Borsa Milano oggi 7 settembre: Ftse Mib e le piazze europee in lieve rialzo

Violetta Silvestri - Giacomo Andreoli

07/09/2022

07/09/2022 - 17:57

condividi

La seduta di Milano di oggi, 7 settembre, parte in rosso come le altre principali piazze europee e poi sale lievemente. Lo spread si attesta sui 230 punti base circa.

Borsa Milano oggi 7 settembre: Ftse Mib e le piazze europee in lieve rialzo

Borsa di Milano di oggi, 7 settembre, avvia gli scambi in rosso, ma alla fine il Ftse Mib sale leggermente e si porta a 21.283,18 punti.

Gli investitori americani aspettano il Beige Book, il documento che descriverà lo stato di salute dell’economia statunitense, ma anche le parole di alcuni esponenti della Federal Reserve, che possono dare ulteriori dettagli sulle future strategie di politica monetaria.

In Europa, invece, si monitora la situazione energetica, con l’Ue che insiste sul price cap e Putin che parla di esplosione sociale in arrivo nel Vecchio Continente. Si attende poi la riunione di domani del board della Bce. Secondo le opinioni prevalenti Francoforte aumenterà i tassi di interesse di 75 punti base dopo il rialzo di 50 stabilito a luglio.

Borsa Milano oggi 7 settembre, aggiornamento delle 18.00: Ftse Mib in lieve rialzo

Il Ftse Mib sale dello 0,04% e chiude a 21.283,18 punti. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi, poi, scende leggermente e si attesta attorno ai 230 punti base.

Sul listino principale della Borsa di Milano, quindi, si mettono in mostra le utility. Hera guadagna il 2,69%, A2A lo 0,69% ed Enel l’1,53%. La significativa discesa del prezzo del petrolio, invece, affossa Eni (-2,79%) e Tenaris (-3,15%).

Aggiornamento delle 13.00: Ftse Mib resta in perdita

Alle ore 13.04 l’indice milanese perde lo 0,19% e in Europa il Dax tedesco lo 0,33% e il Cac francese lo 0,35%. L’Euro Stoxx 50 viaggia in rosso, con un -0,34%.

L’EUR/USD sta recuperando terreno sopra 0,9900, mentre il rally del dollaro USA prende una pausa. Gli investitori si preparano a un aumento del tasso di 50 pb da parte della Bce questo giovedì, di fronte all’aggravarsi della crisi energetica europea. Alcuni, però, vedono un rialzo più aggressivo di 75 pb.

Aggiornamento delle 9.30, Ftse Mib a 21.300 punti

L’indice milanese oscilla sui 21.300 punti, in perdita dello 0,83% alle ore 9.30 circa. In Europa, il Dax tedesco scambia in rosso con un -0,91% e il Cac francese con un -0,73%. Anche Londra è in perdita: il FTSE 100 crolla dell’1,36%.

Tra crisi energetica sempre più profonda e prossima riunione Bce, attesa per domani 8 settembre, le piazze europee sono vulnerabili di ulteriori ribassi.

Borsa Asia: listini in rosso

I mercati asiatici si apprestano a chiudere una seduta per lo più negativa, con tutti gli indici - eccetto Shanghai - in perdita.

All’incertezza globale, legata molto alle prossime mosse della Federal Reserve sui tassi, si sono aggiunti i dati poco entusiasmanti della bilancia commerciale cinese. Il dragone arranca tra domanda interna debole e oscure prospettive mondiali.

A Wall Street spiccano i rendimenti

Nella notte, il Dow è sceso di circa 173 punti o dello 0,5% e l’S&P 500 è scivolato dello 0,4%. Il Nasdaq Composite è sceso dello 0,7% raggiungendo la prima serie di sette giorni di sconfitte dal 2016.

Le mosse sono arrivate in mezzo a un’impennata dei rendimenti obbligazionari che ha visto il rendimento del Tesoro statunitense a 10 anni balzare al livello più alto da giugno. Il tasso del Tesoro a 30 anni ha chiuso al livello più alto dal 2014.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.