La seconda ondata potrebbe non esistere: ecco la prova

La teoria di una sola grande ondata: gli esperti spiegano perché potrebbe non esistere una seconda ondata di contagi.

La seconda ondata potrebbe non esistere: ecco la prova

Non ci sono prove che il coronavirus avrà un andamento stagionale come l’influenza o il raffreddore, e intanto l’OMS avverte che la pandemia di coronavirus sta procedendo e sta accelerando.

Tutto fa pensare che il Covid-19 si stia diffondendo in una sola grande ondata, e che non frenerà il suo corso per riapparire nei mesi invernali. Margaret Harris, portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha insistito sul fatto che i continui dibattiti sulla eventuale seconda ondata della malattia sono chiacchiere senza fondamento.

Perché è sbagliato parlare di seconda ondata

“Tutti stanno ancora pensando alle stagioni, ma dobbiamo capire che questo è un nuovo virus e può comportarsi in modo diverso”, ha detto la Harris nell’ultimo briefing virtuale a Ginevra, sollecitando la vigilanza nell’applicazione di misure per rallentare la trasmissione, che sembra essere accelerata da minore attenzione e dagli assembramenti.

L’esperta ha anche messo in guardia dal pensare al virus in termini di ondate: “Sarà una grande ondata, andrà un po’ su e un po’ giù. La cosa migliore è appiattire la curva”.

Un’unica grande ondata

Inoltre la questione della seconda ondata è molto controversa: senza una definizione scientifica concordata, il termine seconda ondata è stato usato per indicare qualsiasi cosa, dai picchi localizzati di infezione a crisi nazionali in piena regola, ed ecco perché gli esperti evitano di usarlo.

Dal punto di vista dell’OMS la pandemia appare ancora grande e in rapido aumento nel mondo. Ciò che può confondere le cose è che diverse aree dello stesso paese sono sfasate e sperimentano l’epidemia in periodi diversi. È quello che è successo agli Stati Uniti, dove una prima ondata forte ma irregolare si è mossa piano all’inizio per poi diffondersi più rapidamente.

Alcuni esperti spiegano quindi che il termine seconda ondata è diventato più mediatico che scientifico. Quello che stiamo vedendo sono picchi di infezione, che le persone potrebbero chiamare “ondate”, ma in quel caso staremmo osservando dozzine di ondate ovunque.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories