescita del 15,2%.

Arrivano poi i rincari nelle tariffe dei traghetti con il Codacons che spiega come sul versante dei trasporti marittimi nell’ultimo mese i prezzi siano aumentati del +19,4% rispetto allo stesso periodo del 2021.

L’effetto del caro carburanti non tocca però il trasporto su rotaia i prezzi dei biglietti ferroviari che, anzi, scendono del -9,9% su base annua. Il risultato controcorrente, secondo ilSole24Ore, è l’effetto delle minori limitazioni legate al Covid e del ritorno di offerte e sconti praticati dalle società. I tariffari del settore, messi a confronto su base nazionale con quelli degli aerei, delineano il seguente risultato: un volo Roma-Milano costa circa 128 euro per andata e ritorno mentre la stessa tratta è accessibile a soli 79,80 euro a chi sceglie di spostarsi in treno.

Costi reali per voli a Parigi, Londra o Madrid

Le rinunce più pressanti però saranno di certo registrate dal settore di mobilità estera che, come abbiamo visto, stacca di svariati punti percentuali il parallelo nazionale.

Il Codacons per avvalorare le sue tesi e offrire ai consumatori un dato concreto da visualizzare ha quindi svolto alcune comparazioni prendendo in esame tre mete particolarmente gettonate tra i viaggiatori italiani: Parigi, Londra e Madrid.

Tramite le analisi dei costi è stato infatti possibile verificare quanto costi davvero un volo aereo andata/ritorno oggi. L’ipotesi di spesa è stata fatta ipotizzando date di viaggio dal 10 al 12 giugno con partenza in mattinata e ritorno pomeriggio/sera dai maggiori aeroporti della penisola. Il risultato parla chiaro: per andare a Parigi partendo da Fiumicino e atterrando allo scalo di Charles de Gaulle servono almeno 355 euro (in economy); per andare da Roma a Madrid si parte dai 240 euro mentre per atterrare a Londra all’aeroporto di Heathrow partendo da Roma Fiumicino occorre spendere almeno 399 euro. Quest’ultimo prezzo in realtà scende a 271 euro se si parte da Linate con ritorno a Malpensa.

Il problema principale è che, se pur si delinea l’alternativa del treno, il trasporto ferroviario non può certo rispondere in maniera completa e massiccia alla domanda e, seppur ne fosse in grado, è più plausibile pensare che molti sceglieranno di non spostarsi affatto e risparmiare.

Argomenti

# Costi
# Aereo

Iscriviti a Money.it