Come sarà la fine del mondo secondo gli astronomi

Alessandro Nuzzo

14 Aprile 2024 - 11:33

Il Sole non durerà in eterno e prima o poi cesserà di esistere. A quel punto che ne sarà della Terra? Ecco lo scenario immaginato dagli scienziati.

Come sarà la fine del mondo secondo gli astronomi

La fine del mondo è stata spesso protagonista di previsioni fantasiose ogni volta accade sulla Terra un fenomeno raro. L’ultima volta che un evento è stato paragonato ad una possibile fine del mondo è stato proprio qualche giorno fa, in occasione dell’eclissi solare totale che ha interessato Canada, Messico e Stati Uniti. E invece, a parte lo spettacolo unico della Luna che si è allineata totalmente tra Sole e Terra, non è accaduto nient’altro.

Ma per gli scienziati, studiare e capire quando e se potrà esserci la fine del mondo è una sfida da portare avanti. È ciò che si stanno chiedendo anche i ricercatori dell’Università di Warwick, nel Regno Unito. Partendo da una certezza, ovvero che il Sole non durerà in eterno ma che prima o poi si spegnerà, si stanno chiedendo quali conseguenze potrebbero esserci per i pianeti e la Terra stessa? Potrà la fine del Sole portare anche alla fine dell’esistenza della Terra? Ecco la risposta che hanno provato a dare.

Cosa succederà quando il Sole morirà

Secondo gli scienziati tra 5 miliardi di anni il Sole esalerà l’ultimo respiro. Il suo combustibile si esaurirà e il Sole inizierà a gonfiarsi trasformandosi in una stella gigante rossa. Perderà poi gradualmente la sua massa e dopo che il suo guscio esterno sarà stato spazzato via, resterà una nana bianca circondata da gas. Questo è lo scenario che hanno ipotizzato gli scienziati per il Sole studiando il comportamento di altre nane bianche.

Nello specifico sono state tre le nane bianche studiate dagli scienziati per 17 anni. La prima, la ZTF J0328−1219 è rimasta stabile per molto tempo, ma ha subito un grave evento catastrofico nel 2010. Un altra, la ZTF J0923+4236, si scuriva in modo irregolare ogni due mesi. Il terzo. La terza, la WD 1145+017, ha mostrato grandi variazioni nel numero, nella forma e nella profondità dei transiti e questo lascia intendere la imprevedibilità di questi corpi celesti che rendono complessa ogni immaginazione.

Ma ciò che gli scienziati si sono chiesti e cosa potrà accadere alla Terra nel momento in cui il Sole cesserà di esistere. Riuscirà a sopravvivere senza la sua stella?

Per gli scienziati dell’Università di Warwick, la Terra diventerà completamente inabitabile. La previsione è che durante la fase di espansione, il Sole sicuramente inghiottirà Mercurio e Venere. La stessa sorte toccherà anche alla Terra? Di sicuro diventerà inabitabile ma non è detto che sfuggirà alla sorte che capiterà a Mercurio e Venere. Questo dipenderà da quanta massa perderà il Sole. Perderà comunque la sua atmosfera e gli oceani in uno scenario dove per ogni forma di vita sarà impossibile esistere.

Gli scienziati sono giunti a questa conclusione analizzando i transiti attorno alle nane bianche. Chi si avvicina alle nane bianche, l’enorme gravità tende a dividere questi corpi in pezzi sempre più piccoli fino a quando tutto ciò che rimane è polvere che cadrà poi sulle nane bianche stesse.

Ci si aspetta invece che Marte e i quattro pianeti giganti gassosi del nostro sistema solare, ovvero Giove, Saturno, Urano e Nettuno, sopravviveranno e continueranno ad essere in orbita attorno al Sole con un futuro da nana bianca.

Argomenti

# Spazio

Iscriviti a Money.it

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo