Cosa non si può fare in Qatar: le attività vietate durante i Mondiali di calcio

Giorgia Bonamoneta

19 Novembre 2022 - 00:05

condividi

I Mondiali di calcio 2022 in Qatar sono all’insegna dei divieti. È stato annunciato lo stop alla birra negli stadi, ma non è l’unica attività illegale. Ecco cosa non si può fare in Qatar.

Cosa non si può fare in Qatar: le attività vietate durante i Mondiali di calcio

I Mondiali di calcio 2022 si giocheranno in Qatar, con tutte le limitazioni del caso. Per mesi si è tentato di trovare un compromesso, ma a pochi giorni dal calcio d’inizio un divieto sopra tutti ha fatto discutere: stop alla birra. Ovviamente non è soltanto questione di cosa si può bere o dove si può bere, in generale i Mondiali di calcio del 2022 fanno discutere dal momento stesso dell’assegnazione. In Qatar la costruzione degli Stati e delle altre strutture per i Mondiali hanno visto diverse critiche dovute allo sfruttamento e alle morti sul lavoro.

La corruzione, l’assenza dei diritti delle donne, di libertà di espressione, dei lavori e dei diritti civili fanno da sfondo a un Mondiale molto discusso. Sono diverse le cose che non si possono fare in Qatar, ma che probabilmente saranno fatte comunque. Pensiamo per esempio alle squadre di calcio che hanno già annunciato di voler sfidare alcune delle regole imposte, come l’esposizione della bandiera arcobaleno per i diritti civili.

L’associazione RYR Qatar, un’associazione privata e non riconosciuta dalle autorità per il turismo del Qatar, ha iniziato a far circolare una scheda per tutti i turisti, i tifosi e in generale tutti coloro che provengono dalla cultura occidentale su come comportarsi nel paese. Anche se non ufficiale, l’account e le indicazioni di RYR Qatar ci offrono un’idea di ciò che si può fare e ciò che non si può fare in Qatar.

Le regole per vivere i Mondiali di calcio 2022: cosa si può e cosa non si può fare

Ci sono cose che si possono fare e cose che in Qatar sono illegali. I tifosi che si troveranno in Qatar per vedere dal vivo i Mondiali di calcio 2022 devono rispettare alcune regole, pena il carcere. Le regole in Qatar sono distribuite sia in maniera ufficiale che non ufficiale. Per esempio si è dovuto attendere oggi venerdì 18 novembre, a pochi giorni dal calcio d’inizio, per scoprire che sarà illegale bere la birra negli stadi, ma l’associazione RYR lo aveva già annunciato da tempo. In luoghi diversi dagli stadi comunque non ci sarà il limite. La Fifa ha atteso fino all’ultimo per ribaltare una decisione di compromesso che era stata inizialmente raggiunta con i rappresentanti in Qatar. Una sconfitta che pesa soprattutto sugli sponsor.

Altri divieti sono per esempio quello di rapporti sessuali occasionali e consenzienti e le proteste pubbliche, per esempio quelle a favore dei diritti civili o contro lo sfruttamento lavorativo che ha permesso l’innalzamento di 11 stadi e le strutture necessarie per i Mondiali di calcio 2022.

Limite all’alcool e al sesso: cosa si rischia in Qatar

Secondo la guida non ufficiale i comportamenti da non praticare sono:

  • bere alcool;
  • omosessualità;
  • immodestia;
  • blasfemia;
  • non rispettare i luoghi di culto;
  • musica e suoni ad alto volume;
  • appuntamenti;
  • fare foto alle persone senza il loro consenso.

Alcuni sono stati confermati proprio oggi, come il limite al consumo di alcol. Secondo le regole comportamentali l’uso di alcolici è consentito solo nei luoghi autorizzati come in hotel e ristoranti, la vendita è però fortemente limitata: bisognerà aver compiuto 21 anni per acquistare alcolici. Bere nelle aree non consentite è severamente vietato e comporta una multa fino a 800 euro e il carcere fino a sei mesi. Se negli stadi non sarà possibile bere, sarà possibile però farlo all’interno dell’evento Arcadia Spectacular, un festival di artisti e dj dove sarà possibile bere dalle 10 del mattino alle 5 del giorno successivo.

Argomenti

# Reato
# Qatar

Iscriviti a Money.it